Diretta online Lazio-Napoli,

22^ giornata Serie A 2023-24

Lazio-Napoli 0-0 cronaca azioni 28 gennaio 2024

Diretta online Lazio-Napoli, 22^ giornata Serie A 2023-24 (Foto stadio Olimpico Roma: archivio Sandro Sanna)

// A centro pagina gli aggiornamenti sul match//

PRE GARA

Mai più in emergenza, in questa stagione, come nella vigilia del match odierno contro la Lazio. Alla 22^ giornata il Napoli di Walter Mazzarri dovrà fare prima il conto degli uomini realmente a disposizione e solo dopo potrà pensare all’avversario, ostico, che si ritroverà di fronte stasera alle ore 18 allo stadio Olimpico. In tutto, saranno ben 9 gli azzurri indisponibili: 2 giocatori impegnati in Coppa d’Africa (Anguissa e Osimhen), 3 squalificati (Simeone, Cajuste e Kvaratskhelia) e 4 non convocati perché in fase di recupero della migliore forma atletica (Natan, Meret, il nuovo acquisto Hamed Traoré e Olivera). A ciò si aggiunga il fatto che Zanoli e Zerbin, attraverso la ‘finestra del calciomercato di gennaio’, sono partiti in prestito semestrale, rispettivamente con destinazione Salerno e Monza. Con questi “chiari di luna”, come si suol dire, Mazzarri potrebbe schierare un 3-5-1-1 molto blindato per opporsi al classico 4-3-3 del suo corregionale. A suo conforto, le prestazioni di carattere sfoderate dalla squadra campione d’Italia nelle ultime 3 partite ufficiali (vittorie contro Salernitana, in campionato, e Fiorentina, in semifinale di Supercoppa, e sconfitta in 10 contro 11, ma solo nei minuti di recupero, contro la lanciatissima Inter nella finale di Supercoppa).
Nel contempo, in sede di presentazione è opportuno evidenziare che la sfida di stasera mette in palio 3 punti pesantissimi nel contesto di una classifica cortissima, nella quale, quantomeno in teoria, 7 squadre lottano per un unico posto Champions. Atalanta, Fiorentina, Lazio, Napoli, Bologna, Roma e Torino sono racchiuse tutte in 5 lunghezze (forbice compresa tra 31 e 36) e con una valanga di punti potenzialmente a disposizione di tutte da qui alla fine del campionato. In relazione al match odierno, la Lazio, vincitrice per 2-1 al Maradona nel girone di andata nel settembre 2023, ci arriva dopo una pessima prestazione nella semifinale di Supercoppa italiana disputata a Riyadh il 19 gennaio scorso contro l’Inter, mentre sul fronte-campionato viene da 4 successi consecutivi (Empoli, Frosinone, Udinese e Lecce). A tutto ciò, si aggiunga la sentitissima gara dei quarti di finale vinta in Coppa Italia contro la Roma. Insomma, contro un Ciuccio pieno di piaghe si parano all’orizzonte aquile con becco e artigli abbastanza appuntiti. Per la contesa di stasera, però, qualche assenza pesante l’avrà anche Sarri, il quale dovrà fare a meno di Ciro Immobile, Zaccagni e Patric.

CALCIATORI CONVOCATI

Lazio:  Provedel, Lazzari, Gila, Romagnoli, Marusic, Guendouzi, Cataldi, Luis Alberto, Isaksen, Castellanos, Felipe Anderson, Sepe, Mandas, Luca Pellegrini, Casale, Hysaj, Ruggeri, Vecino, Kamada, Rovella, Pedro, Sana Fernandes.

Napoli: Idasiak, Gollini, Contini, Di Lorenzo, Mazzocchi, Juan Jesus, D’Avino, Ostigard, Rrahmani, Mario Rui, Demme, Gaetano, Gioielli, Dendoncker, Zielinski, Lobotka, Lindstrom, Politano, Ngonge, Raspadori.

CLASSIFICA domenica 28 gennaio 2024 ore 17.10 –  Juventus 53, Inter* 51, Milan 46, Atalanta* 36, Fiorentina* 34, Lazio* 33, Bologna* 33, Roma 32, Napoli* 31, Torino* 31, Genoa 28, Monza 28, Frosinone 23, Lecce 21, Sassuolo* 19, Udinese 18, Cagliari 18, Hellas Verona 18, Empoli 17, Salernitana 12.

