Calcio, Serie A 2020-21:

diretta online Napoli-Hellas Verona

38^ giornata 23 maggio 2021 /

Napoli Hellas Verona 1-1 cronaca azioni 23 maggio 2021

Diretta online testuale Napoli-Hellas Verona, 38^ giornata Serie A 2020-21 (Foto stadio Maradona: Sandro Sanna)

/ Dalle h 20.45 aggiornamenti in tempo reale nella parte centrale di questa pagina /

Ultimo esame al “Maradona”

- Qualità, compattezza, ragionamento e intensità: queste le 4 parole chiave che gli uomini di Mr Gattuso sono chiamati a materializzare stasera, allo stadio Maradona, se vogliono puntare a superare l’ostico Hellas Verona, ultimo ostacolo sulla via della qualificazione alla fase a gironi di Champions a 2 anni di distanza dall’ ultimo approdo, quello ‘targato’ Mr Ancelotti.  Gli Azzurri si presentano a questa sfida in ottima forma, ma i Gialloblù di Mr Juric sanno non solo difendersi con mestiere (6^ retroguardia del torneo con 47 gol subiti)… ma anche attaccare con velocità e proprietà di palleggio (45 reti, media 1.21 a gara). E, oltretutto, sono salvi, in quanto decimi con 44 punti. In sostanza, possono giocare mentalmente liberi da qualsiasi tensione. Insomma, al di là di quello che qualcuno potrebbe pensare,  l’avversario non è per nulla comodo; non fosse altro che per il ricordo della vittoria per 3-1 in rimonta sugli Azzurri nel girone di andata. Dopo l’illusorio 1-0 dei primi minuti (gol costruito con un lancio in profondità verso il Chucky Lozano), la squadra partenopea mollò le redini del centrocampo e si espose ai “fulmini” di Zaccagni e compagni. Del resto, nell’attuale Serie A (ma non solo) questa fondamentalmente è una scelta tattica pessima, perché un vantaggio parziale minimo non è sinonimo di ‘vittoria’ , soprattutto in gare in cui basta un piccolo errore per rimescolare punteggio e valori in campo. E quindi, se si vuole legittimare il dominio, bisogna necessariamente mantenere il controllo della partita e provare con determinazione a raddoppiare.

Ed è, dunque, in questo contesto di esperienze maturate sul campo che stasera al “Maradona” arriva una squadra che sa di non poter sbagliare. Il Napoli dei 76 punti, del 4° posto provvisorio dopo 37 giornate, degli 85 gol fatti (2° miglior attacco) e dei ‘soli’ 40 subiti (3^ difesa del torneo) è chiamato all’ultimo esame, quello in cui si gioca la stagione. Certo, in termini di incroci di risultati, ci sono 21 probabilità su 27 di entrare tra le prime 4, tra cui, oltre le 9 combinazioni su 9 in caso di vittoria, ne ‘spiccano’ anche 7 su 9 nell’eventualità di pareggio col Verona e addirittura 5 su 9 nell’ipotesi di sconfitta. Di ciò Insigne e compagni ne sono pienamente consapevoli, ma il loro obiettivo deve essere quello di ‘saper fare da sé’. E, in tal senso, le ultime e delicate prestazioni contro Spezia, Udinese e Fiorentina hanno lasciato l’impressione che gli Azzurri sappiano quando aggredire col pressing alto e quando, invece, sia opportuno sfruttare il lancio dalla mediana per mandare in crisi la difesa avversaria. Sembra, in sostanza, che in questi ultimi tempi abbiano più scaltrezza rispetto a precedenti prestazioni evidenziate nel corso della Serie A 2020-21.  Tra poche ore capiremo se davvero sono maturi per zittire l’altra Italia, quella che per motivi subculturali li vorrebbe ai margini di tutto ciò che veramente conta in questo complicato calcio nazionale e internazionale forse troppo ostaggio di macrointeressi presenti al di fuori del rettangolo verde. Naturalmente ci riferiamo alla prestazione sul campo e non a una qualificazione Champions ottenuta grazie a combinazioni favorevoli in caso di mancato successo sull’Hellas. Siamo radicali? Beh, fate voi.
Luigi Gallucci

 3 partite con 9 punti in palio per la volata Champions

- 38^ e ultima giornata: Napoli-Hellas Verona, Atalanta-Milan, Bologna-Juventus.

