Calcio, Serie A 2021-22:

diretta online Napoli-Venezia

1^ giornata 22 agosto 2021 /

Napoli Venezia 2-0 cronaca azioni 22 agosto 2021

Diretta online testuale Napoli-Venezia, 1^ giornata Serie A 2021-22 (Foto archivio Sandro Sanna)

/ Dalle h 20.45 aggiornamenti in tempo reale nella parte centrale di questa pagina /

Una prima …indicativa dello ‘stato dell’arte’

Il Napoli dei 77 punti e del 4° posto sfiorato per una sola lunghezza nello scorso campionato si presenta stasera al “Maradona”, davanti al suo pubblico, per la gara di esordio nella Serie A 2021-22 con un nuovo ed esperto allenatore, il toscano Luciano Spalletti, il quale da metà luglio sta cercando di inculcare i suoi principi di gioco a Insigne e compagni. In squadra, rispetto alla passata stagione, non ci sono più Maksimovic, Hysaj e Bakayoko, ma la rosa viene integrata dall’ingaggio dello svincolato Juan Jesus e dai ritorni dei motivatissimi Malcuit e Ounas e dalla valorizzazione di alcuni uomini già in orbita azzurra: Zanoli, Machach, Zedadka, Palmiero e Gaetano. L’avversario di turno è il Venezia allenato dal 39enne Mr Paolo Zanetti, ex centrocampista con esperienza in Serie A e B e in grado di agguantare, alla sua prima annata alla guida dei Lagunari, la promozione in massima serie grazie al 5° posto centrato nella stagione regolare e alla successiva cavalcata trionfale nei playoff promozione.

La vigilia 

Qui Napoli  

Lista calciatori convocati: Meret, Ospina, Marfella; Di Lorenzo, Koulibaly, Malcuit, Manolas, Mario Rui, Rrahmani, Zanoli, Juan Jesus; Elmas, Gaetano, Lobotka, Ounas, Palmiero, Politano, Fabian Ruiz, Zielinski, Insigne, Osimhen, Petagna, Lozano.

Dichiarazioni di Mr Spalletti >  http://www.sportflash24.it/1-giornata-serie-a-2021-22-napoli-venezia-240537

Qui Venezia

Lista calciatori convocati: Bertinato, Lezzerini, Maenpaa; Ceccaroni, Caldara, Ebuehi, Molinaro, Schnegg; Svoboda; Bjarkason, Dezi, Fiordilino, Galazzi, Heymans, Dor Peretz, Tessmann; Di Mariano, Forte, Johnsen, Karlsson, Sigurdsson.

Dichiarazioni di Mr Paolo Zanetti al sito web ufficiale https://www.veneziafc.it/“Per vincere bisogna proporre gioco, quindi non abbandoneremo la nostra filosofia. Mi aspetto che i ragazzi non abbiano paura, che si divertano e che si sentano all’altezza del livello in cui siamo. Voglio una squadra libera e che esprima in campo il massimo che può dare. Questo è ciò che chiedo ai giocatori. I partenopei hanno tante soluzioni e campioni in ogni reparto. Non hanno molti punti deboli, di conseguenza noi dovremo lavorare su noi stessi, sulla nostra identità. In questo tipo di partite il risultato naturalmente è al primo posto delle priorità, ma dobbiamo anche tornare a casa con la consapevolezza di essere cresciuti e di aver capito che genere di campionato stiamo affrontando”.

La partita in tempo reale

NOTA LIVE SCORES: per visualizzare i nostri aggiornamenti testuali in tempo reale, premere il tasto unico F5 del PC o attivare qualsiasi altra funzione di aggiornamento pagina. Informiamo gli utenti che tra una trasmissione di dati e quella successiva potrebbero trascorrere anche 3 minuti.

