Calcio, Coppa Uefa Europa-League 2020-21:

diretta online Rijeka-Napoli,

3^ giornata fase a gironi 5 novembre h  18.55

/Aggiornamenti in tempo reale sul match nella parte centrale di questa pagina/

Rijeka-Napoli 1-2 cronaca azioni 5 novembre 2020

Diretta online Rijeka-Napoli 5 novembre 2020, 3° turno coppa Uefa Europa League fase a gironi (Foto: archivio calcio Sandro Sanna)

Test croato per gli Azzurri

Il Napoli stasera, alle h 18.55, affronta a Fiume, in Croazia, i ‘Bianchi di Rijeka’, in uno dei 2 incontri valevoli per la 3^ giornata della fase a gironi di Europa League 2020-21 Gruppo F. L’altro si gioca in contemporanea a San Sebastian tra gli spagnoli della Real Sociedad e gli olandesi dell’AZ. Dopo il 2° dei 6 turni previsti dalla competizione, gli olandesi, reduci dalle vittorie su Napoli e Rijeka, guidano la classifica con 6 punti. Al 2° posto azzurri e iberici con 3, mentre i balcanici chiudono a quota 0. In terra croata i ragazzi di Mr Gattuso, forti di un gioco basato sulla tecnica e sull’intensità (pressing in fase di non possesso e movimenti di più giocatori negli spazi liberi quando si comanda l’azione), puntano a vincere per consolidare la loro posizione in graduatoria, in quanto alla fine della sessione a gironi passano il turno solo le prime 2 classificate.

I percorsi di Rijeka e Napoli

La squadra di casa, vincitrice della Coppa di Croazia, si è qualificata alla fase a gironi dell’Europa League 2020-21 dopo aver superato il 24 settembre 2020 al 3° turno preliminare gli ucraini del Kolos Kovalivka (2-0 ai tempi supplementari con i gol di Joao Escoval e Andrijasevic) e il 1° ottobre al 4° i danesi del Copenaghen (1-0 con autogol di Ankersen). A differenza dei partenopei, gli uomini di Mr Simon Rozman hanno perso entrambe le sfide finora disputate (la partita tra le mura amiche contro la Real Sociedad e quella in trasferta contro l’AZ Alkmaar) e tra qualche ora si giocano molte delle residue chance di poter competere per la qualificazione ai Sedicesimi. La loro caratteristica principale è basata principalmente sulla fase di contenimento dell’avversario.  Davanti al portiere Nevistic, in genere c’è una difesa a 5 con Escoval, Velkovski e Smolcic (o Galovic) centrali, affiancati a destra da Tomecak e a sinistra da Stefulj. Un po’ più avanti, ma con una certa compattezza rispetto al reparto arretrato, una linea mediana a 3, composta da Gnezda Cerin, Andrijasevic e Loncar, e in attacco le punte Kulenovic e Yakete (o Menalo).
In patria la solidità in difesa è testimoniata dal fatto di essere, per ora, la seconda retroguardia del campionato con 9 gol subiti, solo uno in più rispetto all’Osijek, a quota 8. Dalle poche reti segnate tra campionato (8 in 7 partite) ed Europa League (4 in altrettante gare tra preliminari e girone) sembra che il punto dolente dei Bianchi sia proprio la fase offensiva. Ricordiamo che al momento il Rijeka è 4° in Liga croata con 12 punti, frutto di 4 vittorie e 3 sconfitte nelle 7 sfide disputate.
A sua volta il Napoli, ammesso alla competizione Europa League quale vincitore della Coppa Italia 2019-20, viaggia meglio dell’avversario di stasera non solo in EL ma anche in campionato. In Serie A il gruppo partenopeo ha inanellato, fino a oggi, 4 vittorie e 1 sconfitta sul campo e – in attesa del ricorso in Corte d’Appello Federale FIGC contro lo 0-3 subito a tavolino e relativo alla partita Juve-Napoli non disputata per assenza degli azzurri in Serie A causa Covid il 4 ottobre scorso – ha un bilancio di 14 reti fatte e 4 subite. Attualmente il gruppo di Gattuso è 5° in graduatoria con 11 punti (incluso un -1 di penalizzazione dovuto alla sentenza in 1° grado su Juve-Napoli). Insomma, non mancano i motivi di interesse per questa gara di 3° turno Europa League.