- Classifica prime 5 posizioni Serie A dopo 37 giornate: INTER 88 (già qualificata), Atalanta 78 (già qualificata), Milan 76, Napoli 76, Juventus 75. Due i posti in palio per 3 squadre, a meno di clamorose decisioni Uefa inerenti alla Superlega e riguardanti la Juve, unico club italiano che fino a oggi non ha avviato procedure per ritirarsi dall’embrionale progetto della nuova competizione internazionale. Ecco, di seguito, il link con gli ultimi aggiornamenti >  http://www.sportflash24.it/tag/superlega-euro

Ipotesi di classifica avulsa

- Ecco di seguito, in ordine di priorità, i criteri per determinare i piazzamenti definitivo tra più squadre che concludono il campionato a pari punti.

1 Punti fatti negli scontri diretti.

2 Differenza reti negli scontri diretti (non vale la regola del gol fuori casa, norma che appartiene alle competizioni Uefa ma non alla Serie A).

3 Differenza tra reti fatte e subite in tutto il campionato e riferita a ciascuna squadra presa in esame.

4 Numero di reti realizzate complessivamente nel campionato da ciascuna delle squadre finite a pari punti.

5 In caso di ulteriore pari merito, si ricorre al sorteggio.

La vigilia 

Qui Napoli  

Lista calciatori convocati: Meret, Ospina, Contini, Di Lorenzo, Hysaj, Manolas, Rrahmani, Mario Rui, Demme, Elmas, Lobotka, Fabian Ruiz, Zielinski, Bakayoko, Lozano, Mertens, Osimhen, Petagna, Politano, Insigne, Costanzo, Zedadka, D’Agostino.

Report ultimo allenamento > http://www.sportflash24.it/calcio-napoli-allenamento-22-maggio-2021-il-report-238731

Qui Verona

Lista calciatori convocati: Silvestri, Dimarco, Veloso, Faraoni, Lovato, Lazovic, Salcedo, Udogie, Ilic, Cetin, Ceccherini, Ruegg, Zaccagni, Gunter, Berardi, Magnani, Pandur, Dawidowicz, Kalinic, Sturaro, Bessa, Colley, Lasagna.

Dichiarazioni di Mr Ivan Juric, allenatore dell’Hellas,  al sito web ufficiale https://www.hellasverona.it/  : “Come affronteremo la sfida contro il Napoli? Siamo consapevoli che all’andata abbiamo saputo sfruttare al meglio il momento in cui si trovavano, molto diverso da quello nel quale sono oggi. Ma abbiamo preparato questa gara per andare a fare una prestazione ‘forte’, con l’idea di mettere in campo tutto quello che abbiamo. Sappiamo quanto conti per il Napoli questa sfida, ma anche per il Verona è una gara molto sentita”.

Nota d’archivio: report Verona-Napoli 24 gennaio 2021 > https://www.sportflash24.it/verona-napoli-3-1-cronaca-azioni-24-gennaio-2021-234665

La partita in tempo reale

NOTA LIVE SCORES: per visualizzare i nostri aggiornamenti testuali in tempo reale, premere il tasto unico F5 del PC o attivare qualsiasi altra funzione di aggiornamento pagina. Informiamo gli utenti che tra una trasmissione di dati e quella successiva potrebbero trascorrere anche 3 minuti.

Il tabellino

Risultato finale Napoli-Hellas Verona 1-1
Marcatori: 15′ st Rrahmani (N), 24′ st Faraoni (HV)
Copertura televisiva: Sky

Formazioni ufficiali

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Rrahmani, Hysaj; Fabian Ruiz, Bakayoko; Lozano, Zielinski, Insigne; Osimhen.
In panchina: Ospina, Contini, Mario Rui, Demme, Elmas, Lobotka, Mertens, Petagna, Politano, Costanzo, Zedadka, D’Agostino.
Allenatore: Gattuso.

