Diretta online Belgio-Italia,

Quarti di finale

campionati Euro 2020 UEFA /

Belgio Italia 1-2 cronaca azioni 2 luglio 2021

Diretta online testuale Belgio-Italia, quarti di finale campionati europei calcio 2 luglio 2021 (Foto evento Euro 2020: credits Fabio Nicoli FIGC)

/Nella parte centrale di questa pagina tutti gli aggiornamenti in tempo reale sulla gara in programma venerdì 2 luglio 2021 alle h 21/

Obiettivo semifinali

L’Italia dei record storici di Mancini  (31 partite ufficiali senza sconfitte e 1168 minuti con la porta inviolata) stasera all’Allianz Arena di Monaco di Baviera, in Germania, affronta l’esame più difficile dell’ultimo triennio: un quarto di finale agli Europei contro la squadra n° 1 della classifica FIFA e n° 2 dell’Overall Ranking Uefa Nations League del 1 dicembre 2020.
La solidità e la qualità dei Diavoli Rossi, sulla carta i favoriti del torneo dopo l’eliminazione della Francia agli ottavi di finale per mano della Svizzera, sono elementi concreti contro cui si misurerà lo spessore di un’Italia che pian piano fino a oggi, puntando a sviluppare in campo concetti essenziali sia in fase di possesso che di non possesso palla, si è messa nelle condizioni di ‘provare a dare fastidio’ a quelli che da alcuni mesi sono dati come molto accreditati …quantomeno per un posto in semifinale, se non di più.

La strada verso i quarti di finale

I nostri portacolori, dopo essersi qualificati per la fase finale di Euro 2020 grazie al 1° posto nel girone J con 10 vittorie su 10 match disputati (contro Finlandia, Grecia, Bosnia, Armenia e Liechtenstein) e un trend di 37 gol fatti e 4 subiti, hanno continuato a vincere anche nelle prime 4 gare di questa fase finale: 4 successi, di cui 3 nell’ambito del gruppo A e 1 (cruciale) agli ottavi contro l’Austria. In totale, la ‘striscia’ del Mancio indica 14 successi su 14 e un dato statistico di +41 tra gol fatti (46) e subiti (5) in questo Europeo che, com’è noto, è stato organizzato dalla Uefa in modo volutamente itinerante al fine di celebrare i 60 anni dalla fondazione della Coppa Europa (alias trofeo Henry Delaunay).

Il Belgio, inserito nel gruppo di qualificazione I insieme a Russia, Scozia, Cipro, Kazakistan e San Marino, ha superato la 1^ fase eliminatoria con lo stesso ‘score’ dell’Italia: 10 vittorie su 10 gare, 30 punti in classifica e un dato di 40 reti segnate contro 3 subite.  Approdato, dunque, alla sessione finale di questo Euro 2020, il team di Roberto Martinez ha infilato 3 vittorie su 3 nel gruppo B e una (decisiva) contro il Portogallo negli Ottavi. Nel complesso, il suo ‘score’ è uguale a quello degli azzurri: 14 su 14, con un dato statistico complessivo di 48 gol fatti e 4 subiti (differenza +44).

Praticamente pari sui molti numeri essenziali della vigilia, a Italia e Belgio non resta che affrontarsi sul campo neutro della Baviera innanzitutto per conquistare un posto in semifinale contro la vincente di Spagna-Svizzera, ma anche per verificare nel concreto quanto valgano le rispettive cifre totalizzate nei primi 14 segmenti agonistici di questo Euro 2020, evento itinerante non solo nella fase eliminatoria ma anche in quella conclusiva. E, se è vero che tra le fila dei nostri avversari molto probabilmente stasera mancheranno nella formazione iniziale i 2 fuoriclasse De Bruyne ed Eden Hazard, lo è altrettanto il fatto che questo Belgio è formato da una generazione di giocatori con un tasso tecnico decisamente superiore alla media e anche i e 2 potenziali sostituti  (Mertens e Carrasco) sono in grado di esprimere qualità e velocità.

