FIORENTINA-GENOA 3-3 HIGHLIGHTS SERIE A 2013-14 Cronaca azioni

-FIORENTINA GENOA LIVE DIRETTA STREAMING TEMPO REALE CRONACA AZIONI -

(Nota live scores: per visualizzare il nostro aggiornamento testuale in tempo reale, premere il tasto F5 del PC o qualsiasi altra funzione di aggiornamento pagina) -

*

FORMAZIONI UFFICIALI

Fiorentina (4-3-3) : Neto – Roncaglia, Compper, Savic, Pasqual – Pizarro, Aquilani, Ambrosini – Cuadrado, Joaquin, Matri. Allenatore: Montella.

-
Genoa (3-4-3): Perin – Antonini, De Maio, Burdisso – Bertolacci, Marchese, Matuzalem, De Ceglie – Konate, Antonelli, Gilardino. Allenatore: Gasperini.

ARBITRO Tommasi, coadiuvato da Di Fiore e La Rocca. (IV uomo Passeri, addizionali di porta Orsato e Nasca).

*

Risultato finale Fiorentina-Genoa 3-3

Marcatori: 27′ pt Gilardino (G), 32′ e 42′ pt, 12′ st Aquilani (F), 34′ pt Antonini (G) , 32′ st De Maio (G)

Azioni primo tempo

4 – Ottima percussione di Matri sulla zona destra dell’area di rigore, ma De Maio riesce a chiudere provvidenzialmente in corner.

7′ – Punizione di Cuadrado dai 20 mt e palla abbondantemente alta.

15′ – Konate serve ottimamente Gilardino sulla zona destra dell’area di rigore, ma Roncaglia riesce a respingere in corner il tiro della punta genoana.

17′ – Antonini si oppone col corpo e devia in corner un pericoloso tentativo di battuta a rete da parte di Pasqual, ben piazzato sulla zona sinistra dell’area di rigore.

25′ – Verticalizzazione di Aquilani per Matri, che dai 13 mt tenta di indirizzare la palla verso la porta, ma non ci riesce: sfera abbondantemente sul fondo.

26′ – Antonelli entra in contatto in area di rigore con Neto e per l’arbitro è calcio di rigore.

27′ – Genoa in vantaggio. Gilardino trasforma dal dischetto.

29′ – Ottimo intervento di Perin, che blocca una palla insidiosa scagliata in area da Cuadrado.

31′ – Ambrosini entra in contatto con De Maio  in area genoana e per l’arbitro Tommasi è calcio di rigore.

32′ – Pareggio della Fiorentina. Aquilani trasforma dal dischetto.

34′ – Genoa nuovamente in vantaggio. Contrasto sulla trequarti tra Matuzalem e Aquilani e palla che filtra nei pressi dello smarcatissimo Antonini. L’ex milanista penetra in area dal settore di destra e insacca con un diagonale che non lascia scampo a Neto. 

42′ – La Fiorentina riagguanta il pareggio. Aquilani s’impossessa caparbiamente di una palla a centroarea e scaglia un rasoterra che trafigge Perin.

Telex all’intervallo

Pareggiano 2-2 Fiorentina e Genoa al termine del primo tempo nel posticipo della 21^ giornata. Quattro gol e occasioni su entrambi i fronti per un match che promette emozioni e spettacolo anche nella ripresa. Le due squadre si stanno infatti affrontando a viso aperto, senza eccessivi tatticismi.

Azioni secondo tempo

3′ – Tiro dal limite di Cuadrado, deviazione con la spalla di De Maio e palla in angolo.

7′ – Sugli sviluppi di un corner per i viola, ci prova Aquilani dalla media distanza, ma non inquadra la porta.

8′ – Antonini, da destra, mette in area una gran palla per Konate, il cui colpo di testa viene respinto dal palo alla destra di Neto.  

12′ – Fiorentina in vantaggio. Errore difensivo di Burdisso e palla che filtra sulla zona destra dell’area di rigore per lo smarcatissimo Aquilani. Diagonale del mediano viola e sfera  in rete.  

17′ – Neto respinge con i pugni un insidioso cross da destra di Antonini.

20′ – Fetfatzidis ci prova dalla distanza, ma la sfera termina alta.

29′ – Gran tiro di Stoian dai 25 mt e palla che sfiora la traversa.

31′ – Pareggio del Genoa. Sugli sviluppi di un corner da destra battuto da Fetfatzidis, Antonini, piazzato a centroarea, prolunga la sfera verso De Maio, che insacca da pochi passi.  

34′ – Tiro al volo di Mati Fernandez dai 13 mt e palla fuori.

44′ – Ottima conclusione a rete di Roncaglia dai 20 mt, ma la palla termina a lato di pochissimo.

Commento finale

Pareggio con 6 reti e grandi emozioni al Franchi, nel posticipo della 21^ giornata di Serie A tra Fiorentina e Genoa. Ai viola non basta la tripletta di Aquilani per avere ragione di un Genoa mai domo. Rossoblù in vantaggio per ben due volte nel primo tempo, ma incapaci di gestire la partita. Viola anch’essi ad un passo dal centrare il risultato pieno; ma, una volta avanti per 3-2, mostrano poca determinazione in difesa nel momento cruciale del match, durante il quale il Grifone dà il massimo in attacco e trova il meritato pareggio con De Maio. Partita nel complesso estremamente gradevole, con due squadre maggiormente votate alle giocate offensive piuttosto che a quelle difensive.  Entrambe, però, mostrano alcuni limiti in retroguardia, rispetto ai quali è bene che Montella (da un lato) e Gasperini (dall’altro) inizino a porre una seria attenzione durante le fasi di allenamento infrasettimanale. L.G. 

