Calcio, azionariato popolare: comitato “Con té Napoli” proporrà

Calcio e azionariato popolare: comitato "Con té Napoli"

Un disegno di legge finalizzato a introdurre l’azionariato popolare nella gestione dei club italiani di calcio professionistico è attualmente al vaglio del Senato (Foto tematica, archivio Sandro Sanna)

emendamenti al disegno di legge 581 al vaglio del Senato 

Il fenomeno dell’azionariato popolare calcistico è sempre più di attualità. Ieri sera, durante la trasmissione “Chiacchiere da Twitch” su Casa Napoli.net, è intervenuto l’ingegner Luigi Iaquinta, presidente dell’associazione VERA RINASCITA e promotore di un nuovo comitato cittadino denominato “Con té Napoli”, nato il 29 maggio con l’obiettivo di proporre emendamenti migliorativi al recente disegno di legge sull’azionariato popolare recentemente approvato alla Camera dei Deputati. L’iniziativa ha già ricevuto l’avallo del senatore Ernesto Rapani, primo firmatario del DDL 581, il quale martedì sera 29 maggio 2024, nell’ambito di un collegamento streaming video, ha dato mandato al costituendo comitato “Con té Napoli” di formulare proposte di modifica al testo normativo. Secondo quanto emerso durante i primi 2 streaming del 29 e 30 maggio 2024, gli emendamenti punterebbero a rendere più accessibile e attrattivo l’ingresso dei fans nel capitale sociale dei club calcistici. L’azionariato popolare, del resto, già da tempo rappresenta a livello sportivo, soprattutto in Germania e in Spagna, un fenomeno in ascesa ed è visto come possibile soluzione per una gestione più partecipata e sostenibile dei clubs, soprattutto quelli con un forte radicamento territoriale e con un forte sentimento di appartenenza a determinati colori.
In questa fase, quindi, recependo l’invito del senatore Rapani, il comitato “Con té Napoli” punta a raccogliere spunti e istanze dalla piazza partenopea per plasmare un quadro normativo all’avanguardia in materia. Nei prossimi giorni sono attese novità sui primi emendamenti che il comitato “Con té Napoli” intende sottoporre all’esame del Parlamento.
COMUNICATO STAMPA ASSOCIAZIONE VERA RINASCITA 30 MAGGIO 2024

*

L’opinione

Sicuramente “Con té Napoli” nasce sotto una buona stella, in considerazione del fatto che molte persone – brillantemente coinvolte via streaming web nell’arco delle ultime 48 ore dall’ingegner Luigi Iaquinta, presidente dell’associazione Vera Rinascita – hanno iniziato a fornire (ciascuno per le proprie competenze tecniche e soprattutto in modo spontaneo) le loro idee al solo fine di elevare le potenzialità di un nascente strumento legislativo che, nel caso in cui sia approvato recependo le nostre proposte concrete ai fini degli emendamenti da presentare prossimamente in Senato, potrebbe liberare tante nuove energie per far crescere un calcio sempre più sostenibile e inclusivo. “Con té Napoli” ritiene, infatti, che, attraverso l’inserimento di opportuni e cruciali emendamenti al Senato (XIX legislatura), il disegno di legge n° 581 potrebbe segnare una grande svolta migliorativa per il calcio italiano. Così com’è stato licenziato dalla Camera, sembra, a mio modestissimo avviso, uno strumento non particolarmente incisivo nell’ottica del tracciare una concreta strada migliorativa per il nostro football. Se, però, a Palazzo Madama venissero recepite le proposte del neo costituito comitato “Con té Napoli”, si creerebbero presupposti importantissimi, in quanto fortemente inclusivi, rispetto a un reale miglioramento di un sistema-calcio che in Italia, come ben sappiamo, nonostante rappresenti, secondo le ultime stime parlamentari, il 12% del PIL nazionale, registra alcune difficoltà in termini di sostenibilità complessiva.
Luigi Gallucci (direttore testata giornalistica online Sportflash24 e autore del libro Napoli Campo Centrale)

*

Il testo all’esame del Parlamento

Nel link in basso, il “disegno di legge 581 Senato XIX legislatura”

https://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/01372825.pdf

*

Il libro Napoli Campo Centrale

Nel link in basso, ampi approfondimenti

https://www.sportflash24.it/napoli-campo-centrale-libro-che-non-teme-lintelligenza-artificiale-259018

facebooktwittergoogle_pluspinterest

Commenti Social