Dichiarazioni della vigilia

Così Mr Simon Rozman al sito web ufficiale http://www.nk-rijeka.hr/ : “Abbiamo constatato qual è il livello che bisogna mettere in campo quando si gioca in Europa League. E questo è un fattore importante per la nostra giovane squadra, nell’ottica del come allenarsi per migliorare. Se parliamo del Napoli, secondo me la squadra vale il doppio della nazionale croata. Il mio desiderio è quello di vedere la mia squadra dare il massimo”.

Così Mr Gennaro Gattuso al sito web ufficiale https://www.sscnapoli.it/ : “Conosco questo campo perché qui ci ho perso con il Milan. Loro sono cambiati, ma è una gara insidiosa. C’è da migliorare e limare varie situazioni. E solo con il lavoro settimanale possiamo trovare tutte le chiavi giuste per il nostro gioco. Non esistono partite più facili di altre in Europa. Bisogna avere massimo rispetto per tutti, perché su questi palcoscenici non ci sono gare agevoli. Servirà massima attenzione. Poi Mr Gennaro Gattuso conclude con un pensiero a Diego Maradona, operatosi ieri al cervello in Argentina: “Lo aspettiamo a Castel Volturno per abbracciarlo tutti quanti. Ha scritto la storia del Napoli e ne ha passate tante. Supererà brillantemente anche questa”.

CASA NAPOLI / Questi gli azzurri convocati per la gara di stasera: Meret, Ospina, Contini, Di Lorenzo, Ghoulam, Hysaj, Koulibaly, Maksimovic, Manolas, Rrahmani, Mario Rui, Demme, Elmas, Lobotka, Fabian Ruiz, Zielinski, Bakayoko, Lozano, Mertens, Petagna, Politano, Insigne.
Assente Osimhen per squalifica.

Curiosità flash

Armando Anastasio, 24enne difensore inserito nella rosa del Rijeka, è nato a Napoli.
Velkovski ed Elmas sono compagni di squadra nella Nazionale della Macedonia.
Napoli, Tottenham, Bayer Leverkusen, Psv Eindhoven, Feyenoord e Cska Mosca hanno già vinto in passato la Coppa Uefa Europa League.

Albi d’oro a confronto

Rijeka (anno di fondazione 1954)

Campionato di Croazia (1): 2017

Coppa di Jugoslavia (2): 1978, 1979

Coppa di Croazia (6): 2005, 2006, 2014, 2017, 2019, 2020

Supercoppa di Croazia (1): 2014

Titoli nazionali: 10

Napoli SSC (1926)

Scudetti Serie A (2): 1987, 1990.

Coppa Italia (6): 1962, 1976, 1987, 2012, 2014, 2020.

Supercoppa nazionale (2 titoli): 1990, 2014.

Europa League/Ex Coppa Uefa (1): 1989.

Titoli complessivi vinti: 11 (di cui 10 nazionali e 1 internazionale Uefa).

Rijeka-Napoli LIVE tempo reale

NOTA LIVE SCORES: per visualizzare i nostri aggiornamenti testuali in tempo reale, premere il tasto unico F5 del PC o attivare qualsiasi altra funzione di aggiornamento pagina. Informiamo gli utenti che tra una trasmissione di dati e quella successiva potrebbero trascorrere anche 3 minuti.

Il tabellino

Risultato finale Rijeka-Napoli 1-2
Marcatori: 12′ pt Muric (R), 43′ pt Demme (N), 17′ st autogol di Braut (R)

Formazioni ufficiali

Rijeka (5-3-2): Nevistic; Tomecak, Joao Escoval, Velkovski, Smolcic, Braut; Muric (dal 24′ pt Yateke), Gnezda Cerin, Loncar; Kulenovic, Menalo.
In panchina: Nwolokor, Prskalo, Galovic, Lepinjica, Anastasio, Putnik.
Allenatore: Rozman

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui (dal 36′ st Ghoulam); Demme, Lobotka (dal 15′ st Fabian Ruiz); Politano (dal 24′ st Lozano), Mertens, Elmas (dal 15′ st Insigne); Petagna (dal 36′ st Zielinski).
In panchina: Ospina, Contini, Bakayoko, Zielinski, Hysaj, Ghoulam, Rrahmani, Manolas.
Allenatore: Gattuso

Arbitro: Mattias Gestranius (Finlandia)
Ammoniti: 22′ pt Politano (N), 30′ pt Smolcic (R), 44′ pt Braut (R), 47′ pt Koulibaly (N)
Recuperi: 3′ pt, 3′ st

Le azioni del match minuto per minuto

Primo tempo

Ore 18.56, inizia il match Rijeka-Napoli.