Hellas Verona (3-4-2-1): Pandur; Ceccherini, Gunter, Dimarco; Faraoni, Dawidowicz, Ilic, Lazovic; Bessa, Zaccagni; Kalinic.
In panchina: Silvestri, Veloso, Lovato, Salcedo, Udogie, Cetin, Ruegg, Berardi, Magnani, Sturaro, Colley, Lasagna.
Allenatore: Juric

Designazioni arbitrali

Direttore di gara Chiffi, coadiuvato dai guardalinee Longo e Valeriani. Quarto uomo Fourneau. Addetto al VAR Nasca. Assistente (AVAR) Cecconi.
Ammoniti: 20′ pt Lozano (N), 32′ pt Ilic (HV), 38′ st Dawidowicz (HV), 9′ st Udogie (HV), 11′ st Dimarco (HV), 26′ st Bakayoko (N)
Recuperi: 2′ pt, 4′ st.

Le azioni del match minuto per minuto

Primo tempo

Ore 20.48, inizia Napoli-Verona

Nel 1° tempo il Napoli attacca da sinistra verso destra rispetto alla visuale della tribuna stampa.

2′ – Inizio aggressivo del Verona.

3′ – Gli azzurri provano ad alzare il baricentro, andando in pressing alto sul possesso palla del Verona.

5′ – Fase di gioco in cui il pallone staziona prevalentemente a centrocampo.

6′ – Il Napoli conquista un calcio di punizione sulla trequarti avversaria, ma non riesce a rendersi pericoloso sugli sviluppi del calcio piazzato.

7′ – Ora il Napoli sembra decisamente prendere la supremazia territoriale. Il Verona, però, si difende con ordine.

12′ – Lancio di Zielinski dalla mediana per Lozano, il quale va via sulla destra e crossa rasoterra al centro per Insigne. Tiro di prima del capitano e pallone abbondantemente alto.

13′ – Cross di Lozano da destra e colpo di testa di Osimhen, contrastato da Gunter: palla oltre la traversa.

14′ – Azione sulla sinistra tra Lazovic e Zaccagni e Di Lorenzo è costretto a deviare in corner.

15′ – Sugli sviluppi del calcio d’angolo da sinistra a favore del Verona, Rrahmani allontana il pallone di testa.

17′  – Sugli sviluppi di un calcio di punizione a favore del Verona dalla trequarti destra, fallo in attacco dei gialloblù.

18′ – Possesso palla del Napoli, ma il Verona non concede spazi. Gioco con poco ritmo da parte degli azzurri in questi primi minuti. In tal modo la manovra diventa prevedibile da parte degli avversari.

20′ – Ammonito Lozano (N)

23′ – Il Napoli recupera palle nella propria trequarti campo e piazza un contropiede con Insigne. Il tiro del capitano dall’interno dell’area di rigore avversaria viene deviato in corner da un difensore gialloblù.

24′ – Sugli sviluppi del calcio d’angolo da sinistra, Insigne crossa male e l’azione sfuma.

27′ – Zaccagni va via a Di Lorenzo sulla sinistra e crossa in area piccola, ma Meret è attentissimo e blocca la sfera.

28′ – Ancora un cross di Zaccagni da sinistra: parata di Meret.

28′ – Contropiede del Napoli e palla verso Osimhen, ma il nigeriano non arriva sulla sfera.

29′ – Faraoni dalla distanza: tiro debole e parata di Meret.

30′ – Buona trama degli azzurri, che conquistano un corner con Ruiz sulla sinistra.

31′ – Azzurri imprecisi sugli sviluppi del calcio d’angolo.

32′ – Ammonito Ilic (HV)

33′ – Occasione da gol per il Napoli. Lozano va via sulla destra e serve al centro dell’area di rigore Osimhen, il quale difende il pallone e lo da a Zielinski. Il tiro del polacco viene respinto dalla difesa gialloblù, ma poi Insigne s’impossessa della sfera al limite dell’area, dribbla un avversario e va al tiro: palla a lato di pochissimo.

35′ – Tiro di Dimarco da fuori area e palla sul fondo.

38′ – Ammonito Dawidowicz (HV)

41′ – Cambio nel Verona. Esce Dawidowicz per infortunio muscolare ed entra Udogie.

