NAPOLI-GIUGLIANO Primo memorial calcistico Raffaele Aprovitola

Napoli-Giugliano: conferenza stampa 1° Memorial di calcio giovanile Raffale Aprovitola

Una maratona di calcio amatoriale con quindici squadre partecipanti, suddivise in 5 gironi da 3, e tempi di 20 minuti. Questa la formula del primo “Memorial Raffaele Aprovitola”, torneo riservato a giovanissimi di età compresa tra i 7 e i 14 anni, sia maschi che femmine. La manifestazione si svolgerà interamente nella giornata di oggi, a partire dalle 14 e 30 presso il “Campetto San Giuliano”, nei dintorni dello “Stadio De Cristofaro”. La presentazione dell’ evento, voluto dalla famiglia Aprovitola per ricordare la prematura scomparsa di Raffaele, fratello dell’ex consigliere comunale Giuseppe, si è svolta ieri sera presso l’ Hotel Première di Varcaturo, alla presenza dello stesso Giuseppe Aprovitola, di Patrizio Perrotta (presidente ed allenatore di una delle società in prima linea nell’ organizzazione dell’ evento, la Sporting Perrotta), di Giovanna Aprovitola (portiere dello Sporting Perrotta e figlia del defunto Raffaele) e del direttore dell’ area tecnica Giovanni Di Rocco, ex calciatore del Giugliano e del Napoli.  Moderatore della conferenza stampa, Francesco Stanzione, figlio del compianto scrittore giuglianese Pasquale. “Mio fratello – ha dichiarato Giuseppe Aprovitola – avrebbe voluto comprare il Giugliano Calcio, ma io mi sono sempre opposto. Credo che, in un territorio difficile come il nostro, sia complicatissimo gestire una squadra di calcio. E quindi non me la sono sentita di avallare questa scelta; ma non è detto che in futuro la nostra famiglia non possa acquistare una società calcistica. Nel nostro territorio – ha concluso Aprovitola -  mancano umiltà e rispetto. Faccio un esempio: si pensa più al vestire ‘di marca’, come si suol dire, che a coltivare valori autentici, come quelli che intendiamo onorare in questo torneo”. Polemico invece Patrizio Perrotta: “A questo torneo saranno presenti osservatori del Foggia Calcio e, per quanto concerne la Serie A, della Lazio, cui la nostra società è affiliata. E, in tale ambito, vi svelo un retroscena. Prima di iniziare a cooperare con altri Top Club, avremmo voluto affiliarci al Napoli, ma la società Azzurra non ce l’ ha consentito. A mio avviso, però, con un’impostazione di questo tipo non si cresce… In ogni caso, in relazione alla crescita agonistica dei giovani calciatori, mi preme evidenziare che categorie come la Serie D e la Lega Pro sono certamente più adatte della massima Serie, dimensione in cui si deve arrivare gradualmente, acquisendo la giusta mentalità”. Prima di concludere, Patrizio Perrotta ha posto anche l’accento sul grave problema delle infrastrutture sportive. E, in tal senso, ha affermato: “E’ incredibile  il fatto che Giugliano, città di oltre 120mila abitanti, attualmente non abbia uno stadio utilizzabile, in quanto la squadra locale di Eccellenza è costretta a peregrinare su diversi campi per l’ inagibilità del ‘De Cristofaro’. Il mio sogno è quello di creare un centro sportivo da dedicare alla memoria di Raffaele Aprovitola, grande appassionato di calcio e persona sempre molto disponibile”.

Gianluca Russo

*

Vedi anche www.facebook.com/sportflash24 e www.twitter.com/sportflash24

NAPOLI-GIUGLIANO Primo memorial calcistico Raffaele Aprovitola

facebooktwittergoogle_pluspinterest

Commenti Social