VOLLEY LA NAZIONALE SFIDA IL MONDO NELLA GRAND CHAMPIONS CUP 2013

L’italia di Berruto vincitrice dell’Argento ai recenti campionati europei di Danimarca e Polonia (Foto: http://www.cev.lu/)

VOLLEY LA NAZIONALE SFIDA IL MONDO NELLA GRAND CHAMPIONS CUP 2013

Mauro Berruto ha scelto la formazione che parteciperà al prestigioso torneo internazionale in programma in Giappone dal 19 al 24 novembre prossimo

Il ct della nazionale maschile Mauro Berruto, ha annunciato la lista dei dodici atleti che venerdì prossimo 15 novembre partiranno per il Giappone dove dal 19 al 24 saranno impegnati nella Grand Champions Cup: gli alzatori Baranowicz e Travica; gli schiacciatori Dolfo, Kovar, Lanza, Sabbi, Vettori e Zaytsev; i centrali Beretta, Birarelli e Piano; il libero Rossini.

Il tecnico piemontese ha così spiegato e commentato le sue scelte: “Purtroppo dobbiamo fare i conti con due atleti indisponibili per motivi di ordine fisico (Parodi e Savani) e con una preparazione al torneo che non esisterà. A causa degli impegni del campionato, il nostro ritrovo è fissato direttamente per venerdì pomeriggio a Fiumicino, da dove partiremo per il Giappon – ha proseguito Berruto -. Ma queste due considerazioni nulla tolgono rispetto alla grande opportunità che vivremo con questo torneo che ci permetterà di realizzare uno dei grandi obiettivi che ci siamo deliberatamente posti in queste ultime tre stagioni: il desiderio di giocare contro le migliori squadre del mondo. In Giappone succederà proprio questo e il torneo ci consentirà di proseguire nel nostro percorso di crescita permettendo, dopo la splendida medaglia dell’Europeo di cui nove di questi atleti sono stati protagonisti, di far aumentare l’ esperienza internazionale al nostro gruppo nella sua interezza. Il rientro di Sabbi e Dolfo dopo la loro esperienza ai Giochi del Mediterraneo e quello di Baranowicz dopo la fase intercontinentale della World League, si collocano anch’esse in questo percorso e sono un riconoscimento all’ottimo inizio di campionato di questi tre atleti. Inoltre, la formula del torneo giapponese ci permetterà probabilmente di vedere in campo in modo significativo tutti e 12 gli atleti che ho deciso di convocare. Tutto ciò costituirà per me un banco di prova importante per gettare le fondamenta, con un bel po’ di mesi di anticipo, rispetto alla stagione 2014 che inizierà, come sempre, con il meraviglioso laboratorio della World League e terminerà con uno degli appuntamenti più importanti nella carriera di un pallavolista: il Mondiale di settembre in Polonia.”

GRAND CHAMPIONS CUP – MARTEDÌ L’ESORDIO CONTRO I CAMPIONI D’EUROPA DELLA RUSSIA

Come è noto, alla Grand Champions Cup prendono parte le quattro squadre vincitrici dei titoli continentali: Brasile (Sudamerica), Iran (Asia), Russia (Europa), Stati Uniti (Nordamerica), più il Giappone paese organizzatore ed una wild card, che quest’anno è stata assegnata all’Italia, in quanto squadra meglio classificata tra le escluse nell’attuale ranking mondiale. Il torneo si giocherà in due sedi: le prime due giornate a Kyoto, le ultime tre a Tokyo.

IL PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

Kyoto

19 novembre: ore 4.10 Italia-Russia, ore 8.10 Iran-Brasile, ore 11.10 Giappone-Stati Uniti.

20 novembre: ore 4.10 Iran-Italia, ore 8.10 Brasile-Stati Uniti, ore 11.10 Russia-Giappone.

Tokyo

22 novembre: ore 4.10 Stati Uniti-Italia, ore 8.10 Iran-Russia, ore 11.10 Brasile-Giappone.

23 novembre: ore 4.10 Iran-Stati Uniti, ore 8.10 Russia-Brasile, ore 11.10 Giappone-Italia.

