Calcio: diretta online

Empoli-Napoli 25 febbraio 2023

/ A partire dalle ore 18, aggiornamenti in tempo reale sulla gara nella parte centrale di questa pagina/

Empoli Napoli 0-2 cronaca azioni 25 febbraio 2023

Diretta online azioni Empoli-Napoli 24^ giornata Serie A 2022-23 (Foto stadio Castellani: archivio Sandro Sanna)

PROVA DI FORZA

La capolista Napoli stasera a Empoli potrebbe fare un altro passo in avanti in ottica scudetto. Il 24° turno riserva, infatti, alla squadra di Spalletti la sfida al Castellani contro gli azzurri di mr Paolo Zanetti. Alla 14^ giornata, nel girone di andata, finì 2-0 per i partenopei. Lo scorso 8 novembre decisero la sfida i gol di Lozano (al 24° del secondo tempo) e di Zielinski (a 2 minuti dalla fine). Gli uomini di mr Spalletti arrivano a questa gara reduci dal convincente successo nell’Andata degli ottavi di Champions League contro i tedeschi dell’Eintracht Francoforte e, da metà gennaio a oggi, hanno in campionato un ruolino di 7 vittorie consecutive (nel complesso, 20 successi, 1 sconfitta e 2 pareggi, per un totale di 62 punti). L’Empoli del gioco ragionato, palla a terra, a sua volta è a centro classifica a quota 28 e con un tranquillizzante +11 sulla zona retrocessione. I toscani, nel complesso, stanno facendo un buon percorso, in quanto nelle ultime 7 gare hanno battuto Sampdoria e Inter, pareggiato con Lazio, Spezia, Torino e Fiorentina e perso solo all’Olimpico contro la Roma. Insomma, nonostante l’apparente divario di classifica tra le due formazioni, le caratteristiche tecniche dei padroni di casa fanno ben intendere che la sfida si giocherà su equilibri molto sottili e per il Napoli sarà vietato sbagliare.

I CONVOCATI

Empoli: Vicario, Ebuehi, Ismajli, Luperto, Parisi, Marin, Henderson, Haas, Baldanzi, Satriano, Piccoli, Perisan, Ujkani, Liberato Cacace, Walukiewicz, De Winter, Tonelli, Stojanovic, Grassi, Degli Innocenti, Fazzini, Pjaca, Caputo, Vignato.

Napoli: Meret, Di Lorenzo; Rrahmani, Kim, Mario Rui, Anguissa, Lobotka, Zielinski, Lozano, Osimhen, Kvaratskhelia, Gollini, Marfella, Bereszynski, Ostigard, Juan Jesus, Olivera, Zedadka, Demme, Ndombelé, Zerbin, Elmas, Simeone, Politano, Gaetano.

CLASSIFICA ALLE ORE 17.55 DI SABATO 25 FEBBRAIO 2023 – Napoli 62, Inter 47, Milan 44, Roma 44, Lazio 42, Atalanta 41, Bologna 32, Juventus* 32, Torino 31, Udinese 30, Monza 29, Empoli 28, Lecce 27, Fiorentina 25, Sassuolo 24, Salernitana 21, Spezia 19, Hellas Verona 17, Sampdoria 11, Cremonese 9.

(*) -15 punti di penalizzazione. Per approfondimenti sul “Caso Juve”, clicca sul seguente link >> https://www.sportflash24.it/giustizia-sportiva-figc-penalizzazione-di-15-punti-alla-juve-250668

LA PARTITA IN TEMPO REALE

Nota Live Scores: per visualizzare i nostri aggiornamenti in tempo reale, premi il tasto F5 del PC o, se sei collegato al nostro sito con altre tipologie di dispositivi informatici (smartphone, tablet o smart tv), attiva una analoga funzione. Informiamo gli utenti che tra una trasmissione di dati e quella successiva potrebbero trascorrere anche 3 minuti.