Le prime 3 settimane di Euro 2020

Tutto sulle partite della fase a gironi e sul tabellone a eliminazione diretta > http://www.sportflash24.it/euro-2020-risultati-marcatori-e-classifiche-fase-finale-11-giugno-11-luglio-2021-239145

Gli schieramenti titolari utilizzati da Italia e Belgio

nei precedenti 4 incontri di Euro 2020

Fase a gironi gruppo A 1° turno – Roma, 11 giugno 2021, Italia-Turchia 3-0: Donnarumma, Florenzi (dal 1’ st Di Lorenzo), Bonucci, Chiellini, Spinazzola, Barella, Jorginho, Locatelli (dal 29’ st Cristante), Berardi (dal 40’ st Bernardeschi), Immobile (dal 36’ st Belotti), Insigne (dal 36’ st Chiesa).

Fase a gironi gruppo A 2° turno – Roma, 16 giugno 2021, Italia-Svizzera 3-0: Donnarumma, Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini (dal 24’ pt Acerbi), Spinazzola, Barella (dal 43’ st Cristante), Jorginho, Locatelli (dal 41’ st Pessina), Berardi (dal 25’ st Toloi), Immobile, Insigne (dal 24’ st Chiesa).

Fase a gironi gruppo A 3° turno – Roma, 20 giugno 2021, Italia-Galles 1-0: Donnarumma (dal 44′ st Sirigu); Toloi, Bonucci (dal 1′ st Acerbi), Bastoni, Emerson; Pessina (dal 42′ st Castrovilli), Jorginho (dal 30′ st Cristante), Verratti; Chiesa, Belotti, Bernardeschi (dal 30′ st Raspadori).

Ottavi di finale – Wembley 26 giugno 2021, Italia-Austria 2-1: Donnarumma, Di Lorenzo, Bonucci, Acerbi, Spinazzola, Barella (dal 22′ st Pessina), Jorginho, Verratti (dal 22′ st Locatelli), Berardi (dal 39′ st Chiesa), Immobile (dal 39′ st Belotti), Insigne (dal 3′ min. 2° t. suppl. Cristante).

Fase a gironi gruppo B 1° turno – San Pietroburgo 12 giugno 2021, Belgio-Russia 3-0CourtoisAlderweireld, Boyata, Vertonghen (dal 32’ st Vermaelen), Tielemans, LukakuCarrasco (dal 32’ st Praet), Mertens (dal 27’ st’ Eden Hazard), Thorgan Hazard, Dendoncker, Castagne (dal 27’ pt Meunier).

Fase a gironi gruppo B 2° turno – Copenaghen 17 giugno 2021, Belgio-Danimarca 2-1CourtoisAlderweireld, Vertonghen, Tielemans, LukakuCarrasco (dal 14’ st Eden Hazard), Mertens (dal 1’ st De Bruyne), Meunier, Thorgan Hazard (dal 49’ st Vermaelen), Denayer, Dendoncker (dal 14’st Witsel).

Fase a gironi gruppo B 3° turno – San Pietroburgo 21 giugno 2021, Belgio-Finlandia 2-0Courtois, Vermaelen, Boyata, Witsel, De Bruyne (dal 46’ st Vanaken), Lukaku (dal 39’ st Benteke), Eden Hazard, Denayer, Chadli, Trossard (dal 30’ st Meunier), Doku (dal 30’ st Batshuayi).

Ottavi di finale – Siviglia 27 giugno 2021, Belgio-Portogallo 1-0CourtoisAlderweireld, Vermaelen, Vertonghen, Witsel, De Bruyne (dal 3’ st Mertens), Tielemans, Lukaku, Eden Hazard (dal 42’ st Carrasco), Meunier, Thorgan Hazard (dal 50’ st Dendoncker).

Nota: in ‘corsivo’ i giocatori belgi più utilizzati da Mr Mancini e Martinez. 

Le dichiarazioni della vigilia      

Così Roberto Mancini, commissario tecnico dell’Italia, alla pagina web ufficiale https://twitter.com/Vivo_Azzurro : “Noi faremo la nostra partita. Abbiamo grande rispetto per la squadra che affrontiamo, perché sappiamo chi sono, ma dobbiamo fare il nostro gioco e poi vedere quello che accadrà”.

Così Dries Mertens, attaccante del Belgio, al sito web ufficiale https://www.rbfa.be/en“L’Italia è una squadra che non perde più, non subisce gol. C’è un buon mix di giocatori esperti e giovani di qualità. Nessuno se li aspettava a questo livello e stanno facendo un buon percorso”.