Nel 1° tempo il Napoli attacca da destra verso sinistra rispetto alla visuale della tribuna stampa.

1′ – Verticalizzazione di Mertens per Petagna, ma Nevistic esce dai pali con tempismo e anticipa la punta azzurra.

4′ – Muric serve Menalo ai 20 mt e il tiro della punta croata viene respinto in angolo da Meret. 

5′ – Sugli sviluppi del calcio d’angolo da sinistra a favore del Rijeka, il Napoli non concede spazi.

7′ – Supremazia territoriale degli azzurri, ma il Rijeka per ora chiude i varchi e riparte in maniera abbastanza insidiosa.

8′ – Kulenovic va via sulla destra e mette una palla in area azzurra, ma Meret esce con tempismo e sventa la potenziale minaccia.

11′ – Per ora il fraseggio del Napoli non sortisce effetti e il portiere del Rijeka non corre alcun rischio.

12′ – GOOOL. Alla terza ripartenza insidiosa, il Rijeka va in vantaggio. Kulenovic affonda, palla al piede, sulla trequarti sinistra e piazza la sfera nella zona della lunetta per lo smarcatissimo Muric, il quale indovina una traiettoria che fa secco Meret.

14′ – Il Napoli prova a giocare con i cross di Rui da sinistra e Di Lorenzo da destra, ma le loro palle in area avversaria non creano problemi eccessivi ai croati.

17′ -  Muric, direttamente dalla bandierina di destra del calcio d’angolo, piazza una parabola ‘alla Maradona’, ma Meret si oppone.

22′  Ammonito Politano (N)

23′ – Sugli sviluppi di un calcio di punizione da  sinistra battuto da Muric, Di Lorenzo devia la sfera in corner. Nulla di fatto nella successiva azione d gioco.

24′ – Cambio forzato nel Rijeka. Muric, infortunato, lascia il posto a Yateke.

25′ – Kulenovic va via sulla sinistra, supera Di Lorenzo, entra in area di rigore e, dopo aver eluso l’intervento di Koulibaly, piazza un tiro che viene respinto con prontezza di riflessi da Meret. 

29′ – Politano va via sulla destra e mette un pallone insidioso in area di rigore, ma Elmas non riesce ad arrivare per un soffio all’impatto con la sfera.

30′ – Ammonito Smolcic (R)

31′ – Sugli sviluppi di un calcio piazzato a favore del Napoli, Petagna commette fallo in area di rigore avversaria.

34′ – Quasi tutti i giocatori del Rijeka dietro la linea del pallone in fase di non possesso, posizionati con due linee strette: praticamente un bunker. Per ora il Napoli è incapace di tirare in porta.

36′ – Il Napoli pressa l’avversario e conquista due calci d’angolo nell’arco di un minuto.

37′ – Sul 2° tiro dalla bandierina, Mertens colpisce malissimo ai 20 mt e manda la palla fuori.

39′ – Il Napoli continua a sprecare palloni ai 20 mt.

40′ – Elmas prova a penetrare in area di rigore avversaria, ma viene chiuso.

43′ – GOOOL. Pareggio del Napoli. Mertens si fa trovare smarcato sulla zona sinistra dell’area di rigore avversaria su un tocco di Elmas e mette al centro un assist per l’accorrente Demme, bravo ad anticipare un difensore croato e a insaccare con una ‘zampata’ di prima intenzione.

44′ – Insiste in attacco il Napoli. Politano va alla conclusione dai 20 mt: palla a lato di pochissimo.

44′ – Ammonito Braut (R)

45′ – Assegnati 3 minuti di recupero.

47′ – Ammonito Koulibaly (N)

48′ – Fine 1° tempo. A Fiume è 1-1 tra i Bianchi di Rijeka e il Napoli. Al vantaggio dei padroni di casa con Muric al 13′, risponde, per i partenopei, la rete di Demme al 43′ pt.  La gara, in conseguenza della prevedibile fase difensiva molto agguerrita dei croati, non è semplice per il team di Gattuso. Pochi spazi nell’area di rigore del Rijeka, poche le conclusioni a rete dei partenopei e, soprattutto, vari contropiedi ficcanti subiti in fase di non possesso.

Secondo tempo

Ore 19.58, riprende il match Rijeka-Napoli.

Nel 2° tempo il Rijeka attacca da destra verso sinistra rispetto alla visuale della tribuna stampa.

2′ – Politano mette una palla in area di rigore per Petagna, ma il tiro dell’ex milanista viene ribattuto da Smolcic.