Il tabellino

Risultato finale Empoli-Napoli 0-2
Marcatori: 17′ pt autogol di Ismajli (E), 28′ pt Osimhen (N)

Formazioni ufficiali

Empoli (4-3-1-2): Vicario; Ebuehi, Ismajli, Luperto, Parisi; Haas, Marin, Henderson; Baldanzi; Satriano, Piccoli.
In panchina: Perisan, Ujkani, Liberato Cacace, Walukiewicz, De Winter, Tonelli, Stojanovic, Grassi, Degli Innocenti, Fazzini, Pjaca, Caputo, Vignato.
Allenatore: Paolo Zanetti.

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo; Rrahmani, Kim, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Lozano, Osimhen, Kvaratskhelia.
In panchina: Gollini, Marfella, Bereszynski, Ostigard, Juan Jesus, Olivera, Zedadka, Demme, Ndombelé, Zerbin, Elmas, Simeone, Politano, Gaetano.
Allenatore: Luciano Spalletti.

Designazioni arbitrali: direttore di gara Ayroldi, coadiuvato dai guardalinee Perrotti e Moro. Quarto ufficiale Camplone. Addetto al VAR Fabbri. Assistente (AVAR) S. Longo.
Recuperi: 1′ pt, 6′ st

Le azioni minuto per minuto

Primo tempo

Ore 18, inizia Empoli-Napoli.

Nel 1° tempo l’Empoli attacca da sinistra verso destra rispetto alla visuale della tribuna stampa.

2′ – Azione di Parisi sulla sinistra e Lozano commette fallo. Punizione di Marin e palla fuori, non di molto.

7′ – Sugli sviluppi di un corner a favore del Napoli, Kvaratskhelia tira alto da fuori area.

9′ – Tendenza del Napoli a una leggera supremazia territoriale. L’Empoli, però, è compatto ai 30 mt.

11′ – Azione palla a terra dell’Empoli e tiro di Haas dai 20 mt: sfera alta.

14′ – Triangolazione tra Kvaratskhelia e Mario Rui e cross da sinistra del portoghese, ma Ismajli è attento a spazzare via la sfera dalla propria area di rigore.

17′ – AUTOGOL DELL’EMPOLI e Napoli in vantaggio. Sugli sviluppi di un corner da destra a favore della squadra partenopea, la difesa di casa respinge in qualche modo e la sfera, ripresa da Kvaratskhelia ai 20 mt, viene ‘scodellata’ con un preciso traversone verso la zona destra dell’area di rigore per l’accorrente Zielinski. Cross basso in area piccola del polacco e, nel tentativo di allontanare il pallone, Ismajli effettua un maldestro intervento, creando un problema insormontabile per l’incolpevole portiere Vicario. 

20′ – Lozano, in equilibrio precario, lancia sulla destra Osimhen, il quale, pur marcato, va al tiro: palla sull’esterno della rete.

21′ – Empoli in attacco e tiro di Henderson dai 20 mt: respinta in angolo di Meret.

21′ – Sugli sviluppi del calcio d’angolo, Meret respinge e il Napoli ricomincia a manovrare nella trequarti ospite.

23′ – Insidiosa azione di Ebuhei sulla destra, ma il Napoli riesce a chiudere i varchi.

25′ – Ammonito Henderson (E) per fallo su Osimhen.

28′ – GOOOL. Raddoppio del Napoli. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo da sinistra a favore degli azzurri, Zielinski serve fuori area Kvaratskhelia, il quale va al tiro e impegna Vicario. Respinta corta del portiere e Osimhen è prontissimo ad avventarsi sulla sfera e a insaccare da due passi.

33′ – Lozano va in pressing alto su Luperto, gli ruba il pallone e lo indirizza ai 15 mt per lo smarcatissimo Osimhen. Il nigeriano avanza e, a tu per tu contro Vicario, si fa respingere clamorosamente il pallone dal portiere dei padroni di casa. Palla in corner.

34 – Zielinski calcia dalla bandierina, doppio tocco testa-spalla di Kim in elevazione in area di rigore e palla respinta dalla traversa.

35′ – Marin ruba palla ad Anguissa sulla trequarti sinistra e la sfera arriva a Henderson, il cui tiro dalla distanza termina alto.