42′ – Ruiz intercetta a centrocampo un passaggio laterale di Lazovic e affonda centralmente, servendo poi sulla destra Lozano. Il messicano penetra sulla zona destra dell’area di rigore gialloblù e, nonostante la marcatura di Dimarco, va al tiro: palla alta.

43′ – Lazovic va al cross da sinistra e Kalinic, raddoppiato in marcatura, si vede ribattuto il tiro da Rrahmani. Brivido per la difesa azzurra.

45′ – Assegnati 2 minuti di recupero.

47′ – Zaccagni va via sulla trequarti sinistra e serve in area azzurra Ilic, ma arriva puntuale anche Rrahmani e spazza il pallone in corner.

47′ – Sugli sviluppi del calcio d’angolo, Bakayoko allontana la sfera di testa, ma ai 25 mt Ilic lo riconquista e va alla conclusione: palla deviata da Faraoni e poi su fondo.

47′ – Finisce 0-0 il 1° tempo al Maradona. Partita equilibrata, con il Verona che mette molta intensità e compattezza. E ciò crea problemi agli azzurri nello sviluppo della manovra. La squadra di Gattuso è chiamata a cambiare marcia, se vuole vincere la gara. Probabilmente un pressing alto asfissiante metterebbe in grande crisi la difesa gialloblù, ma è solo una nostra ipotesi.

Secondo tempo

Ore 21.56, riprende Napoli-Verona

Nel 2° tempo il Verona attacca da sinistra verso destra rispetto alla visuale della tribuna stampa.

2′ – Inizio a ritmi bassi da parte del Napoli.

2′ – Ruiz porta palla fino ai 20 mt e tenta di servire Insigne, ma Ceccherini intercetta un pallone importantissimo, che in caso contrario avrebbe messo il capitano in condizioni di tirare in porta dalla zona sinistra dell’area di rigore.

4′ – Cross di Zaccagni dalla sinistra e parata di Meret.

4′ – Ceccherini, da destra, crossa basso, ma Meret blocca.

6′ – Occasione da gol per il Verona. Su assist di Kalinic, affondo di Dimarco sulla zona sinistra dell’area di rigore azzurra e tiro insidioso: respinta di Meret e successivo intervento di Rrahmani, il quale allontana il pallone.

9′ – Ammonito Udogie (HV)

11′ – Ammonito Dimarco (HV)

12′ – Gli azzurri provano ad attaccare, ma la difesa del Verona si chiude bene.

14′ – Azione insistita degli azzurri e affondo di Insigne, il quale va al tiro dai 20 mt: respinta in angolo di Faraoni.

15′ – GOOOL. Napoli in vantaggio. Sul corner da destra, saltano in area Rrahmani e Osimhen. Il kosovaro la tocca di testa, ma involontariamente la palla viene toccata anche dal nigeriano e si smorza, cadendo a pochi centimetri dal difensore azzurro, il quale è lesto a infilarla in rete con un tiro di prima intenzione. 

16′ – Gioco fermo per controllo in sala VAR.

18′ – Gol convalidato.

18′ – Doppio cambio nel Verona. Entra Lasagna ed esce Kalinic. Pandur lascia il posto a Berardi.

22′ – Cross di Lazovic da sinistra e respinta di testa da parte di Di Lorenzo.

22′ – Cambio nel Napoli. Esce Lozano ed entra Politano.

24′ – GOOOL. Pareggio del Verona. Lancio lungo di Gunter dalla propria metà campo verso Faraoni, il quale va sul pallone insieme a Hysaj e ha la meglio sull’albanese, penetrando in area di rigore sullo slancio e battendo a rete in modo vincente: sfera nell’angolo alla destra di Meret dopo una sponda interna del palo.  

26′ – Ammonito Bakayoko (N)

27′ – Doppio cambio nel Napoli. Entra Mertens ed esce Zielinski. Rui prende il posto di Hysaj.

28′ – Tiro di Rui dai 25 mt: palla alta.

29′ – Sugli sviluppi di un corner da destra a favore del Napoli, Bakayoko tira da meno di una decina di mt, ma la palla viene ribattuta dalla difesa gialloblù. Insigne la riconquista nei 16 mt avversari e anche la sua conclusione viene respinta. Mertens, a sua volta, la riprende e calcia a lato dalla zona sinistra dell’area di rigore.