(*): una partita da recuperare >> https://www.sportflash24.it/21-giornata-serie-a-2023-24-risultati-marcatori-257376

AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

Nota Live Scores: per visualizzare i nostri aggiornamenti in tempo reale, premi il tasto F5 del PC o, se sei collegato al nostro sito con altre tipologie di dispositivi informatici (smartphone, tablet o smart tv), attiva un’analoga funzione. Tra un aggiornamento di dati e un altro potrebbe trascorrere un massimo di 4 minuti.

IL TABELLINO

Risultato finale Lazio-Napoli 0-0

Formazioni ufficiali

Lazio (4-3-3): Provedel; Lazzari, Gila, Romagnoli, Marusic; Guendouzi, Cataldi, Luis Alberto; Isaksen, Castellanos, Felipe Anderson.
In panchina: Sepe, Mandas, Luca Pellegrini, Casale, Hysaj, Ruggeri, Vecino, Kamada, Rovella, Pedro, Sana Fernandes.
Allenatore: Maurizio Sarri

Napoli (3-4-2-1): Gollini; Ostigard, Rrahmani, Juan Jesus; Di Lorenzo, Demme, Lobotka, Mario Rui; Politano, Zielinski; Raspadori.
In panchina: Contini, Idasiak, Mazzocchi, D’Avino, Dendoncker, Lindstrom, Gioielli, Ngonge, Gaetano.
Allenatore: Walter Mazzarri.

Designazioni arbitrali: direttore di gara Orsato, coadiuvato dai guardalinee Berti e Moro. Quarto ufficiale Sacchi. Addetto al VAR Irrati. Assistente (AVAR) Paterna.

LA PARTITA MINUTO PER MINUTO

Azioni, cartellini, sostituzioni

Primo tempo

Ore 18.02, inizia Lazio-Napoli.-

Nel 1° tempo il Napoli attacca da destra verso sinistra rispetto alla visuale della tribuna stampa.

4′ – Fase di studio, ritmi molto bassi. Pallone prevalentemente a centrocampo.

6′ – Cross di Di Lorenzo, dalla destra, ma in area di rigore la difesa biancoceleste spazza via la sfera.

8′ – Gli azzurri riescono a saltare col palleggio il pressing alto avversario e conquistano 2 rimesse laterali consecutive sulla trequarti della Lazio.

10′ – Di Lorenzo controlla male un pallone e commette fallo tattico su Castellanos, che si era impossessato della sfera.

11′ – Sugli sviluppi della punizione a favore della Lazio, Cataldi tira dai 20 metri: palla alta.

11′ – Politano va via sulla destra  e crossa in area, ma Romagnoli intercetta la sfera.

14′ – Cataldi recupera un pallone dopo un raddoppio di marcatura su Di Lorenzo e serve Luis Alberto. Assist dello spagnolo per Isaksen e tiro dal limite dello scandinavo, di prima intenzione: pallone alto.

16′ – Politano inverte la posizione sulla trequarti d’attacco con Zielinski (passato a destra) e conquista un corner da sinistra.

17′ – Sugli sviluppi del calcio d’angolo, il Napoli resta in possesso palla.

18′ – Gara estremamente tattica, fino a questo momento. Pochissimi gli spazi per le giocate offensive.

20′ – Isaksen perde il duello con Juan Jesus ai 30 metri.

22′ – Napoli col 5-4-1 in fase di non possesso. Di Lorenzo (a destra) e Mario Rui (a sinistra) coprono la retroguardia, mentre Zielinski e Politano affiancano i centrali Demme e Lobotka, lasciando Raspadori più avanzato. In questo modo è difficile trovare varchi.

26′ – Fallo tattico di Marusic su Di Lorenzo. ‘Solo’ punizione per il Napoli.

27′ – Uscita di Provedel, che anticipa Mario Rui, lanciato da Politano.

28′ – Zielinski è tornato sul lato sinistro e Politano su quello destro.

30′ – Lazio col 4-1-4-1 in fase di non possesso. Davanti alla linea di difesa a 4, si posizione centralmente Cataldi, mentre Isaksen a destra e Felipe Anderson a sinistra arretrano sulla linea di Luis Alberto e Guendouzi, lasciando Castellanos come riferimento avanzato.

31′ – Giocata a 2 “Politano-Di Lorenzo”, ma Marusic mette in fallo laterale.

32′ – Sugli sviluppi di un calcio d’angolo da destra a favore della Lazio, Juan Jesus svetta di testa e allontana la sfera.

34′ – Cross di Isaksen da destra, ma nessuno tocca la palla.

36′ – Palleggio del Napoli, Lazio sì in pressing alto, ma non con grande intensità…

38′ – Sugli sviluppi di un calcio di punizione a favore della Lazio, il Napoli non corre rischi.