39′ – Il Napoli gestisce molto bene il possesso palla a centrocampo ed è reattivo nel chiudere i varchi quando non ha l’iniziativa. Insomma, gara abbastanza bloccata per i padroni di casa, che hanno pochi spazi per manovrare il pallone, data la compattezza degli azzurri nelle distanze tra i reparti.

43′ – Satriano lavora ottimamente il pallone ai 25 mt e serve Baldanzi, il cui tiro dal limite dell’area di rigore partenopea viene ribattuto da Kim.

45′ – Assegnato un minuto di recupero.

46′ – Finisce il primo tempo. Al Castellani, Napoli in vantaggio per 2-0 sull’Empoli. Partita sbloccata dall’autogol di Ismajli. Il raddoppio dei partenopei è firmato al 28′ da Osimhen.

Secondo tempo

Ore 19.05, riprende Empoli-Napoli.

Nel 2° tempo il Napoli attacca da sinistra verso destra rispetto alla visuale della tribuna stampa.

2′ – Satriano va via sulla sinistra a Mario Rui e crossa basso, ma Rrahmani stoppa con tempismo Piccoli.

4′ – Staffilata di Anguissa dalla distanza: palla a lato.

7′ – Ai 15 mt, colpo di tacco smarcante di Anguissa per Lozano e diagonale del messicano: sfera a lato di pochissimo.

11′ – Lozano serve Di Lorenzo, il quale va al cross da destra per Osimhen. Conclusione del nigeriano e pallone deviato in angolo dalla difesa di casa.

13′ – Doppio cambio nell’Empoli. Esce Henderson ed entra Grassi. Piccoli fa spazio a Caputo.

15′ – Annullato un gol a Osimhen per una presunta irregolarità in attacco del nigeriano.

17′ – Ammonito Grassi (E)

18′ – Ammonito Lozano (N)

19′ – Dopo un’ora abbondante di gioco, la pressione e la supremazia del Napoli sono molto marcate. Un dato statistico ? Dieci calci d’angolo per gli azzurri e tre per l’Empoli, fino a questo momento. Il ‘bottino’ dei partenopei, in termini di pericolosità da azioni derivanti da corner, è rappresentato da due gol e una traversa colpita da Kim.

22′ – Espulsione per Mario Rui a seguito di controllo VAR per un ingenuo fallo di reazione su Caputo. Napoli in 10 uomini.

23′ – Napoli ora schierato col 4-4-1, che in fase di attacco diventa 4-3-1-1.

23′ – Cambio nell’Empoli. Esce Ebuehi ed entra Stojanovic.

25′ – Doppio cambio nel Napoli. Lozano lascia spazio a Olivera. Kvaratskhelia cede il posto a Elmas. Il Napoli, in inferiorità numerica, cerca di mettere 2 giocatori maggiormente adatti ai contrasti rispetto al Chucky e a Kvara.

29′ – Il Napoli in questa fase tende a far meno pressing e a controllare maggiormente gli spazi nella sua metà campo. Gli azzurri, da destra a sinistra, hanno una difesa con Di Lorenzo, Rrahmani, Kim e Olivera; a centrocampo Lobotka è il vertice basso del rombo mediano, Anguissa sta sul centro destra destra, Zielinski sul centro sinistra ed Elmas, il nuovo entrato, si posiziona centralmente e un po’ più spostato in avanti (vertice alto). Per il macedone anche un ruolo di supporto a Osimhen nello sviluppo delle azioni d’attacco.

33′ – Doppio cambio nell’Empoli. Esce Satriano ed entra Vignato. Pjaca rileva Haas.

37′ – Elmas serve in area di rigore Osimhen, ma Vicario riesce a respingere la conclusione da distanza ravvicinata del nigeriano.

40′ – Cambio nel Napoli. Esce Osimhen ed entra Simeone.

41′ – Assist di Elmas e diagonale di Simeone dalla zona destra dell’area di rigore: respinta di Vicario.

44′ – Punizione per l’Empoli da sinistra, ma la difesa azzurra fa buona guardia.