31′ – Doppio cambio nel Verona. Esce Faraoni ed entra Ruegg. Ceccherini fa spazio a Lovato

36′ – Cambio nel Napoli. Esce Bakayoko ed entra Petagna. Napoli col 4-1-3 -2

40′ – Assist di Mertens per Politano e tiro dell’ex incursore del Sassuolo dalla zona sinistra dell’area di rigore: palla a lato.

43′ – Mertens tenta un affondo sulla zona sinistra dell’area di rigore, ma Udogie entra sul belga, sbilanciandolo. La palla va sul fondo e l’arbitro dice che è tutto regolare. Il VAR non interviene…ma a nostro modesto avviso è una classica azione da moviola. 

45′ – Assegnati 4 minuti di recupero.

48′ – Affondo di Politano e tiro dal limite: parata di Berardi.

49′ – Sugli sviluppi di un calcio di punizione da centrocampo, battuto da Ruiz con palla lunga, Petagna colpisce di testa in area di rigore, ma la sfera sfiora la traversa, colpendo semplicemente il palo posteriore sinistro che supporta la rete di porta.

Statistiche Lega Serie A 

Tiri totali: Napoli 16, Hellas Verona 7

Tiri in porta: Napoli 3, Hellas Verona 4

Calci d’angolo: Napoli 5, Sassuolo 3.

Commenti post gara

Redazione Sportflash24

Il Napoli fallisce l’appuntamento più importante della stagione.  Contro un avversario che ha la 6^ difesa del campionato, va a sbattere. Incapace di dare continuità alle proprie azioni d’attacco, riesce a tirare in porta solo 3 volte. Troppo poco per poter pensare di meritare un posto tra le prime 4. Eppure la gara, una tra le più scialbe della stagione azzurra, dopo un’ora di gioco in cui i partenopei fanno una gran fatica a rendersi pericolosi in area di rigore avversaria, al 15′ st sembra prendere comunque la direzione auspicata alla vigilia dai padroni di casa. Il Napoli, infatti, passa in vantaggio su un’azione da corner, grazie alla determinazione dell’ex, il kosovaro Rrahmani. La doccia fredda, in ottica qualificazione Champions, però, arriva dopo 9 minuti. Su un rinvio lungo di Gunther, il furetto Faraoni riesce ad avventarsi sulla traiettoria aerea meglio dell’albanese Hysaj sul settore di destra e a prendergli il tempo, entrando in area di rigore. A quel punto, il difensore kosovaro è in leggero ritardo e non riesce a chiudere su di lui nel momento della conclusione in diagonale. Nel finale la squadra di Gattuso, ferita nell’orgoglio, cerca di reagire, ma non ha la lucidità giusta. E, contro questo Verona, sprecare palloni buoni costa molto caro. Del resto, è una dura legge del calcio che si materializza anche all’ultima gara della stagione azzurra. In una partita in cui, data la posta in gioco, l’intensità, la qualità, il ragionamento e la compattezza avrebbe dovuto metterceli il Napoli…all’evidenza della gara – e facendo le debite proporzioni in termini di valori tecnici in campo – è il Verona che su questi aspetti cruciali tutto sommato fa meglio degli azzurri. Una sola ombra sull’arbitraggio di Chiffi. Un fallo, a nostro avviso evidente, di Udogie su Mertens al 43′ st in area di rigore gialloblù. Il belga cade a terra e cerca di spiegare al direttore di gara che ha subito una irregolarità, ma nessuno lo ascolta. Cala così il sipario su una squadra azzurra che alla fine della stagione fallisce tutti gli obiettivi più importanti: scudetto, Europa League, Coppa Italia Supercoppa nazionale e qualificazione alla Champions, ritrovandosi tra le mani ‘solo’ il pass per l’accesso alla prossima Europa League, a meno di clamorose decisioni Uefa inerenti al coinvolgimento della Juve nella Superlega europea: un progetto embrionale e alternativo alla Champions che, però, ha subito una battuta d’arresto dopo che 9 club fondatori su 12 hanno deciso di fare un passo indietro, a differenza di Real Madrid, Barcellona e, appunto, Juventus.