40′ – Romagnoli spazza via di testa su corner da sinistra di Politano. Il Napoli resta in attacco, ma non trova sbocchi.

43′ – Isaksen parte da destra e si accentra, provando un tiro dai 25 metri: palla alta.

45′ – Non c’è recupero. Lazio-Napoli 0-0 al termine di un primo tempo iper tattico.

Secondo tempo

Ore 19.03, riprende Lazio-Napoli.

Nel 2° tempo la Lazio attacca da destra verso sinistra rispetto alla visuale della tribuna stampa.

1′ – Annullato un gol alla Lazio per fuorigioco di Castellanos.

4′ – Ammonito Demme (N).

5′ – Corner da sinistra battuto dalla Lazio, ma il Napoli non corre rischi.

6′ – Mario Rui serve Zielinski, il quale, dalla sinistra, va al cross al centro, ma la difesa della Lazio è ben piazzata.

8′ – Cross di Rui da sinistra e pallone rinviato dalla difesa biancoceleste.

10′ – Politano va via a Romagnoli sulla fascia destra, ma viene steso.

10′ – Ammonto Romagnoli (L).

11′ -  Sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti destra a favore del Napoli, Provedel si scontra con Juan Jesus e resta a terra. Gioco fermo.

14′ – La Lazio spinge con Luis Alberto, ma Castellanos commette fallo in attacco nel tentativo di chiudere il triangolo.

15′ – Cambio nel Napoli. Esce Demme ed entra Gaetano.

16′ – Cross di Guendouzi dalla destra e colpo di testa di Luis Alberto da posizione molto defilata: sfera alta.

18′ – Fase d’attacco insistita da parte del Napoli, ma la Lazio fa buona guardia, soprattutto con Romagnoli al centro della difesa.

20′ – Cross di Isaksen da destra e respinta di testa di Ostigard.

20′ – Insiste in attacco la Lazio. Cataldi ci prova da fuori area: sfera a lato.

22′ – Sugli sviluppi di un corner da sinistra conquistato da Politano, Gaetano tenta un tiro da fuori area: palla sul fondo.

24′ – Ostigard lancia bene sulla destra Raspadori, il quale va in affondo sulla destra, ma crossa male al centro per Zielinski e l’azione sfuma.

24′ – Azione palla a terra del Napoli e pestone di Gila su Politano.

24′ – Ammonito Gila (L)

25′ – Sugli sviluppi del calcio di punizione da destra a favore del Napoli, Gaetano va al tiro dal limite: sfera ribattuta dalla Lazio.

26′ – Cambio nella Lazio. Esce Lazzari ed entra Luca Pellegrini.

27′ – Con l’entrata di Gaetano, il Napoli passa al 3-5-2, con Politano a supporto di Raspadori e Zielinski in mediana sul centrosinistra.

30′ – Su verticalizzazione, ottima, di Guendouzi, Isaksen crossa da destra in area azzurra, ma Ostigard recupera la posizione e allontana l’insidioso pallone del danese.

32′ – Cambio nella Lazio. Esce Guendouzi ed entra Vecino.

34′ – Doppio cambio nel Napoli. Esce Mario Rui ed entra Mazzocchi. Raspadori fa spazio al nuovo acquisto Ngonge.

37′ – Ngonge atterrato ai 20 metri da Cataldi.

37′ – Ammonito Cataldi (L)

38′ – Punizione a giro di Zielinski dai 20 metri e palla a lato, ma non di molto.

39′ – Doppio cambio nel Napoli. Esce Politano ed entra Lindstrom. Dendoncker, nuovo acquisto, prende il posto di Zielinski.

39′ – Doppio cambio nella Lazio. Esce Isaksen ed entra Pedro. Cataldi fa spazio a Rovella.

40′ – Ngonge tenta una progressione, ma Rovella lo sbilancia. Punizione per il Napoli.

41′ – Possesso per gli azzurri.

43′ – Lancio di Pellegrini, dalla trequarti, per Vecino e colpo di testa in area azzurra dell’ex Viola: palla smorzata da Juan Jesus e parata da Gollini.

45′ – Assegnati 5 minuti di recupero.

48′ – Corner da sinistra per la Lazio.

48′ – Sugli sviluppi del calcio d’angolo da sinistra, Gollini esce e respinge con i pugni.

49′ – Ultimo minuto. Lazio in avanti.

49′ – Ammonito Ostigard (N) per proteste.

50′ – Corner per la Lazio, ma il Napoli riesce a cavarsela.