45′ – Assegnati 6 minuti di recupero.

47′ – Doppio cambio nel Napoli. Esce Zielinski ed entra Ndombelé. Gaetano rileva Anguissa.

51′ – Assist di Simeone per Gaetano e diagonale del giovane incursore azzurro dalla zona destra dell’area di rigore: palla respinta da Vicario.

51′ – Triplice fischio di Ayroldi. Al Castellani il Napoli batte l’Empoli 2-0 e vola a 65 punti. Toscani fermi in classifica a quota 28. Per la squadra di Spalletti una vittoria ampiamente meritata. E’ l’ottava consecutiva dall’8 gennaio scorso a oggi, nonché la 21^ su 24 gare disputate in campionato. Per Di Lorenzo e compagni 23° risultato utile su 24 incontri. Una roba clamorosa, degna delle squadre che, di solito, vincono gli scudetti.

STATISTICHE SU EMPOLI-NAPOLI

Tiri totali: Empoli 9, Napoli 19

Tiri in porta: Empoli 2, Napoli 6

Calci d’angolo: Empoli 4, Napoli 13

Focus: pali e traverse, Empoli 0, Napoli 1; palle recuperate, Empoli 57, Napoli 60; scatti, Empoli 171, Napoli 179.

(Fonte dati: sito web ufficiale www.legaseriea.it)

COMMENTO

Viaggio verso un tricolore …storicamente pesante

Tra il Napoli e l’Empoli c’era un conto in sospeso. Due sconfitte degli uomini di Luciano Spalletti contro la formazione toscana nello scorso campionato e 6 pesantissimi punti lasciati per strada in ottica-scudetto, nell’arco una stagione più che buona, ma non straordinaria. Stavolta, con la vittoria sui ragazzi di mr Paolo Zanetti, con lo stesso punteggio del girone d’andata (2-0), il saldo è tornato in pareggio. Potrà sembrare banale, ma, tra gli elementi di forza assoluta di questa squadra, uguale in formazione base per nove undicesimi rispetto a quella dello scorso anno, c’è la capacità di giocare sempre con la stessa determinazione contro qualunque avversario; elemento che, obiettivamente, mancava nei precedenti tornei e che fa la differenza tra le compagini “molto interessanti” e quelle cosiddette “Top”.

Non è semplice passare in 4 giorni dall’esaltante successo in Champions contro l’Eintracht Francoforte a una gara di Serie A che bisogna vincere a tutti i costi …anche se il nome sulla carta non è né altisonante né motivante. Insomma, l’ipotesi del calo di concentrazione è abbastanza temuto da mr Spalletti, ma i suoi ragazzi rispondono alla perfezione, superando, tra l’altro, una difficoltà mai affrontata quest’anno nelle precedenti 23 partite ufficiali di Serie A: e cioè restare in inferiorità numerica nel pieno della contesa.  Sta di fatto che, quando la mentalità è quella giusta, le energie si moltiplicano, le difficoltà dovute agli episodi sfavorevoli si superano e l’obiettivo viene raggiunto. Ed è ciò che accade ai partenopei al Castellani. Dal 22° della ripresa in poi, momento del “rosso diretto” preso dal tartassato Mario Rui, rischia più l’Empoli di subire la terza rete che il Napoli di prendere un gol potenzialmente in grado di riaprire un match apparentemente chiuso con un vantaggio di 2 reti maturato dopo appena 28 minuti.  Stavolta, a differenza della gara dello scorso 24 aprile (34° turno di un campionato in cui il ribaltone subito al Castellani da 2-0 a 2-3 costa lo scivolamento da -4 a -7 punti nei confronti della capolista Milan), la squadra di Spalletti non concede nulla di importante agli avversari, al netto di alcuni cross e pochi tiri dalla media distanza. E, contro una formazione che fa del possesso palla una delle sue armi distintive, “ci può stare”, parafrasando mr Rafa Benitez (uno dei “costruttori” della dimensione internazionale ritrovata dagli azzurri negli ultimi 3 lustri).
Allo stadio Castellani, sin dai primi minuti il Napoli cerca di essere intenso nel pressing, compatto nelle distanze tra i reparti e con baricentro alto. I padroni di casa, però, sono messi in campo benissimo e nella prima parte non solo limitano i danni rispetto alle insistite trame partenopee, ma producono anche qualche affondo degno di nota, sfruttando capacità tecniche individuali e ottima predisposizione nell’attaccare gli spazi.