4′ – Yakete approfitta di un errore di Koulibaly, va via palla al piede sul settore di destra e serve lo smarcatissimo Menalo, il cui tiro dal limite si stampa sul palo alla sinistra di Meret. 

5′ – Si conferma una pessima serata nei meccanismi difensivi del Napoli.

7′ – Mertens, servito da Rui, lavora un buon pallone sulla zona sinistra dell’area di rigore e passa rasoterra a Lobotka, il quale va alla conclusione dal limite: palla di poco fuori.

8′ – Triangolazione Elmas-Mertens-Elmas sulla zona sinistra dell’area di rigore e tiro del macedone: palla respinta ottimamente dal portiere Nevistic.

10′ – Cross di Rui dalla sinistra, ma Petagna non arriva per un soffio all’impatto di testa al limite dell’area piccola.

12′ – Punizione a giro di Mertens dalla sinistra e palla respinta dalla traversa.

13′ – Sugli sviluppi di un corner da destra a favore degli azzurri, la squadra di Gattuso resta in possesso palla.

15′ – Doppio cambio nel Napoli. Esce Elmas ed entra Lorenzo Insigne. Fabian Ruiz prende il posto di Lobotka.

17′ – Napoli in vantaggio: 2-1. Rui, da sinistra, crossa in area di rigore avversaria, Petagna e Politano sfiorano la palla di testa, ma alla loro destra Braut tocca con la gamba in modo maldestro e beffa il suo portiere.  

20 – Doppio cambio nel Rijeka. Stefulj prende il posto di Braut. Raspopovic rileva Yateke.

24′ – Cambio nel Napoli. Esce Politano ed entra Lozano.

26′ – Il Rijeka, nonostante sia in svantaggio, resta con un 5-4-1 nella sua metà campo, aspettando il Napoli. Del resto, i maggiori pericoli in questo incontro fino a ora la squadra di casa li ha creati giocando di contropiede.

29′ – Nota tattica. Il calo di intensità accusato dal Rijeka in fase difensiva tra il 7° e il 17° del secondo tempo ha fatto tribolare un po’ la porta di  Nevistic, capitolato non sul tiro a botta sicura di Elmas, ma qualche minuto dopo sulla deviazione errata di Braut.

31′ – Possesso palla del Napoli nella metà campo avversaria. Il Rijeka non sale in pressing.

33′ – Gattuso prepara un cambio, mentre il Rijeka sembra meno agguerrito rispetto alla prima ora di gioco.

36′ – Doppia sostituzione nel Napoli. Ghoulam rileva Mario Rui. Zielinski prende il posto di Petagna.

39′ – Accenno di pressing alto del Rijeka, ma il Napoli fa circolare bene la palla nella propria metà campo, appoggiando la sfera all’occorrenza anche al portiere Meret.

40′ – Il Napoli torna in attacco e conquista due corner consecutivi, ma la difesa avversaria si compatta bene.

42′ – Ghoulam, servito da Insigne, dalla sinistra crossa in area per Zielinski, il quale va al tiro di prima: ottima respinta di Nevistic. 

43′ – Affondo di Mertens sulla sinistra e diagonale dall’interno dell’area di rigore: palla fuori di pochissimo.

45′ – Tre minuti di recupero.

46′ – Cross di Ghoulam da sinistra e per poco Lozano non riesce nella deviazione vincente in area piccola.

46′ – Conclusione da fuori di Insigne e palla alta.

48′ – Finisce il match. Napoli batte Rijeka 2-1. Nell’altra partita del girone: Real Sociedad-AZ Alkmaar 1-0.
Classifica dopo 3 turni: Az Alkmaar 6, Napoli 6, Real Sociedad 6, Rijeka 0.