La partita in tempo reale

NOTA LIVE SCORES: per visualizzare i nostri aggiornamenti testuali in tempo reale, premere il tasto unico F5 del PC o attivare qualsiasi altra funzione di aggiornamento pagina. Informiamo gli utenti che tra una trasmissione di dati e quella successiva potrebbero trascorrere anche 5 minuti.

Tabellino

Risultato finale Belgio-Italia 1-2
Marcatori: 32′ pt Barella (I), 44′ pt Insigne (I), 47′ pt Lukaku (B)

Squadra qualificata alle semifinali: ITALIA

Formazioni ufficiali

Belgio (3-4-2-1): Courtois; Alderweireld, Vermaelen, Vertonghen; Meunier, Witsel, Tielemans, Thorgan Hazard; De Bruyne, Doku; Lukaku.
In panchina: Kaminski, Sels, Boyata, Carrasco, Mertens, Denayer, Dendoncker, Chadli, Benteke, Batshuayi, Trossard, Praet.
Allenatore: Roberto Martinez (Spagna).

Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile, Insigne.
In panchina: Meret, Sirigu, Locatelli, Belotti, Berardi, Pessina, Emerson, Acerbi, Cristante, Bernardeschi, Bastoni, Toloi.
Allenatore: Roberto Mancini (Italia).

Arbitro: Slavko Vincic (Slovenia).
VAR: Bastian Dankert (Germania).
Ammoniti: 20′ pt Verratti (I), 21′ pt Tielemans (B), 45′ st Berardi (I)
Recuperi: 2′ pt, 9′ st

Azioni salienti

Primo tempo

Ore 21, a Monaco inizia Belgio-Italia.

Nel 1° tempo gli azzurri, stasera con la casacca bianca da trasferta, attaccano da destra verso sinistra rispetto alla visuale della tribuna stampa.

1′ – Su errore in fase di impostazione da parte di Di Lorenzo, il Belgio recupera la sfera e De Bruyne verticalizza per Lukaku, sul quale esce con tempismo Donnarumma, impedendo alla punta dell’Inter di battere a rete.

2′ – Affondo di Chiesa sulla destra, ma poi viene ravvisato un fallo dello juventino.

3′ – Il Belgio conquista un corner da sinistra e resta in possesso palla nella metà campo azzurra.

4′ – Lancio lungo di Vermaelen dalla mediana per Lukaku, il quale è leggermente in fuorigioco.

5′ – Azione di Verratti e palla per Insigne, il quale verticalizza in area avversaria per Chiesa. Il tocco di prima dello juventino è debole e la difesa belga ha buon gioco.

6′ – Doku va via sulla destra e crossa rasoterra, ma Donnarumma esce e para.

8′ – Azione Verratti-Jorginho-Insigne e cross del napoletano in area di rigore per Immobile, ma la punta della Lazio non scatta e la palla termina sul fondo.

11′ – Tielemans per Meunier, il quale va al cross da destra, ma la difesa azzurra devia in angolo.

12′ – Sugli sviluppi del calcio d’anglo a favore dei belgi, l’Italia si chiude bene.

14′ – Annullato un gol all’Italia per fuorigioco di Chiellini sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto dalla trequarti destra d’attacco.

16′ – Tielemans ci prova dai 25 mt: deviazione in  corner di Verratti.

17′ – Sugli sviluppi del calcio d’angolo da sinistra, Doku crossa in modo insidioso in area azzurra. La nostra retroguardia respinge, ma il pallone arriva a De Bruyne. Tiro da fuori del talento del Manchester City e deviazione di Chiellini in fallo laterale.

20′ – Ammonito Verratti (I) per fallo tattico su Tielemans.

21′ – Ammonito Tielemans (B) per fallo di ostruzione su Verratti.

21′ – Tentativo di percussione di Insigne sulla zona sinistra dell’area di rigore, ma Lorenzo viene circondato nei 16 mt e perde il pallone.

22′ – Affondo centrale di De Bruyne, conclusione potente e precisa dai 17 mt e grande respinta in tuffo di Donnarumma. Palla in  corner.