Del resto, l’impianto zanettiano per un po’ regge, complice anche un’aggressività nei contrasti scarsamente sanzionata dall’arbitro Ayroldi. Nel suo 4-3-1-2 nulla è lasciato al caso. Vicario, portiere in crescita, è concentratissimo non solo sui suoi interventi, ma anche nel dirigere i compagni nelle marcature sui calci piazzati avversari. In difesa, a destra Ebuehi, soprattutto nel 1° tempo, tampona, per quanto possibile, il dinamico Kvaratskhelia e talvolta punta anche a proporsi con intelligenza in attacco, creando qualche grattacapo a Mario Rui. Ismajli, centrale di destra, si occupa di Osimhen, coadiuvato all’occorrenza dal suo partner di retroguardia Luperto (ex di turno al pari di Mario Rui, Zielinski e Di Lorenzo), mentre Parisi a sinistra “tratta” Lozano. A centrocampo Henderson, oggi più interditore-mazzolatore che regista, non appena può tenta di cucire il gioco. Lo assistono il mastino Haas a destra, il reattivo Marin a sinistra e un Baldanzi che talvolta arretra dalla posizione centrale di “trequartista-disturbatore” di Lobotka per prendersi qualche passaggio e provare ad alimentare una trama offensiva empolese per l’occasione un po’ singhiozzante contro la densità chirurgica di un centrocampo partenopeo nel quale lo slovacco Stani è l’uomo-ovunque che recupera palloni e illumina la manovra, mentre le mezze ali Anguissa (a destra) e Zielinski (a sinistra), oltreché duellare con i rispettivi dirimpettai Haas e Marin, provano anche a “sporcare” le giocate di Henderson e ad attaccare la profondità in fase di possesso. In un “traffico” del genere, la macchina empolese si trova spesso ingolfata, anche perché le punte Satriano (a destra) e Piccoli (a sinistra), più che creare grattacapi rispettivamente a Kim e Rrahmani, sono costrette a retrocedere dalla trequarti a metà campo per fare “densità” sulle catene laterali, dove Di Lorenzo “a dritta” e Mario Rui “a manca” partecipano con buona intensità e qualità alle trame che vedono impegnati Lozano e Anguissa da una parte e Kvara e Zielo dall’altra.

