Nel giorno successivo alla pubblicazione del nostro articolo intitolato “AC LORIA 96, scuola calcio e… ‘fabbrica di difensori’ con un futuro da Scuola Calcio AC Loria 96, reazioni all'articoloprofessionisti”, entrambi gli interlocutori da noi contattati il 27 febbraio scorso al fine di acquisire notizie utili per la stesura del servizio giornalistico, sentono l’esigenza di parlare con il direttore responsabile Luigi Gallucci, tra l’altro autore in prima persona del mini-reportage.  E così accade che mercoledì 11 marzo 2015, alle ore 15.24, arriva la prima telefonata al n° di cellulare del direttore Gallucci. Dall’altro capo del telefono Valerio Stragliotto, allenatore dell’AC Loria da noi intervistato nel pomeriggio del 27 febbraio 2015: “Salve Direttore, ottimo articolo. Una sola cosa però non ho gradito. E’ il fatto che, nell’ambito dell’intervista, e precisamente nella mia ultima dichiarazione alla sua domanda ‘quale rapporto tra l’Ac Loria l’Ente locale’, la mia non-risposta, motivata dal fatto che il mio ruolo nell’Ac Loria è deputato esclusivamente a portare avanti il programma di allenamento dei giovani calciatori, è stata abbinata al nome del direttore sportivo Adriano Garbossa. Tutto qui”. Nel ringraziare Mr Stragliotto per averci esposto democraticamente il suo pensiero, nel corso della telefonata gli viene fatto notare che è dovere professionale di un giornalista il porre domande al fine di capire la realtà dei fatti ed essere quindi in grado di dare al lettore, fruitore ultimo del servizio giornalistico, una visione quanto più ampia e oggettiva possibile, scevra da qualsiasi condizionamento. Naturalmente, proprio in conseguenza della ‘non-risposta’ del Mr Valerio Stragliotto, il direttore Luigi Gallucci, durante il colloquio telefonico di ieri pomeriggio con l’allenatore in questione, spiega all’interlocutore di aver sentito immediatamente l’esigenza professionale di porre la stessa domanda al direttore sportivo Adriano Garbossa prima di accingersi a scrivere l’articolo e di aver, quindi, contattato quest’ultimo telefonicamente nella serata del 27 febbraio 2015, nella speranza di ricevere elementi nuovi ai fini della stesura del servizio giornalistico sull’AC Loria. A questo punto, il direttore Luigi Gallucci, sempre durante il colloquio telefonico avuto con l’allenatore Stragliotto, spiega all’interlocutore in questione che, purtroppo, l’associazione del suo nome a quello di Garbossa nell’ultima dichiarazione inerente all’intervista era tecnicamente dettata dal fatto che il signor Garbossa, raggiunto telefonicamente intorno alle ore 19 dal direttore Gallucci, in relazione alla specifica domanda ha risposto di “non voler rispondere per non innescare polemiche nei confronti di nessuno”. Insomma, ecco spiegato il semplicissimo motivo per il quale nelle ultime righe del reportage sull’Ac Loria i due interlocutori sono stati abbinati in una dichiarazione comune. Il dato oggettivo, comune ad entrambi, è infatti uno solo: nessuno dei due ha risposto alla domanda. Ma, in relazione all’articolo in questione, sempre nella giornata di ieri, mercoledì 11 marzo 2015, arriva anche un’altra reazione. Alle ore 19.39, il direttore Luigi Gallucci riceve una nuova telefonata. A chiamarlo è il direttore sportivo dell’AC Loria Adriano Garbossa, il quale, dopo aver brevemente detto che per gran parte dell’articolo erano stati riportati dati veritieri, puntualizza che lui, nell’ambito del reportage di Sportflash24 sull’AC Loria, nel momento in cui il 27 febbraio scorso ha parlato telefonicamente col giornalista Luigi Gallucci, dopo aver dichiarato di non voler rispondere alla specifica domanda, ha anche negato verbalmente il consenso ad essere citato in quel passaggio specifico inerente all’articolo in questione. Inoltre, sempre durante il colloquio telefonico con il direttore Gallucci, ieri sera il signor Garbossa manifesta apertamente anche il suo grande disappunto per il fatto che l’ articolo in questione ha turbato un clima di massima serenità e cordialità nei rapporti attualmente esistente tra l’AC Loria e l’Ente locale”. A questo punto, preso atto delle dichiarazioni telefoniche del direttore sportivo Adriano Garbossa, il direttore Luigi Gallucci, ai sensi delle normative vigenti in materia giornalistica, concorda con quest’ultimo un incontro ‘de visu’ presso il campo sportivo di Ramon di Loria, definendo anche la data  (sabato 14 marzo 2015) e l’orario (h12) allo scopo di dipanare – nella massima buona fede, nel rispetto dei ruoli e a garanzia del principio deontologico inerente al rispetto della ‘verità sostanziale dei fatti’ - tutte le ipotetiche controversie che sarebbero state innescate da tale articolo.

*

Per leggere l’articolo da cui prende spunto il cosiddetto ‘seguito giornalistico’ di oggi, 12 marzo 2015, clicca sul seguente link >> http://www.sportflash24.it/ac-loria-96-scuola-calcio-e-fabbrica-di-difensori-57841

facebooktwittergoogle_pluspinterest

Commenti Social