Commenti post gara

SPORTFLASH 24

Che la trasferta del Napoli a Fiume fosse ostica …lo si sapeva. Che potesse riservare un percorso particolarmente complicato per quasi tutta la prima ora, probabilmente nessuno, tra gli addetti ai lavori, lo aveva pronosticato. Il team di Gattuso ha provato a prendere la supremazia territoriale col palleggio, ma era tutto abbastanza sterile, quasi accademico. Nel contempo, sin dai primissimi minuti si è visto che, non appena il Rijeka ripartiva, le maglie della difesa partenopea erano eccessivamente larghe. E così Kulenovic, Menalo e Muric, l’autore del gol dei padroni di casa al 13′ pt, hanno avuto modo di impensierire più volte Meret, chiamato a sventare più di una situazione problematica. Ma, se Alex ha messo una gran pezza su Kulenovic al 25′, evitando il raddoppio dei Bianchi, al 43′ ci hanno pensato Elmas, Mertens e Demme a combinare in modo lucido, veloce e preciso in area di rigore avversaria e a riportare, grazie alla conclusione vincente del Diego ex Lipsia, il punteggio sull’1-1. Fino a quel momento il Napoli praticamente non aveva mai avuto lo spazio per tirare in porta…un po’ per il bunker 5-4-1 predisposto da Mr Rozman (col solo Kulenovic leggermente spostato in avanti)…ma un po’ anche per mancanza di lucidità nelle proprie scelte sugli ultimi 20 mt. La fiammata del gol ha scosso anche Politano, che qualche istante dopo ha spaventato Nevistic, anche se la sua sciabolata da fuori area è passata a pochissima distanza dal palo alla sinistra della porta del Rijeka. Nella seconda frazione alcuni momenti momenti chiave che hanno indirizzato il match. Al 5′, con il Napoli in avanzamento, Yakete, entrato al posto di Muric metà primo tempo, ha sfruttato al meglio un pallone mal gestito da Koulibaly e ha fornito un assist a Menalo, il cui tiro dal limite si è stampato sul palo alla sinistra di Meret. A quel punto il team di Gattuso ha avuto la forza di cambiare qualcosa, puntando di più sulla costruzione del gioco sulla sinistra. E così, tra il 7′ e il 17′, sono fioccate alcune occasioni per gli azzurri. Al 7′ azione ben congegnata con tiro di Lobotka di poco alto, all’8′ pezza di Nevistic su Elmas, al 12′ traversa di Mertens su punizione a giro e al 17′ ‘frittata’ determinante di Braut su un cross preciso di Mario Rui e palla in rete. Punteggio ribaltato: Rijeka-Napoli 1-2. Nel prosieguo i partenopei hanno continuato ad attaccare e hanno sfiorato il gol del 3-1 sia con Mertens (tiro di poco fuori) che con Zielinski (gran respinta di Nestevic). E così, al triplice fischio del finlandese Gestranius, i partenopei hanno tirato un sospiro di sollievo per questi 3 punti estremamente utili nella corsa a 3 per la qualificazione ai Sedicesimi. La sensazione è che nel 1° tempo il Napoli abbia giocato al di sotto delle sue possibilità contro un avversario sceso in campo determinatissimo e in grado di evidenziare grande intensità difensiva e buona fluidità offensiva, salvo perdersi Mertens in occasione del letale passaggio a Demme al 43′. Nel 2°, invece, i partenopei hanno prima ringraziato ‘San Palo’ nell’unico pericolo che hanno corso e poi, giocando maggiormente di prima e sfruttando al meglio il progressivo calo di intensità in copertura dei Bianchi, sono riusciti a ribaltare, con una dose di merito, il corso del punteggio.
Che la partita di stasera sia momento per riflettere soprattutto sugli svarioni della fase difensiva, in quanto essa non è piaciuta a noi…e nemmeno a Gattuso. Di questo siamo sicurissimi. Luigi Gallucci   

ALTRI

Gennaro Gattuso a Sky Sport Tv: “Sono molto arrabbiato per il 1° tempo, perché ci siamo fatti sorprendere. Nel 2° abbiamo fatto molto meglio, però non ci sto a questi errori di valutazione nell’approccio alla partita. Noi non ce lo possiamo permettere. Sono molti anni che questa squadra ha troppi alti e bassi. E noi dobbiamo migliorare questo aspetto. Nel 1° tempo di seconde palle (quelle che si conquistano dopo contrasti i rimpalli, ndr) zero. Come mai invece nel 2° tempo ne abbiamo prese tante? Non dobbiamo prendere le mazzate. Dobbiamo stare sul pezzo (essere estremamente concentrati e determinati, ndr)“. 

Nikola Maksimovic al sito web ufficiale https://www.sscnapoli.it/:“Siamo consapevoli di aver sbagliato approccio e di aver sofferto molto i nostri avversari. Devo comunque fare i complimenti al Rijeka, che ha giocato un primo tempo ad altissimi ritmi. Poi siamo stati bravi a riprendere in mano la partita e a rimontare. Il successo è importante e meritato, ma non possiamo permetterci più questi alti e bassi a partire da domenica prossima a Bologna”.