Il tabellino

Risultato finale Napoli-Venezia 2-0
Marcatori: 17′ st Insigne (N), 28′ st Elmas (N)
Copertura televisiva: Dazn

Formazioni ufficiali

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Lobotka, Zielinski; Politano, Osimhen, Insigne
In panchina: Marfella, Ospina, Malcuit, Juan Jesus, Elmas, Lozano, Rrahmani, Palmiero, Ounas, Petagna, Zanoli, Gaetano.
Allenatore: Luciano Spalletti

Venezia (4-3-3): Maenpaa; Ebuehi, Caldara, Ceccaroni, Molinaro; Fiordilino, Dor Peretz, Heymans; Di Mariano, Forte, Johnsen.
In panchina: Lezzerini, Bertinato, Dezi, Tessmann, Sigurdsson, Bjarkason, Karlsson, Galazzi, Schnegg, Svoboda.
Allenatore: Paolo Zanetti

Designazioni arbitrali

Direttore di gara Aureliano, coadiuvato dai guardalinee Paganessi e Longo. Quarto uomo Prontera. Addetto al VAR Mariani. Assistente (AVAR) Carbone.
Ammoniti: 12′ pt Fiordilino (V), 30′ pt Caldara (V), 37′ pt Heymans (V), 46′ pt Ebuehi (V), 5′ st Forte (V), 7′ st Fabian Ruiz (N), 16′ st Ceccaroni (V)
Espulsi: 23′ pt Osimhen (N)
Recuperi: 2′ pt, 3′ st

Le azioni del match minuto per minuto

Primo tempo

Ore 20.47, inizia Napoli-Venezia. Nel 1° tempo gli azzurri attaccano da sinistra verso destra rispetto alla visuale della tribuna stampa.

5′ – Napoli in pressing alto e Osimhen, dopo aver conquistato la sfera nella metà campo avversaria, subisce fallo. Punizione per i partenopei dai 25 mt.

6′  – Sugli sviluppi del calcio di punizione, la barriera avversaria devia in corner, ma il successivo calcio dalla bandierina di sinistra a favore dei partenopei viene ben controllato dalla retroguardia dei Lagunari.

8′ – Il portiere Maenpaa rischia in fase di impostazione e per poco la sfera, deviata da Osimhen in pressing alto, non termina in rete.

9′ – Su assist di Ruiz dalla trequarti destra, controllo e tiro di Osimhen dalla lunetta: palla di poco alta.

12′-  Fiordilino atterra Rui ai 30 mt. Punizione per gli azzurri.

13′ – Punizione di Insigne e respinta della barriera.

14′ – Ancora una palla intercettata dal Napoli nella metà campo avversaria e tiro di Osimhen da fuori area: sfera bloccata da Maenpaa.

15′ – Azione di contropiede del Venezia e assist di Forte per Johnsen, il quale tenta un diagonale dalla zona destra dell’area di rigore azzurra: parata di Meret.

18′ – Assist di Zielinski per Insigne e cross da sinistra del capitano: palla intercettata da Maenpaa.

20′ – Azione insistita del Napoli: cross da destra di Politano, tocco di Osimhen e tiro dell’accorrente Di Lorenzo dalla zona destra dell’area di rigore: sfera sul fondo. Si poteva fare di più…

22′ – Insigne mette una gran palla sulla zona destra dell’area piccola per Politano, ma, sulla conclusione dell’azzurro, Maenpaa devia di piede in corner.

23′ – NAPOLI IN 10 UOMINI. Espulso Osimhen a causa di una evitabile manata sulla guancia sinistra di Heymans, che cercava di contrastarlo sugli sviluppi del calcio d’angolo da destra.

32′ – Punizione di Insigne e respinta della barriera del Venezia.

35′ – Cambio nel Napoli. Esce per infortunio Zielinski ed entra Elmas.

37′ – Ammonito Heymans (V)

40′ – Il Napoli, nonostante l’inferiorità numerica, cerca di produrre gioco con tecnica e determinazione. Lagunari, nel complesso, abbastanza organizzati dal punto di vista difensivo, anche se talvolta costretti a ricorrere al fallo per fermare le azioni insidiose dei partenopei.

44′ – Cross dalla sinistra dell’ex torinista Molinaro, Johnsen non riesce a toccare il pallone in area azzurra, ma alla sua destra “sbuca” Ebuehi, che indirizza la sfera sul fondo da posizione decentrata.

45′ – Assegnati 2 minuti di recupero.

46′ – Ammonito Ebuehi (V)

47′ – Duplice fischio di Aureliano. Al Maradona è 0-0 tra Napoli e Venezia al termine di un 1° tempo con prevalenza territoriale dei partenopei. Prima frazione condizionata dall’espulsione al 23′ di Osimhen, fino a quel momento tra i giocatori più reattivi della compagine di Spalletti.