*

Ammoniti: 26′ pt Cuadrado (F), 31′ pt De Maio (G), 39′ pt Bertolacci (G)

Sostituzioni: 10′ st esce Ambrosini (F) ed entra Mati Fernandez (F), 16′ st esce Marchese (G) ed entra Fetfatzidis (G), 26′ st esce De Ceglie (G) ed entra Stoian (G), 28′ st esce Aquilani (F) ed entra Anderson (F), 36′ st esce Cuadrado (F) ed entra Ryder Matos (F), 36′ st esce Konate (G) ed entra Cofie (G)

Recuperi: 1′ pt, 3′ st

*

LA CLASSIFICA

Juventus 56 punti, Roma 50, Napoli 44, Fiorentina 41, Inter 33, Torino 32, Parma 32, Hellas Verona 32, Milan 28, Lazio 28, Genoa 27, Atalanta 24, Sampdoria 22, Cagliari 21, Udinese 20, Chievo Verona 18, Bologna 18, Sassuolo 17, Livorno 16, Catania 14.

********

********

********

LA VIGILIA – Stasera, allo stadio Franchi, la Fiorentina affronta il Genoa nel posticipo della 21^ giornata. Ai Viola, quarti in classifica, servono i tre punti per ridurre le distanze dal Napoli, terzo in graduatoria. Il Genoa invece intende far risultato per riprendere la sua marcia verso una tranquilla salvezza. In relazione al match, ecco quanto dichiarato alla vigilia del match dai due allenatori ai siti internet delle rispettive società.  

Montella (Fiorentina): “Ora ci andremo a giocare una serie di partite importanti, anche da ‘dentro o fuori’ nelle coppe. Il Genoa lavora molto bene, ha delle ottime catene esterne sia a destra che a sinistra. E noi non siamo nelle condizioni ottimali. Potrebbe essere una partita difficile per esprimere del buon calcio. E allora mi aggrappo anche al pubblico. Domani capisca eventuali momenti difficili e ci sostenga con grande intensità per tutta la gara”. Punti di difficoltà della partita? “Beh, sarà scontato, ma del Genoa temo soprattutto Gilardino, mentre l’assenza di Borja peserà molto, per le sue caratteristiche, ma abbiamo ottimi sostituti. Matri? Ci sarà”. Nella conferenza stampa pre-gara Montella accenna anche al nuovo acquisto Anderson, proveniente dal Manchester United: “Posso dire che è molto motivato, però l’ho visto solo in un allenamento e non posso dire molto”. Infine Mr Montella parla degli infortuni che stanno bersagliando la stagione dei Viola: “Sono tutti traumatici, cioè provengono da situazioni di campo. Quindi, giocandosi più partite rispetto al passato, è normale. Per il resto cerchiamo di far sentire tutti i giocatori parte integrante del gruppo e ci sono occasioni per tutti di mettersi in luce”.

Gasperini (Genoa): “Per la legge dei grandi numeri prima o poi un successo arriverà: andiamo in Toscana con la speranza di riuscire a compiere l’impresa. E’ un test fondamentale per capire se la distanza con chi occupa le prime posizioni sia diminuita rispetto a qualche settimana fa. Nel frattempo l’autostima è aumentata, abbiamo vinto diverse partite e disputato alcune prove convincenti. Loro (riferendosi naturalmente alla Fiorentina, ndr) sono bravissimi a farti girare a vuoto e a nascondere il pallone. Serve una fase difensiva efficace per andare a prenderlo. Non penso che i nostri avversari accuseranno le assenze. Certo, sono stati sfortunati a perdere elementi come Gomez e Rossi, ma se pensiamo a Matri, due gol al debutto, si capisce il valore dell’intera rosa e di chi subentra. Giocano un ottimo calcio, anche se non sono i soli. Il nostro obiettivo è trovare continuità. Siamo contenti dei punti che abbiamo e del modo in cui spesso li abbiamo ottenuti, offrendo tra l’altro la vetrina della serie A a un bel numero di giovani. Davanti a certe sconfitte subite in passato, bisogna avere il coraggio di riconoscere come gli avversari si siano dimostrati superiori”.

IN RELAZIONE AL MATCH DELLO STADIO FRANCHI, ECCO I CALCIATORI CONVOCATI DAI DUE ALLENATORI

FIORENTINA: Ambrosini, Anderson, Aquilani, Bakic, Compper, Cuadrado, Fernandez, Iakovenko, Ilicic, Joaquin, Lupatelli, Matri, Neto,  Olivera, Pasqual, Pizarro, Rebic, Roncaglia, Rosati, Ryder, Savic, Vargas, Venuti, Wolski.

GENOA: Antonelli, Antonini, Bertolacci, Bizzarri, Burdisso, Cabral, Calaiò, Centurion, Cofie, De Ceglie, De Maio, Donnarumma, Fetfatzidis, Gilardino, Konate, Marchese, Matuzalem, Motta, Perin, Portanova, Stoian, Sturaro, Vrsaljko.

*

LA CLASSIFICA

Juventus 56 punti, Roma 47, Napoli 44, Fiorentina 40, Hellas Verona 32, Inter 32, Parma 29, Torino 29, Lazio 28, Genoa 26, Milan 25, Atalanta 24, Cagliari 21, Sampdoria 21, Udinese 20, Chievo Verona 18, Sassuolo 17, Bologna 17, Livorno 13, Catania 13.

(Fonti: http://t.violachannel.tv  -  http://genoafc.it  – www.sportflash24.it )

*

FIORENTINA-GENOA 3-3 HIGHLIGHTS SERIE A 2013-14 Cronaca azioni

facebooktwittergoogle_pluspinterest

Commenti Social