23′ – Sugli sviluppi del corner da sinistra, Donnarumma esce e para.

24′ – Gli azzurri in questi primi minuti rischiano un po’ soprattutto nelle fasi in cui si fanno sorprendere in contropiede e quando perdono palla nella propria metà campo sul pressing avversario.

26′ – Contropiede di De Bruyne e palla a Lukaku, il quale, nonostante sia marcato da Chiellini, trova lo spazio per un tiro insidioso dalla zona destra dell’area di rigore. Donnarumma, però, si allunga e smanaccia.

27′ – Contropiede dell’Italia e tiro di Chiesa dalla zona di sinistra dell’area di rigore: conclusione smorzata da Vermaelen e parata facilmente da Courtois.

27′ – Ancora un tiro di Chiesa, stavolta dal limite, e altra respinta di Vermaelen.

27′ – Insiste l’Italia. Insigne prova il tiro a giro dai 25 mt: palla di poco oltre la traversa.

29′ – Chiesa, da destra, tenta un tiro: palla respinta da un difensore. Gli azzurri, però, recuperano la sfera con grande reattività e Spinazzola, da sinistra, scaglia un insidioso pallone in area piccola: deviazione in corner  della dfesa belga.

30′ – Sugli sviluppi del calcio d’angolo per l’Italia, il Belgio non concede varchi.

32′ – GOOOL. Italia in vantaggio. Sugli sviluppi di un calcio di punizione a favore degli Azzurri dalla trequarti destra d’attacco, Verratti fa filtrare sulla zona destra dell’area di rigore un pallone per Barella, il quale riesce a controllare la sfera e a incunearsi con scaltrezza tra 2 avversari, piazzando un diagonale che s’infila nell’angolo alla destra di Courtois.

35′ – Gli azzurri conquistano un meritato vantaggio proprio in una fase della gara in cui cercano di produrre gioco e conclusioni verso la porta di Courtois. Ciò crea una situazione di affanno nella difesa belga e, proprio su un rinvio corto dei diavoli rossi, successivo alla battuta della punizione in favore Italia, Verratti conquista la sfera e serve l’assist decisivo a Barella. Per la serie…nulla accade per caso.

37′ – Il Belgio prova a reagire, ma Di Lorenzo e Insigne allontanano il pallone dalla loro area di rigore.

40′ – L’Italia torna in avanti con scioltezza e Chiesa tira dai 25 mt: palla di poco a lato.

43′ – Verticalizzazione magistrale di Insigne per Spinazzola e, da questi, cross in area per Immobile, il quale perde l’attimo per il tiro di prima e si fa ribattere la conclusione dall’interno dei 16 mt quando ormai sono in due avversari a chiudere su di lui.

44′ – GOOOL. Raddoppio dell’Italia. Insigne dribbla un avversario sulla trequarti sinistra e piazza il tiro a giro dai 20 mt: palla in rete alla sinistra di Courtois.  

45′ – Calcio di rigore per il Belgio. Doku stavolta vince un duello in velocità con Di Lorenzo sul limite destro dell’area di rigore azzurra e l’esterno del Napoli lo sbilancia con un braccio. Il giovane furetto belga cade a terra e l’arbitro assegna il penalty.

47′- GOOOL. Il Belgio accorcia le distanze. Lukaku trasforma dal dischetto, spiazzando Donnarumma: portiere a destra e pallone centrale.

47′ – Fine del 1° tempo. Italia in vantaggio per 2-1 sul Belgio. Gli azzurri, dopo un avvio un po’ timido, vanno in costante supremazia territoriale e iniziano a forzare tiri e giocate negli ultimi 20 mt, restando, però, abbastanza compatti al fine di poter recuperare la sfera una volta persa. Questo atteggiamento tiene sotto pressione gli avversari e, nel contempo, non permette che arrivino troppi palloni giocabili per De Bruyne, Lukaku e Duke. Quest’ultimo appare, però, più veloce di Di Lorenzo sulla fascia destra azzurra e non è per nulla semplice tenerlo a bada nell’1 contro 1. Su tale fronte, per stare più sicuri, occorrerebbero i rientri e i raddoppi di Barella. Nel contempo, però, in questi primi 45 minuti vengono fuori anche le qualità tecniche dei nostri giocatori d’attacco, perché le due reti sono frutto di evidenti abilità balistiche di Barella, Insigne e dell’assist man Verratti. Bene così, almeno per ora, al netto di qualche defaillance difensiva contro una formazione che ha giocatori altamente dotati e in grado di creare insidie in qualsiasi momento.