Secondo tempo

Ore 21.52, riprende Napoli-Venezia. Nel 2° tempo i Lagunari attaccano da sinistra verso destra rispetto alla visuale della tribuna stampa.

5′ – Ammonito Forte (V)

5′ – Cambio nel Venezia. Esce Ebuehi ed entra Svoboda.

6′ – Sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti sinistra d’attacco in favore del Napoli, Ruiz tenta la conclusione dai 20 mt: palla ribattuta da un avversario in area di rigore.

7′ – Ammonito Fabian Ruiz (N)

10′ – Cross di Rui dalla sinistra e tocco con il braccio sinistro, in area, da parte di Caldara. Calcio di rigore per il Napoli.

12′ – Insigne fallisce il calcio di rigore, indirizzando la palla alta.

14′ – Conclusione dalla distanza di Jonhsen: traiettoria centrale e parata di Meret.

16′ – Di Lorenzo va in percussione sulla zona destra dell’area di rigore e crossa verso il centro, ma Ceccaroni tocca con la mano destra e Aureliano assegna il penalty al Napoli.

17′ – GOOOL. Il Napoli passa in vantaggio. Stavolta Insigne insacca, mettendo il pallone alla destra di Maenpaa. Portiere spiazzato.

18′ – Doppio cambio nel Venezia. Tessmann rileva Fiordilino, mentre  Sigurdsson  prende il posto di  Di Mariano.

23′ – Johnsen va sulla sinistra e serve al centro il bomber Forte, ma il suo tiro viene respinto dalla parte esterna del palo alla destra di Meret, col portiere, però, sulla traiettoria.

26′ – Doppio cambio nel Napoli. Esce Politano ed entra Lozano. Fabian Ruiz viene sostituito da Gaetano.

28′ – GOOOL. Raddoppio del Napoli. Insigne, dalla trequarti d’attacco, verticalizza per Lozano in area di rigore del Venezia. Tocco di prima del Chucky per Elmas, che elude la marcatura di un avversario e da una decina di mt piazza un tiro rasoterra che s’infila nell’angolo alla destra di Maenpaa.

29′ – Doppio cambio nel Venezia. Esce Heymans ed entra Dezi, ex delle giovanili azzurre. Galazzi prende il posto di Peretz.

30′ – Ammonito Tessmann (V).

35′ – Gran chiusura di Koulibaly, in anticipo su Forte nei pressi dell’area piccola.

38′ – Su cross di Dezi da destra, Meret esce e blocca la sfera.

40′ – Cambio nel Napoli. Esce Insigne ed entra Petagna.

42′ – Contropiede del Napoli e staffilata di Lobotka dai 25 mt: palla di poco a lato.

45′ – Cross insidioso di Molinaro da sinistra e palla intercettata perfettamente da Koulibaly.

47′ – Azione insistita del Venezia e tiro di Dezi dalla distanza: palla sul fondo.

48′ – Triplice fischio di Aureliano. Al Maradona Napoli batte Venezia 2-0. Gli azzurri tengono testa a Inter, Lazio, Atalanta e Roma, anch’esse vincenti all’esordio nel campionato di Serie A 2021-22.

Statistiche Lega Serie A 

Tiri totali: Napoli 13, Venezia 8

Tiri in porta: Napoli 4, Venezia 4

Occasioni da gol: Napoli 6, Venezia 3

Calci d’angolo: Napoli 2, Venezia 2.