Nella prima parte di gara la prevalenza della capolista si concretizza soprattutto con la conquista di corner e calci di punizione dalla trequarti. E sono proprio i “piazzati” che permettono alla formazione partenopea di aprire la “cassaforte” dei 3 punti. Il primo gol arriva, infatti, al 17° sugli sviluppi di un calcio d’angolo da destra. Kvara, smarcatosi nei pressi della lunetta dell’area di rigore, raccoglie una respinta di testa della difesa di casa e mette un pallone preciso sul lato destro dei 16 metri che Zielinski indirizza immediatamente in area piccola per Osimhen. E qui il primo infortunio tecnico dell’Empoli. Ismajli, credendo (erroneamente) di avere il nigeriano alle spalle, tocca male e frettolosamente il pallone, facendo autogol. Sotto di una rete, la compagine di casa tenta una reazione, ma non va oltre qualche tiro da lontano di Henderson (respinto da Meret) e un paio di incursioni di Ebuehi sulla destra, bloccate da Kim. Nel contempo, la capolista continua a produrre azioni di qualità e, dopo aver sfiorato il raddoppio al 20° con un diagonale da destra di Osimhen, lanciato da Lozano, centra il 2-0 al 28°. Sugli sviluppi di un corner da sinistra, schema tra Mario Rui, Zielinski e Kvara e tiro da fuori area, forte e preciso, del georgiano. Respinta corta di Vicario e Osi, più reattivo di Luperto e Ismajli, piazza la zampata in area piccola. Prima e dopo l’intervallo gli azzurri sfiorano la terza rete. Al 33° la pantera nigeriana raccoglie un ottimo assist di Lozano, ma si vede respingere da Vicario un tiro a botta sicura in area di rigore. Un minuto dopo, Kim, sugli sviluppi di un corner da sinistra, va in elevazione sul primo palo e colpisce la traversa. Al 7° della ripresa, un diagonale di Lozano su assist di tacco di Anguissa (alla maniera dell’azione del 2-0 “Kvara-Di Lorenzo” in quel di Francoforte) sfiora il palo. All’11°, altro salvataggio della difesa toscana su cross da destra di Di Lorenzo e conclusione di Osi. Al 15°, annullato per una presunta irregolarità il 3-0 a Osi, che stavolta se n’era andato su lancio di Lobotka. Poi, al 22°, l’espulsione di Mario Rui per fallo di reazione su un avversario. Cambi tattici e azzurri col 4-3-1-1. Per sopperire alla mancanza dell’esterno sinistro di difesa, fuori Kvara e dentro Olivera, naturale sostituto del portoghese, mentre Lozano fa spazio a Elmas, che garantisce grande dinamicità e qualità. Lobotka diventa così “vertice basso” di un centrocampo in cui Anguissa e Zielinski restano un po’ più arretrati e nel quale il macedone, nuovo entrato, ha il doppio compito di andare a disturbare l’impostazione della manovra avversaria insieme a Osimhen e, non appena ne ha la possibilità, di servire l’incursore partenopeo che si smarca in area per la conclusione a rete. E il gioco gli riesce. Al 37°, infatti, l’Eljif (o l’elfo) serve con classe, nemmeno a farlo apposta, il centravanti Osi, che si vede negare da Vicario la gioia del 3-0. Ma non è tutto. Al 41°, nell’ultima azione degna di nota, Elmas dà una buona palla anche a Simeone, entrato da appena un minuto al posto del nigeriano, ma anche stavolta il Vicario dimostra di essere un Titolare con i fiocchi, solo che non basta. Per provare a contenere questa capolista ci vuole altro, molto altro. Nel frattempo, la squadra di Spalletti, grazie a questo successo, sale alla quota record di 65 punti e con una percentuale clamorosa di risultati utili (95.83, grazie a 21 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta). Un dato che, se venisse confermato fino alla fine del campionato, si configurerebbe come il 7° “all time” nella storia degli scudetti assegnati con la Serie A a girone unico dal 1930 al 2023. Non proprio …una roba da poco.

Per approfondimenti sulle percentuali-record nella storia degli scudetti di Serie A, cliccare sul seguente link >> https://www.sportflash24.it/statistiche-e-scudetti-serie-a-non-sempre-leccellenza-si-tinge-di-tricolore-246314. 

Per leggere le dichiarazioni di mr Spalletti, Lozano e Osimhen, clicca sul seguente link >> https://www.sportflash24.it/analisi-e-commenti-su-empoli-napoli-0-2-serie-a-2022-23-251353

24^ giornata Serie A 2022-23

Risultati e marcatori di tutte le gare >> https://www.sportflash24.it/24-giornata-serie-a-2022-23-risultati-marcatori-251318

CLASSIFICA ALLE ORE 20.05 DI SABATO 25 FEBBRAIO 2023 – Napoli 65, Inter 47, Milan 44, Roma 44, Lazio 42, Atalanta 41, Bologna 32, Juventus* 32, Torino 31, Udinese 30, Monza 29, Empoli 28, Lecce 27, Fiorentina 25, Sassuolo 24, Salernitana 21, Spezia 19, Hellas Verona 17, Sampdoria 11, Cremonese 9.

(*) -15 punti di penalizzazione. Per approfondimenti sul “Caso Juve”, clicca sul seguente link >> https://www.sportflash24.it/giustizia-sportiva-figc-penalizzazione-di-15-punti-alla-juve-250668

(NOTA / ULTIMO AGGIORNAMENTO ARTICOLO: ORE 10.36 DI DOMENICA 26 FEBBRAIO 2023).