Altri

SSC Napoli in silenzio stampa.

*

ULTIMISSIMA ORE 23.30 SULL’ALLENATORE GENNARO GATTUSO

- Finisce per scadenza di contratto il rapporto di lavoro tra l’allenatore Rino Gattuso e il Napoli. Ecco, di seguito, il messaggio Twitter del presidente azzurro nei confronti del tecnico calabrese: “Caro Rino, sono felice di aver trascorso quasi due stagioni con te. Ringraziandoti per il lavoro svolto, ti auguro successi ovunque tu vada. Un abbraccio anche a tua moglie e ai tuoi figli. Aurelio De Laurentiis”.
(Fonte: pagina web ufficiale https://twitter.com/ADeLaurentiis )

38^ giornata Serie A 2020-21

Risultati e marcatori di tutte le gare in programma http://www.sportflash24.it/38-giornata-serie-a-2020-21-risultati-marcatori-e-classifica-238728

Classifica finale - INTER 91, Milan 79, Atalanta 78, Juve 78, Napoli 77, Lazio 68, Roma 62*, Sassuolo 62, Sampdoria 52, Hellas Verona 45**, Genoa 42, Bologna 41, Udinese 40, Fiorentina 40, Spezia 39, Cagliari 37, Torino 37, Benevento 33, Crotone 23, Parma 20.

Verdetti: Inter campione d’Italia per la 19^ volta nella sua storia; Benevento, Crotone e Parma retrocesse in Serie B; salvo il neopromosso Spezia; Atalanta qualificata alla Champions League insieme a Milan e Juve; ammesse all’Europa League Napoli e Lazio; Roma in Uefa Conference League grazie alla migliore differenza reti complessiva sul Sassuolo (+10 dei giallorossi contro il +8 dei neroverdi).

(*): -1 punto a tavolino (Hellas Verona-Roma 1-1 sul campo)

(**): +2 punti a tavolino

I link per il riepilogo della stagione in corso

Per leggere tutti i report sulla Serie A 2020-21, clicca sul seguente link > https://www.sportflash24.it/tag/serie-a-2020-21

Per leggere tutti i report sulla Coppa Italia 2020-21, clicca sul seguente link > https://www.sportflash24.it/tag/coppa-italia-2020-21

Per leggere il match report sulla Supercoppa nazionale Juventus-Napoli stagione 2020-21, clicca sul seguente link > https://www.sportflash24.it/juventus-napoli-2-0-cronaca-azioni-20-gennaio-2021-234555

Per leggere tutti i report sull’Europa League 2020-21, clicca sul seguente link > https://www.sportflash24.it/tag/europa-league-2020-21

La Rosa Azzurra 2020-21

Ecco, di seguito, gli uomini di Mr Gattuso.
Portieri Ospina, Meret e Contini; difensori Di Lorenzo, Hysaj, Manolas, Ghoulam, Koulibaly, Maksimovic, Mario Rui e Rrahmani; centrocampisti Demme, Lobotka, Fabian Ruiz, Zielinski, Elmas e Bakayoko; attaccanti Insigne, Politano, Lozano, Mertens, Osimhen e Petagna.

Calciomercato SSC Napoli

Trattative in uscita gennaio 2021  

La punta Milik, già fuori rosa da alcuni mesi per motivi tecnici, va in prestito al Marsiglia fino al giugno 2022. Il giocatore ha lasciato Napoli il 20 gennaio.

Mercoledì 28 ufficializzati i trasferimenti di Fernando Llorente all’Udinese (a titolo definitivo) e del difensore Kevin Malcuit alla Fiorentina (in prestito fino a giugno prossimo).

Lunedì 1 febbraio ufficializzato il prestito di Ounas al Crotone fino al giugno prossimo, dopo la conclusione della prima parentesi stagionale dell’attaccante con il club Cagliari Calcio.

Riepilogo affari estivi 2020

Arrivi: Tiemoue Bakayoko (centrocampista, in prestito annuale dal Chelsea); Andrea Petagna (attaccante, acquisto dalla Spal); Victor Osimhen (attaccante, acquisto dal Lille); Amir Rrahmani (difensore, acquisto dall’Hellas Verona).

