Vigilia di Napoli-Crystal Palace, parla Spalletti

Mr Spalletti è soddisfatto del lavoro svolto in Turchia dall’1 al 10 dicembre in funzione della crescita dello stato di forma dei suoi giocatori, dopo lo stop di metà novembre dovuto al Mondiale in corso in Qatar (Foto archivio: official web site www.sscnapoli.it)

Vigilia di Napoli-Crystal Palace, parla Spalletti /

ANTALYA, DICEMBRE 2022 – Mr Spalletti, tecnico del Napoli, nelle ore di vigilia della gara amichevole contro gli inglesi del Crystal Palace fa il punto della situazione in relazione a questa fase di transizione della stagione.

Da un lato, campionato fermo dopo 15 turni disputati sul totale di 38, a causa dello svolgimento dei Mondiali in Qatar tra il 20 novembre e il 18 dicembre, e, dall’altro, la necessità di stilare un programma finalizzato a far riprendere ai suoi giocatori il miglior ritmo-gara per il prossimo 4 gennaio, giorno della ripartenza del torneo di Serie A 2022-23. In tale ottica, per la sua squadra, capolista della Serie A con 41 punti dopo le prime 15 giornate, il 30 novembre scorso è iniziato un lungo percorso di preparazione che vede impegnati i giocatori quotidianamente…e non solo nell’abituale sede di Castel Volturno. Dal 1° al 10 dicembre, infatti, azzurri a lavoro presso un’attrezzatissima struttura turca situata nei pressi di Antalya, il “Winter Football Series by Regnum”.
Il tutto, “condito” da due test agonistici in terra turca (il primo disputato e vinto per 3-2 lo scorso 7 dicembre contro l’Antalyaspor e il secondo in programma nelle prossime ore contro la compagine londinese) e, infine, una terza amichevole in calendario allo stadio Maradona il 17 dicembre prossimo contro gli spagnoli del Villareal.

E così, parlando con i cronisti in quel di Antalya, Spalletti inizia proprio col sottolineare che mercoledì scorso quello contro l’ostica squadra allenata da Nuri Sahin (talento ex Borussia Dortmund e Real Madrid, ndr) è stato un buon test: “Abbiamo disputato una buona partita. Ho visto attenzione e interesse per le novità che abbiamo proposto tatticamente. Abbiamo fatto tutto per bene”.

Poi, in relazione al prossimo incontro, dichiara: “Giocheremo contro un avversario di livello superiore, il Crystal Palace. Anche là c’è (come allenatore, ndr) un mostro sacro da calciatore, che è Vieira, il quale sarà riuscito a trasferire ai propri calciatori il suo carattere. Sarà un bel test contro una squadra di qualità, che ha calciatori top a livello europeo”.

Inoltre, il tecnico di Certaldo traccia un bilancio sul lavoro svolto ad Antalya: “Sono contento di questo periodo trascorso in Turchia e sono anche soddisfatto del break di campionato, perché necessitavamo di uno spazio di pausa per tirare un po’ il fiato, dopo un inizio molto lanciato. Questo ci permetterà di ripartire forte e di consolidare la nostra strada. Ripartiremo con fiducia e con l’idea che avevamo sin dall’inizio con i miei calciatori nell’interpretazione della stagione”.

Per quanto concerne, invece, il rientro dei calciatori reduci dalla Coppa del Mondo (Kim, Anguissa, Olivera, Lozano e Zielinski), Spalletti rende noto che “hanno 15 giorni di riposo da quando hanno giocato rispettivamente l’ultima gara in Qatar e poi raggiungeranno il gruppo”.

Infine, un’ultima precisazione sul calciomercato di gennaio. “Noi – spiega il tecnico toscano - non vorremmo fare nulla, né in uscita e né in entrata. Poi, se qualche calciatore desidera andar via, valuteremo la situazione. Io vorrei che Demme restasse con noi perché, nonostante abbia giocato poco anche per un infortunio, è un uomo importante per il nostro gruppo. Ma, in assoluto, la volontà è restare così, anche sopperendo ad una eventuale cessione, perché la rosa è profonda. In ultimo, voglio fare ringraziamento al proprietario della struttura che ci ha ospitato. Alì Safak Orzturk ha fatto di tutto per metterci a disposizione ciò che ci necessitava. Ci ha aperto casa sua ed ha mostrato una disponibilità eccezionale. E’ stato un piacere parlare di calcio con lui, perché è anche Presidente di un Club ed è un grande appassionato del nostro sport. Proprio per questo, ha compreso benissimo le esigenze che avevamo. Sarà con piacere che lo ospiteremo al “Maradona”, per dimostrargli e ricambiare tutto l’affetto che lui ha avuto per noi”.

(Fonte dichiarazioni mr Spalletti: sito web ufficiale www.sscnapoli.it)

 

facebooktwittergoogle_pluspinterest

Commenti Social