Competizioni Uefa 2020-21

3^ GIORNATA FASE A GIRONI EUROPA LEAGUE: PER LEGGERE RISULTATI E MARCATORI DEI 24 MATCH IN PROGRAMMA STASERA, CLICCA SUL SEGUENTE LINK http://www.sportflash24.it/risultati-e-marcatori-europa-league-5-novembre-2020-232126

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SULLA CHAMPIONS LEAGUE, CLICCA SUL SEGUENTE LINK > http://www.sportflash24.it/tag/champions-league-2020-21

*

Argomenti che potrebbero interessarti

Ecco, di seguito, una carrellata di link riguardanti il calcio internazionale (se ne consiglia la consultazione attraverso la tradizionale versione PC desktop o, qualora ce ne fosse bisogno, attivando – nella parte bassa della nostra Home Page che compare sul vostro dispositivo – l’applicazione mobile del sito Sportflash24.it).

Albo d’oro “Hall of Fame-Top Club Europa”

COPPA CAMPIONI-CHAMPIONS LEAGUE > https://www.sportflash24.it/albo-doro-champions-league-coppa-campioni-71388

COPPA UEFA EUROPA LEAGUE > http://www.sportflash24.it/albo-doro-coppa-uefa-europa-league-le-28-squadre-vincitrici-69825

COPPA DELLE COPPE UEFA > http://www.sportflash24.it/coppa-delle-coppe-tutte-le-finali-ecco-lalbo-doro-220263

SUPERCOPPA UEFA > https://www.sportflash24.it/albo-doro-supercoppa-uefa-le-squadre-vincitrici-e-i-risultati-73918

Report coppe europee Uefa dal 2013 al 2020

Europa League 

Stagione 2013-14: per leggere risultati, marcatori e report, clicca sul seguente link > http://www.sportflash24.it/tag/europa-league-2013-2014

2014-15 > http://www.sportflash24.it/tag/europa-league-2014-2015

2015-16 > http://www.sportflash24.it/tag/europa-league-2015-16

2016-17 >  http://www.sportflash24.it/tag/europa-league-2016-17

2017-18 > http://www.sportflash24.it/tag/europa-league-2017-18

2018-19 > http://www.sportflash24.it/tag/europa-league-2018-19

2019-20 >  http://www.sportflash24.it/tag/europa-league-2019-20

Champions League

Stagione 2013-14: per leggere risultati, marcatori e report, clicca sul seguente link > http://www.sportflash24.it/tag/champions-league-2013-2014

2014-15 > http://www.sportflash24.it/tag/champions-league-2014-2015

2015-16 > http://www.sportflash24.it/tag/champions-league-2015-16

2016-17 > http://www.sportflash24.it/tag/champions-league-2016-17

2017-18 > http://www.sportflash24.it/tag/champions-league-2017-18

2018-19 > http://www.sportflash24.it/tag/champions-league-2018-19

2019-20 > http://www.sportflash24.it/tag/champions-league-2019-20

Uefa Super Cup

Finale gara unica 2013 > http://www.sportflash24.it/cronaca-bayern-monaco-chelsea-7-6-finale-supercoppa-uefa-30-agosto-2013-137352

2014 > http://www.sportflash24.it/real-madrid-siviglia-2-0-cronaca-azioni-supercoppa-2014-33386

2015 > http://www.sportflash24.it/barcellona-siviglia-cronaca-supercoppa-2015-tempo-reale-live-79892

2016 > http://www.sportflash24.it/tabellino-real-madrid-siviglia-3-2-supercoppa-uefa-137346

2017 > http://www.sportflash24.it/tabellino-real-madrid-manchester-united-2-1-supercoppa-uefa-8-187207

2018 > http://www.sportflash24.it/tabellino-atletico-madrid-real-4-2-supercoppa-uefa-213149

2019 > http://www.sportflash24.it/tabellino-liverpool-chelsea-7-6-supecoppa-14-agosto-2019-uefa-221775

2020 > http://www.sportflash24.it/tabellino-bayern-monaco-siviglia-2-1-supecoppa-24-settembre-2020-230921

Pagine social

Sportflash24 è presente su due noti social network (Facebook e Twitter) con apposite pagine dedicate.

Ecco, di seguito, i link attraverso i quali si può accedere: www.facebook.com/sportflash24https://www.facebook.com/groups/1281747915292620/ (gruppo pubblico Amici di Sportflash24 con tante ultimissime e curiosità storico-sportive) e www.twitter.com/sportflash24

*

Rijeka-Napoli 1-2 cronaca azioni 5 novembre 2020

Europa League fase a gironi 3° turno

facebooktwittergoogle_pluspinterest

Commenti Social