Partenze: Allan (centrocampista, cessione all’Everton); Callejon (attaccante, mancato rinnovo alla scadenza del contratto); Ounas (attaccante, prestito al Cagliari); Younes (attaccante, prestito biennale all’Eintracht Francoforte); Luperto (difensore, prestito annuale al Crotone); Ciciretti (attaccante, prestito annuale al Chievo Verona).

Almanacco SSC Napoli

Report gare e allenamenti ultime 3 stagioni

Tutti i report sulle gare ufficiali delle 2 precedenti stagioni degli Azzurri (2019-20 e 2018-19), preceduti dai resoconti recenti (dal 24 agosto 2020 al 23 maggio 2021) > https://www.sportflash24.it/category/calcio-napoli-news

Classifiche storiche bomber Azzurri  

Sono in 7 con almeno 100 gol in gare ufficiali (campionato Divisione Nazionale, successiva Serie A a girone unico e Coppe, sia nazionali riconosciute che internazionali Uefa e pre-Uefa): Dries Mertens 135 reti, Marek Hamsik 121, Diego Maradona 115, Lorenzo Insigne 109, Attila Sallustro 106, Edinson Cavani 104, Antonio Vojak 103.

Per quanto riguarda, invece, i magnifici 7 goleador del solo campionato italiano (Divisione Nazionale e successiva Serie A a girone unico), la graduatoria partenopea ‘all time’ è la seguente: Attila Sallustro 104, Mertens 102, Vojak 102, Hamsik 100, Insigne 85, Maradona 81, Cavani 78.

La data indimenticabile: 10 maggio 1987

Alle ore 17.47 il Napoli diventa per la prima volta Campione d’Italia nel calcio. E’ il trionfo di un club guidato dal presidente Corrado Ferlaino e allenato da Ottavio Bianchi. Questa la Rosa dei giocatori vincitori dello scudetto: Claudio Garella (portiere), Raffaele Di Fusco (p), Alessandro Renica (libero), Ciro Ferrara (d), Tebaldo Bigliardi (d), Giuseppe Bruscolotti (difensore), Moreno Ferrario (d), Giuseppe Volpecina (d), Raimondo Marino (d), Antonio Carannante (d), Roberto Carannante (d), Francesco Romano (centrocampista), Costanzo Celestini (c), Fernando De Napoli (c), Salvatore Bagni (c), Luciano Sola (c), Pietro Puzone (c), Bruno Giordano (attaccante), Andrea Carnevale (a), Ciro Muro (a), Luigi Caffarelli (a), Luigi Castellone (a), Diego Armando Maradona (a).
Classifica finale dopo 30 giornate: Napoli 1° con 42 punti; Juventus 39; Inter 38; Hellas Verona 36; Milan e Sampdoria 35; Roma 33; Avellino 30; Como, Fiorentina e Torino 26; Ascoli 24; Empoli 23; Brescia 22; Atalanta 21; Udinese 15 (con -9 di penalizzazione). All’epoca per ogni vittoria si conquistavano 2 punti.

Maradona infinito: 1960 ∞

Un 60° compleanno di Maradona che ha fatto venire i brividi a persone di varie fasce d’età che hanno già letto l’articolo > https://www.sportflash24.it/buon-60-compleanno-diego-e-grazie-per-tutte-le-emozioni-231965

Addio Diego: tutte le tappe che, dopo il ritiro, hanno portato al crescente indebolimento fisico del calciatore più forte del Mondo > http://www.sportflash24.it/addio-maradona-vola-in-cielo-il-piu-geniale-calciatore-della-storia-232865

Pagine social

Sportflash24 è presente su due noti social network (Facebook e Twitter) con apposite pagine dedicate. Ecco, di seguito, i link attraverso i quali si può accedere: www.facebook.com/sportflash24https://www.facebook.com/groups/1281747915292620/ (gruppo pubblico Amici di Sportflash24 con tante ultimissime e curiosità storico-sportive) e www.twitter.com/sportflash24

Napoli Hellas Verona 1-1 cronaca azioni 23 maggio 2021

facebooktwittergoogle_pluspinterest

Commenti Social