Secondo tempo

22.03, riprende Belgio-Italia.

Nel 2° tempo i belgi, nella tradizionale casacca rossa, attaccano da destra verso sinistra rispetto alla visuale della tribuna stampa.

2′ – Insigne per Chiesa, il quale va al tiro dal limite: palla a lato.

4′ – L’Italia insiste in attacco e conquista 2 corner consecutivi, ma il Belgio si chiude bene e non concede lo spazio per la conclusione a rete.

6′ – L’impressione è che la nostra Nazionale possa continuare a ‘fare la partita’, come si suol dire, a meno che il Belgio non decida di imporre un pressing altissimo e asfissiante.

8′ – Azione palla a terra dell’Italia, che esce bene da un tentativo di pressing alto degli avversari, ma il preciso cross da destra di Chiesa non trova Immobile pronto all’appuntamento con la sfera in area di rigore belga.

11′ – Doku va via ancora una volta sulla sinistra e mette un pallone insidioso in area piccola: parata di Donnarumma.

12′ – Contatto tra De Bruyne e Jorginho in area di rigore belga. L’arbitro lascia proseguire. In Italia sarebbe ‘classica azione da moviola’.

15′ – L’Italia da qualche minuto torna a pressare alto e in tal modo crea problemi allo sviluppo della manovra avversaria.

16′ – Il solito Doku, sulla sinistra, serve in profondità De Bruyne, il quale crossa in area piccola per Lukaku, ma Spinazzola devia col corpo il pallone in extremis e permette il salvataggio della difesa.

17′ – Traversone di Barella per Immobile, il quale sbaglia lo stop nei pressi del dischetto e l’azione sfuma.

18′ – Gran cross di Chiesa dalla destra e deviazione di Courtois.

21′ – Insigne verticalizza per Spinazzola, che col suo inserimento fulmineo ‘buca’ i difensori avversari, ma, a tu per tu con Courtois, tira clamorosamente a lato.

24′ – Possesso palla insistito dell’Italia e tiro a giro di Insigne, ma stavolta Courtois respinge in tuffo.

25′ – Doppio cambio nel Belgio. Tielemans fa posto a Mertens. Chadli rileva Meunier.

25′ – Mertens va via centralmente e serve sulla sinistra Chadli, il quale crossa in modo insidioso per Lukaku, ma stavolta la punta dell’Inter non riesce a toccare di testa e successivamente Thorgan Hazard colpisce di tacco da posizione impossibile. Gli azzurri se la cavano.

28′ – Problemi fisici per Chadli. Gioco fermo.

29′ – Cambio nel Belgio. Esce Chadli ed entra Praet.

30 ‘ – Doppio cambio nell’Italia. Cristante rileva Verratti. Belotti prende il posto di un Immobile poco lucido in attacco.

31′ – Nel tentativo di inseguire Thorgan Hazard, Spinazzola s’infortuna a livello muscolare. La palla, nel frattempo, finisce in fallo laterale. Gioco fermo.

34′ – Doppio cambio nell’Italia. Esce Spinazzola (in barella) ed entra Emerson. Insigne fa posto a Berardi.

35′  – Riprende la gara. Si ipotizza un ampio recupero.

36′ – Fase di gioco in cui è il Belgio a tenere palla.

38′ – Lukaku per Witsel, il quale va al cross dalla destra: palla ribattuta dagli azzurri. Il Belgio, però, resta in possesso palla.

39′ – Doku piazza uno spunto in orizzontale da sinistra verso il centro e, dopo aver superato sia di tecnica che di slancio 3 azzurri, tira dai 20 mt: palla di poco a lato. 

41′ – Doku tenta uno spunto sulla zona sinistra dell’area di rigore azzurra, ma stavolta i nostri sono abili e non abboccano alle finte, togliendogli il pallone.