24 novembre: ore 4.10 Brasile-Italia, ore 7.10 Stati Uniti-Russia, ore 10.10 Giappone-Iran.

 ***

BIRARELLI CAPITANO, UNA DELLE NOVITÀ AZZURRE NELLA GRAND CHAMPIONS CUP

Nell’Italia che venerdì prossimo partirà da Roma per la Grand Champions Cup, una delle grandi novità sarà la fascia di capitano sul petto di Emanuele Birarelli (che porta anche a Trento), che rileverà il ruolo di leader del gruppo azzurro lasciato vacante per via delle precarie condizioni fisiche da Cristian Savani. Il campione marchigiano, che ha collezionato 154 presenze in sole sei stagioni in nazionale, è logicamente felice per questa promozione.

“Queste cose capitano quando si ha una certa età – esordisce “Bira” -. Sinceramente sono molto contento, è una grande soddisfazione. L’unica cosa che un po’ preoccupa è di essere veramente all’altezza del ruolo di capitano della Nazionale. Un dubbio che confidavo ieri a mia moglie quando l’ho saputo. Cercherò di mettermi al servizio della squadra in campo e fuori. Dovrò tenere presente il bene del gruppo e far capire questa cosa ai più giovani, come hanno fatto altri compagni con me”.

Emanuele Birarelli, stakanovista della pallavolo italiana, un centrale per tutte le stagioni e tutte le manifestazioni?

“Meno male che la scorsa estate mi sono sposato, almeno ho staccato un po’… – sorride il centrale di Ostra -. Non so se stakanovista è il termine più giusto, ma certo è che nelle ultime stagioni, tra club e nazionale, ho fatto tutte le manifestazioni internazionali. Questo è un motivo d’orgoglio, anche se non è facile essere sempre al massimo della forma. Spero di poter dare il massimo apporto in Giappone, nella Grand Champions Cup. In terra nipponica ci aspetta un torneo di altissimo livello, contro quasi tutte le migliori squadre del mondo in questo momento”.

Gigi Mastrangelo è stato per molti anni il suo compagno di reparto in nazionale. Avrebbe mai pensato di ritrovarlo protagonista anche in tv oltre che in campo?

“Non mi stupisce quello che sta facendo Gigi a “Ballando con le stelle”. Quando il discorso scivolava su certi argomenti, si capiva che fare una cosa del genere era un suo grande desiderio. Gli piaceva l’idea di provare una simile esperienza e, quando ne ha avuto l’occasione, ci si è dedicato con entusiasmo e voglia di fare. Si è messo in gioco e mi sembra con buonissimi risultati”.

Ed a “Capitan Bira” piacerebbe fare simili esperienze in tv?

“No, io non sarei capace di fare quello che sta facendo lui. Mi manca la voglia di stare in tv e di esibirmi. A me piace scendere in campo, murare e schiacciare”.

LA GRAND CHAMPIONS CUP IN TV

Sarà Eurosport (bouquet di Sky canali 211, 212 e Mediaset Premium su digitale terrestre canali 384 e 385) a trasmettere le gare della Grand Champions Cup femminile e maschile (dal 19 novembre). Le partite degli Azzurri andranno in onda in differita ad eccezione della sfida con i padroni di casa del 23 novembre. Di seguito il dettaglio.

19/11 Italia-Russia differita Eurosport ore 9.30. Repliche: ore 13.15, 19 e 23.55 (Eurosport); ore 19.45 e 23.30 (Eurosport 2).

20/11 Italia-Iran differita Eurosport 2 ore 13.30.

22/11 Italia-Stati Uniti differita Eurosport 2 ore 13.30

23/11 Italia-Giappone diretta Eurosport ore 11. Replica: ore 23.55 (Eurosport).

24/11 Italia-Brasile differita Eurosport ore 10.15. Replica ore 16.30 (Eurosport 2).

*

Vedi anche http://www.facebook.com/sportflash24 e http://www.twitter.com/sportflash24

facebooktwittergoogle_pluspinterest

Commenti Social