50′ – Lazio-Napoli finisce 0-0. I biancocelesti salgono a 34 punti, a -2 dall’Atalanta (4^ con 36). Azzurri a quota 32 (a -4 dalla zona Champions).

CLASSIFICA domenica 28 gennaio 2024 ore 20.10 –  Juventus 53, Inter* 51, Milan 46, Atalanta* 36, Fiorentina* 34, Lazio* 34, Bologna* 33, Roma 32, Napoli* 32, Torino* 31, Genoa 28, Monza 28, Frosinone 23, Lecce 21, Sassuolo* 19, Udinese 18, Cagliari 18, Hellas Verona 18, Empoli 17, Salernitana 12.

(*): una partita da recuperare >> https://www.sportflash24.it/21-giornata-serie-a-2023-24-risultati-marcatori-257376

STATISTICHE

Tiri

Totali: Lazio 10, Napoli 5

In porta: Lazio 1, Napoli 0

Fuori: Lazio 6, Napoli 2

Respinti: Lazio 3, Napoli 3.

Palle recuperate

Lazio 53, Napoli 43.

(Fonte: sito web Lega Serie A. it)

COMMENTO / Partita P(i)atta

Il Napoli centra l’obiettivo minimo all’Olimpico: uscire imbattuto nel 22° turno di Serie A contro l’ostica Lazio, nonostante 9 assenze totali, di cui almeno 4 riguardanti la formazione cosiddetta “base” (Osimhen, Anguissa, Meret e Kvaratskhelia). L’operazione di blindatura della fase difensiva, iniziata lo scorso 18 gennaio a Riyadh, nella semifinale di Supercoppa italiana 2024, e proseguita sia nella finale contro l’Inter sia nel match di stasera all’Olimpico, sembra dare i suoi frutti: 3 partite e 1 solo gol subito (in inferiorità numerica) contro un’ Inter che sta vivendo un grande periodo di forma. Insomma, se proprio non si riesce a essere brillanti come lo si era appena 12 mesi fa durante la fulgida rappresentazione spallettiana “sfociata nel mare tricolore”, il primo comandamento del calcio italico, il famoso “non prenderle”, torna, con mister Mazzarri in panca, nella sua sostanza più netta. E facendo di necessità virtù – un atteggiamento in qualche modo paragonabile a quello del 1° Napoli di Gattuso (dicembre 2019-luglio 2020) -, i problemi in fase difensiva si stanno risolvendo. Gli ultimi 3 test, del resto, non sono stati per nulla di basso livello. Fiorentina, Lazio e Inter sono compagini temibili a vario modo e, grazie alla compattezza del 5-4-1 in fase di non possesso, che diventa 3-4-2-1 (ma anche 3-5-2) in chiave offensiva, quantomeno non si regalano praterie agli avversari di turno; caratteristica, quest’ultima, ampiamente emersa nel breve “periodo Garcia” e i cui “guasti” si sono visti anche nei primi 2 mesi mazzarriani. E quindi, annotati i gravi problemi del Napoli 2023-24 in fase di filtro col 4-3-3 , meglio voltare pagina in ambito tattico, con buona pace del “giochismo” in versione “harakiri”.
E così, nata sulla base di tali premesse, la contesa di stasera (che oppone 2 formazioni a caccia dei 3 punti in ottica piazzamento Champions ma anche attente a non scoprirsi) viaggia sin da subito sul binario dello zero a zero. E, dopo 95 minuti di movimenti sin troppo ponderati e qualche furbata da calcio cosiddetto “antico”, vien fuori una classica patta scacchistica, con giocatori attentissimi, sui due fronti, a chiudere gli spazi e a essere, il più possibile, corti nelle distanze tra i reparti. Offendere, in condizioni di gioco del genere, diventa, quindi, una cosa complicata. E al triplice fischio di Orsato il punto a testa, pur non permettendo a nessuna delle due squadre di fare sensibili balzi in avanti in graduatoria, lascia pressoché inalterate le rispettive chance di poter mirare a un posto tra le prime 4; anche perché le altre contendenti non sembrano avere dei ritmi trascendentali.
 Luigi Gallucci

SERIE A 2023-24: altri incontri 22^ giornata di campionato, clicca sul seguente link >>  https://www.sportflash24.it/22-giornata-serie-a-2023-24-risultati-marcatori-257381

Lazio-Napoli 0-0 cronaca azioni 28 gennaio 2024

minuto per minuto Serie A 22^ giornata

facebooktwittergoogle_pluspinterest

Commenti Social