44′ – Belotti subisce fallo a centrocampo, ma non viene ravvisato. L’azione prosegue e  De Bruyne conquista un calcio di punizione ai 30 mt.

45 – Ammonito Berardi (I) per essersi avvicinato troppo alla battuta del calcio di punizione.

45′ – Cambio nell’Italia. Esce Chiesa ed entra Toloi.

45′ – Assegnati 5 minuti di recupero.

46′ – Donnarumma subisce fallo da Witsel dopo aver respinto il pallone ‘scodellato’ iin area da De Bruyne su punizione.

47′ – Donnarumma resta a terra dopo il contatto con Witsel. Gioco fermo.

48′ – Gigio Donnarumma si rialza. Riprende il gioco.

50′ – Si gioca ancora.

52′ – Thorgan Hazard crossa da destra, ma Chiellini chiude in corner.

53′ – Sugli sviluppi del calcio d’angolo, l’Italia non concede varchi.

54′ – Fine del match. Italia batte Belgio 2-1. Gli Azzurri tornano in una semifinale dell’Europeo 9 anni dopo la rassegna continentale di Polonia-Ucraina 2012 e ora sono attesi a Wembley dalla Spagna.

Commento finale

L’Italia torna a pieno titolo nel gotha del calcio europeo dopo la delusione della mancata qualificazione ai Mondiali di Russia 2018. Il quarto di finale vinto stasera contro una squadra vera come il Belgio (e su questo non si aveva alcun dubbio) toglie ogni velo di scetticismo su una compagine che con coerenza, determinazione e coesione dal maggio 2018 a oggi ha sempre provato a costruire gioco, avendo, come obiettivi primari, 3 elementi: qualità, compattezza e concretezza (sia in fase di possesso che di non possesso). E anche stasera, nella recita più ricca di pathos, data la posta in gioco, il campo dimostra inequivocabilmente che i record del nuovo corso del CT Mancini, al di là di come potrà andare la partita di semifinale contro la Spagna, sono sinonimo di un ritrovato ALTO LIVELLO. Nella gara più difficile, la 15^ in questo cammino di Euro 2020 considerando anche il girone di qualificazione, l’Italia evidenzia ancora una volta equilibrio, coesione e talento e si lascia alle spalle le paure che l’avevano attanagliata nel secondo tempo degli Ottavi di finale contro l’Austria. Per avere ragione del Belgio, i cui fari sono, sulla carta, Tielemans, De Bruyne e Lukaku, bisogna pressare alto. In questo modo non si permette una facile impostazione di gioco ai ragazzi di Martinez. Nel contempo, in fase di possesso bisogna cercare di non perdere palloni in zone di campo che possono prestare il fianco alle fulminee giocate dei diavoli rossi. E, a contesa terminata, si può dire che, grosso modo, il piano riesce. Dopo un avvio un po’ timoroso, pian piano il sincronizzato gruppo di Mancini inizia, infatti, ad aggredire i belgi e a tessere con continuità trame rapide nella metà campo avversaria, andando ad assumersi, con i vari Chiesa, Barella, Verratti, Insigne e Spinazzola, responsabilità importanti sia negli inserimenti in avanti che nei dribbling e nelle conclusioni a rete. Tali giocate, finalizzate a scardinare la retroguardia avversaria, si manifestano sia nel 1° tempo che in buona parte del 2° e – come volevasi dimostrare -  mettono sotto pressione i belgi, i quali per lunghi tratti non riescono a rifornire di palloni giocabili gli assi De Bruyne e Lukaku. L’unica spina nel fianco nello schieramento azzurro è, sia nel 1° che nel 2° tempo, Duke, il guizzante 19enne che sulla sua sinistra crea alcuni problemi al nostro Di Lorenzo, soprattutto nei momenti in cui l’esterno del Napoli non è assistito dai rientri difensivi di Barella e Chiesa sul suo lato. Nel complesso, però, nell’arco dei primi 80 minuti le qualità tecniche dei nostri giocatori vengono fuori, perché le due reti realizzate sono frutto di evidenti abilità balistiche di Barella, Insigne e dell’assist man Verratti. E inoltre le stesse azioni-gol prendono origine da una costante voglia di mantenere il comando del gioco. Tale strategia costa molto, sia a livello fisico che mentale, ma i ragazzi tengono botta a lungo, come si suol dire. E solo nel finale l’Italia concede la metà campo ai diavoli rossi. Ma, nonostante l’uscita per infortunio dell’utilissimo Spinazzola, riesce a limitare i danni, grazie alla solidità del reparto arretrato e al tempismo di Donnarumma, oggi prezioso nei suoi interventi soprattutto nei primi minuti e nel finale. In pratica, quando occorre.
Insomma, nel momento in cui, per battere questo Belgio, c’è bisogno di una grande prestazione sotto tutti i punti di vista, i ragazzi di Mancini rispondono PRESENTE, sacrificandosi fino allo stremo delle forze. Emblematico, in tal senso, l’infortunio di Spinazzola, bravissimo per oltre un’ora a coprire la fascia sinistra insieme a Insigne e ad attaccare su quel lato Meunier e il difensore destro Alderwireld, fino a quando non è costretto ad abbandonare il campo al 34° del 2° tempo al termine di un vano tentativo di rincorsa su Thorgan Hazard, che nel finale aveva cambiato corsia per esigenze tattiche. Esame Europei superato, dunque. E a questo punto, comunque vada in semifinale contro la Spagna e in una eventuale finale, l’Italia può dire di aver ritrovato LA NAZIONALE, quella vera, quella che è in grado di far gioire tutto il Paese.
Luigi Gallucci 