Campionato in corso: match report

e calendario gare SSCNapoli

15 agosto 2022, prima giornata: Verona-Napoli 2-5 >> https://www.sportflash24.it/verona-napoli-2-5-cronaca-azioni-15-agosto-2022-246784

21 agosto, seconda giornata: Napoli-Monza 4-0 >> https://www.sportflash24.it/napoli-monza-4-0-cronaca-azioni-21-agosto-2022-246890

28 agosto, terza giornata: Fiorentina-Napoli 0-0 >> https://www.sportflash24.it/fiorentina-napoli-0-0-cronaca-azioni-28-agosto-2022-247067

31 agosto, quarta giornata Napoli-Lecce 1-1 >> https://www.sportflash24.it/napoli-lecce-1-1-cronaca-azioni-31-agosto-2022-247188

3 settembre, quinta giornata: Lazio-Napoli 1-2 >> https://www.sportflash24.it/lazio-napoli-1-2-cronaca-azioni-3-settembre-2022-minuto-per-minuto-247287

10 settembre, sesta giornata: Napoli-Spezia 1-0 >> https://www.sportflash24.it/napoli-spezia-1-0-cronaca-azioni-10-settembre-2022-247442

18 settembre, settima giornata: Milan-Napoli 1-2 >> https://www.sportflash24.it/milan-napoli-1-2-cronaca-azioni-18-settembre-2022-247663

1 ottobre, ottava giornata: Napoli-Torino 3-1 >> https://www.sportflash24.it/napoli-torino-3-1-cronaca-azioni-1-ottobre-2022-247854

9 ottobre, nona giornata: Cremonese-Napoli 1-4 >>  https://www.sportflash24.it/cremonese-napoli-1-4-cronaca-azioni-9-ottobre-2022-248138

16 ottobre, decima giornata: Napoli-Bologna 3-2 >> https://www.sportflash24.it/napoli-bologna-3-2-cronaca-azioni-16-ottobre-2022-248348

23 ottobre, undicesima giornata: Roma-Napoli 0-1 >> https://www.sportflash24.it/roma-napoli-0-1-cronaca-azioni-23-ottobre-2022-248598

29 ottobre, dodicesima giornata: Napoli-Sassuolo 4-0 >> http://www.sportflash24.it/napoli-sassuolo-4-0-cronaca-azioni-29-ottobre-2022-248796

5 novembre, tredicesima giornata: Atalanta-Napoli 1-2 >> https://www.sportflash24.it/atalanta-napoli-1-2-cronaca-azioni-5-novembre-2022-248968

8 novembre, quattordicesima giornata: Napoli-Empoli 2-0 >> https://www.sportflash24.it/napoli-empoli-2-0-cronaca-azioni-8-novembre-2022-249087

12 novembre, quindicesima giornata: Napoli-Udinese 3-2 >> https://www.sportflash24.it/napoli-udinese-3-2-cronaca-azioni-12-novembre-2022-249169

4 gennaio 2023, sedicesima giornata: Inter-Napoli 1-0 >> https://www.sportflash24.it/inter-napoli-1-0-cronaca-azioni-4-gennaio-2023-250205

8 gennaio, diciassettesima giornata: Sampdoria-Napoli 0-2 >> https://www.sportflash24.it/sampdoria-napoli-0-2-cronaca-azioni-8-gennaio-2023-250327

13 gennaio, diciottesima giornata: Napoli-Juventus 5-1 >> http://www.sportflash24.it/napoli-juventus-5-1-cronaca-azioni-13-gennaio-2023-250472

21 gennaio, diciannovesima giornata: Salernitana-Napoli 0-2 >> https://www.sportflash24.it/calcio-napoli-allenamento-12-gennaio-2023-250457

29 gennaio, ventesima giornata: Napoli-Roma 2-1 >> http://www.sportflash24.it/napoli-roma-2-1-cronaca-azioni-29-gennaio-2023-250855