Commenti post gara

Redazione Sportflash24

Il Napoli batte 2-0 un ostico Venezia mettendo in campo concentrazione, intensità, fisicità e tecnica: le qualità che Mr Spalletti in cuor suo si auspicava alla vigilia. Pur  non disputando la partita perfetta, nella prima ora il gruppo non perde mai la lucidità, nonostante sia costretto a giocare in 10 contro 11 dal 23° del primo tempo, a seguito dell’espulsione di Osimhen, fino a quel momento il più reattivo degli azzurri.
Sospinto dal pubblico, il team partenopeo cerca subito di imporre un pressing alto sulla ‘costruzione dal basso’ del Venezia e proprio la caparbietà del nigeriano nell’intercettare alcuni fraseggi ospiti permette di creare grattacapi alla retroguardia dei Lagunari. Dal 23°, però, con un uomo in meno le cose cambiano. E, per mettere maggiormente pressione a una ordinata difesa avversaria nonostante l’inferiorità numerica, servono più inserimenti degli incursori: a destra Politano, Ruiz e Di Lorenzo e a sinistra Insigne, Rui e Zielinski (uscito al 35′ pt per una contusione e sostituito ottimamente da Elmas). Ma, a differenza di quando erano 11 contro 11, nella 2^ parte del 1° tempo i padroni di casa riescono a incidere poco, anche per merito dell’avversario, naturalmente. Nella seconda frazione, però, gli Azzurri aumentano il ritmo e si procurano due rigori netti nell’arco di 5 minuti. Il primo capitan Lorenzo lo fallisce tirando alto, mentre il 2° lo trasforma. Sbloccata la gara al 17°, Insigne e compagni costringono il Venezia a portare più uomini in avanti, lasciando maggiori spazi liberi nella propria metà campo. E così, grazie a un’azione in verticale iniziata da Koulibaly, proseguita dal nuovo entrato Lozano e da Insigne e conclusa magistralmente da Elmas, i padroni di casa al 28° mettono i 3 punti in cassaforte. Il finale degli Azzurri è caratterizzato da una gestione accurata, che vede Koulibaly prontissimo nelle chiusure cruciali e un gruppo compatto negli ultimi 35 mt. E, nonostante il fatto che il Venezia dimostri di avere il potenziale per creare azioni di buona fattura, non riesce a ‘bucare’ la porta di Meret.
Insomma, il test della ‘prima al Maradona’ evidenzia, da un lato, che i partenopei allenati da Spalletti sanno superare gli episodi negativi perché restano costantemente concentrati sull’obiettivo da raggiungere e sono consapevoli delle loro qualità tecniche, e, dall’altro, che il Venezia è tutt’altro che una squadra contro cui si può vincere facile. Lu.Ga.   

Altri

Kalidou Koulibaly ai microfoni di Dazn web media: “Spalletti è stato molto bravo dall’inizio. E’ venuto dicendo che avevamo fatto tante cose buone e ha aggiunto alcune soluzioni in più nella gestione della palla. Sta continuando il lavoro di Gattuso e lo sta facendo molto bene”. 

Mr Zanetti ai microfoni di Dazn web media: “In realtà potevamo gestirla meglio, perché capita poche volte di essere in superiorità numerica contro squadre del genere. Purtroppo abbiamo preso due rigori su episodi. Nel complesso, è stata una prestazione dignitosa. Siamo all’inizio del nostro percorso e sappiamo che per salvarci dobbiamo fare molto di più. Sapevamo delle difficoltà che avevamo incontrando una squadra del genere, ma certe idee vanno portate avanti”. 

Mr Spalletti ai microfoni di Dazn web media: “Siamo partiti un po’ lentamente. Nel 1° tempo potevamo andare a puntarli di più, mentre nel 2° tempo ci siamo riusciti meglio. Il Venezia ci costringeva a spingere con i terzini e poi ripartiva dritto per dritto. Nel 2°, invece, avevamo più vivacità nel palleggio e poi il capitano nel momento di difficoltà ha dimostrato le sue qualità”. 

*

1^ giornata Serie A 2021-22

Risultati e marcatori di tutte le gare in programma > https://www.sportflash24.it/1-giornata-serie-a-2021-22-risultati-marcatori-e-classifica-240513

Classifica

INTER 3, Napoli 3, Roma 3, Sassuolo 3, Lazio 3, Atalanta 3,  Bologna 3, Juventus 1, Udinese 1, Sampdoria 0, Fiorentina 0, Cagliari 0, Milan 0, Spezia 0, Venezia 0, Hellas Verona 0, Torino 0, Empoli 0, Genoa 0, Salernitana 0.

Pagine social

Sportflash24 è presente su due noti social network (Facebook e Twitter) con apposite pagine dedicate. Ecco, di seguito, i link attraverso i quali si può accedere: www.facebook.com/sportflash24https://www.facebook.com/groups/1281747915292620/ (gruppo pubblico Amici di Sportflash24 con tante ultimissime e curiosità storico-sportive) e www.twitter.com/sportflash24

Napoli Venezia 2-0 cronaca azioni 22 agosto 2021

Serie A 1^ giornata

facebooktwittergoogle_pluspinterest

Commenti Social