Roberto Mancini ai microfoni di Sky Sport : “E’ stata una bellissima partita e non meritavamo di soffrire alla fine. Il Belgio era molto forte, ma ero sicurissimo che i giocatori avrebbero fatto una grandissima partita. E li ringrazio. Adesso dobbiamo recuperare le energie perché giocheremo con grandi squadre”.

Altri argomenti che potrebbero interessarti

Ecco, di seguito, una carrellata di link riguardanti Europei e Mondiali di calcio. Se ne consiglia la consultazione attraverso la tradizionale versione PC desktop.

ALBO D’ORO CAMPIONATO EUROPEO PER NAZIONI DAL 1960 AD OGGI http://www.sportflash24.it/albo-doro-europei-calcio-per-nazioni-dal-1960-75632

TUTTE LE FINALI DELLE PRIME 15 EDIZIONI DEGLI EUROPEI http://www.sportflash24.it/finali-campionati-europei-calcio-uefa-dal-1960-ad-oggi-130439

ALBO D’ORO CAMPIONATI EUROPEI UEFA UNDER 21 http://www.sportflash24.it/albo-doro-campionato-europeo-under-21-italia-vincitrice-71977

ALBO D’ORO NAZIONI VINCITRICI E PIAZZATE DAL 1° AL 4° POSTO IN CIASCUNA DELLE 21 EDIZIONI DELLA COPPA DEL MONDO DAL 1930 AL 2018 http://www.sportflash24.it/calcio-coppa-del-mondo-nazioni-vincitrici-delle-21-edizioni-211350

ALBO D’ORO E STATISTICHE SUI CAPOCANNONIERI ‘MUNDIAL’ DAL 1930 AL 2018 http://www.sportflash24.it/vincitori-classifica-cannonieri-coppa-del-mondo-211333

LA STORIA DEI PIAZZAMENTI DELL’ITALIA AI MONDIALI, DAL 1930 AD OGGI http://www.sportflash24.it/piazzamenti-dellitalia-ai-mondiali-di-calcio-dal-1930-ad-oggi-197057

COPPA DEL MONDO: TUTTI I FLOP DEI CAMPIONI IN CARICA, DAL 1934 AL 2018 http://www.sportflash24.it/storia-mondiali-calcio-tutti-i-fallimenti-dei-campioni-in-carica-211830

Pagine social

Sportflash24 è presente su due noti social network (Facebook e Twitter) con apposite pagine dedicate. Ecco, di seguito, i link attraverso i quali si può accedere: www.facebook.com/sportflash24https://www.facebook.com/groups/1281747915292620/ (gruppo pubblico Amici di Sportflash24 con tante ultimissime e curiosità storico-sportive) e www.twitter.com/sportflash24

Belgio Italia 1-2 cronaca azioni 2 luglio 2021

facebooktwittergoogle_pluspinterest

Commenti Social