5 febbraio, ventunesima giornata: Spezia-Napoli 0-3 >> https://www.sportflash24.it/spezia-napoli-0-3-cronaca-azioni-5-febbraio-2023-250998

12 febbraio, ventiduesima giornata: Napoli-Cremonese 3-0 >> https://www.sportflash24.it/napoli-cremonese-3-0-cronaca-azioni-12-febbraio-2023-251115

17 febbraio, ventitreesima giornata: Sassuolo-Napoli 0-2 >> https://www.sportflash24.it/sassuolo-napoli-0-2-cronaca-azioni-17-febbraio-2023-251184

25 febbraio ore 18, ventiquattresima giornata: Empoli-Napoli

3 marzo ore 20.45, venticinquesima giornata: Napoli-Lazio

11 marzo ore 18, ventiseiesima giornata: Napoli-Atalanta

19 marzo ore 15, ventisettesima giornata: Torino-Napoli

2 aprile ore 20.45, ventottesima giornata: Napoli-Milan

8 aprile ore 12.30, ventinovesima giornata: Lecce-Napoli.

Nota: per quanto concerne le successive giornate di campionato, date e orari per motivi televisivi non sono stati ancora definiti. Non appena possibile, forniremo i relativi aggiornamenti.

Rosa calciatori

Ecco i giocatori di cui dispone lo staff tecnico diretto da Spalletti.

Portieri: Alex Meret, Pierluigi Gollini, Davide Marfella, Hubert David Idasiak.

Difensori: Mathias Olivera, Giovanni Di Lorenzo, Mario Rui, Kim Min-Jae, Leo Ostigard, Juan Jesus, Amir Rrahmani, Bartosz Bereszynski.

Centrocampisti: Frank Anguissa, Eljif Elmas, Piotr Zielinski, Stan Lobotka, Diego Demme, Gianluca Gaetano, Karim Zedadka, Tanguy Ndombelé.

Attaccanti: Hirving Lozano, Victor Osimhen, Matteo Politano, Khvicha Kvaratskhelia, Giacomo Raspadori, Alessio Zerbin e Giovanni Simeone.

A questi giocatori si possono aggiungere, in modo illimitato, calciatori provenienti dal settore giovanile.

COLOR CHE SON PARTITI… – Per la stagione 2022-23, il Napoli non usufruisce delle prestazioni di Adam Ounas (venduto al Lille), Fabian Ruiz (venduto al Psg), Kalidou Koulibaly (venduto al Chelsea), Andrea Petagna (in prestito al Monza), Nikita Contini (in prestito alla Sampdoria), Axel Tuanzebe (fine prestito dal Manchester United) e, per scadenza-contratto senza rinnovo, di Lorenzo Insigne, Dries Mertens, David Ospina, Kevin Malcuit e Faouzi Ghoulam.

Nota / 1 – Amin Younes, calciatore del Napoli in prestito biennale all’Eintracht Francoforte (periodo 2020-2022), quest’anno, a scadenza-contratto, è passato al club arabo Al Ettifaq, che, a sua volta, lo ha girato in prestito alla formazione olandese dell’Utrecht.

Nota / 2 – Giuseppe Ambrosino, per la stagione agonistica 2022-23, è stato ceduto in prestito prima al Como e successivamente al Cittadella.

Nota / 3 – Davide Costanzo, per la stagione agonistica 2022-23, è stato ceduto in prestito prima all’Alessandria e successivamente alla Pro Vercelli.

Nota / 4 – Alessandro Zanoli il 7 gennaio 2023 è stato ceduto in prestito alla Sampdoria, club da cui in contemporanea è arrivato, sempre in prestito, Bartosz Bereszynski.

Nota / 5 – Salvatore Sirigu il 25 gennaio 2023 è stato ceduto a titolo definitivo alla Fiorentina, club da cui in contemporanea è arrivato, in regime di prestito con diritto di riscatto, Pierluigi Gollini.

Empoli Napoli 0-2 cronaca azioni 25 febbraio 2023

minuto per minuto Serie A 24^ giornata

facebooktwittergoogle_pluspinterest

Commenti Social