Calcio, SerieA 2018-19: diretta online Napoli-Juve,

26^ giornata di campionato 3 marzo ore 20.30

/Aggiornamenti in tempo reale sul match nella parte centrale di questa pagina/

Napoli Juventus 1-2 Cronaca Azioni 3 marzo 2019

Diretta online testuale Napoli-Juve 26^ giornata Serie A 2018-19 (Foto stadio San Paolo: archivio calcio Sandro Sanna)

Pre-gara / Azzurri chiamati ad una prova d’orgoglio 

Distanziato di 13 punti dalla capolista Juve (1^ a quota 69), il Napoli stasera la affronta al San Paolo, davanti al suo pubblico, con l’obiettivo di cogliere un successo che per tanti appassionati di calcio all’ombra del Vesuvio va ben oltre l’aspetto dell’attuale classifica, in quanto si innesta nell’ambito di una nota rivalità storica tra i due club.  Di certo, per Insigne e compagni c’è anche la voglia di blindare il 2° posto, in considerazione del fatto che la 1^ inseguitrice è cambiata. Negli anticipi di questo 26° turno di campionato, infatti, il Milan, battendo il Sassuolo, è salito a 48 punti, uno in più dell’Inter, sconfitta a Cagliari e rimasta a quota 47.

La partita in tempo reale

NOTA LIVE SCORES: per visualizzare i nostri aggiornamenti testuali in tempo reale, premere il tasto unico F5 del PC o attivare qualsiasi altra funzione di aggiornamento pagina.

Il tabellino

Risultato finale Napoli-Juventus 1-2
Marcatori: 28′ pt Pjanic (J), 39′ pt Can (J), 16′ st Callejon (N)
Copertura televisiva: Sky

Formazioni ufficiali

Napoli (4-4-2): Meret (espulso al 26′ pt; al suo posto entra Ospina); Malcuit (dal 1′ st Mertens), Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Callejon (dal 33′ st Ounas), Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Milik (dal 27′ pt Ospina), Insigne.
In panchina: Karnezis, Rui, Verdi, Luperto, Chiriches, Ghoulam, Younes, Diawara.
Allenatore: Carlo Ancelotti

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cancelo (dal 16′ st De Sciglio), Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Can, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi (dal 40′ st Dybala), Mandzukic (dal 28′ st Bentancur), Cristiano Ronaldo.
In panchina: Perin, Pinsoglio, Caceres, Barzagli, Kean, Rugani, Spinazzola.
Allenatore: Max Allegri.

Designazioni arbitrali: direttore di gara Rocchi, coadiuvato dai guardalinee Tonolini e Tegoni. Quarto uomo Piccinini. Addetto al VAR Irrati. Assistente (AVAR) Schenone
Ammoniti: 9′ st Cancelo (J), 32′ st Maksimovic (N), 38′ st Alex Sandro (J), 44′ st Allan (N), 44′ st Bentancur (J), 46′ st Dybala (J)
Espulsi: 26′ pt Meret (N) con ‘rosso diretto’; 2′ st Pjanic (J) per doppia ammonizione.
Recuperi: 2′ pt, 5′ st

Le azioni del match minuto per minuto

Primo tempo

Ore 20.31, inizia Napoli-Juve.

Nel 1° tempo il Napoli attacca da sinistra verso destra rispetto alla visuale della tribuna stampa.

1′ – Juve molto aggressiva in avvio.

3′ – Incursione di Can sulla trequarti avversaria e Koulibaly lo ferma con un fallo.

4′ – Sugli sviluppi del calcio di punizione da destra a favore della Juve, il Napoli recupera la prontamente sfera.

6′ – Si distende in avanti Malcuit e conquista un calcio di punizione sul settore di destra.

6′ – Callejon va alla battuta del ‘piazzato’, ma Milik non riesce ad impattare di testa. Azzurri sempre in possesso palla nella trequarti avversaria.

8′ – Fase di gioco in cui è il Napoli a manovrare, ma non ci sono spazi negli ultimi 30 mt della Juve.

9′ – Meret smanaccia in corner un insidioso pallone di Pjanic, che aveva appena battuto un corner da sinistra. Il 2° tiro consecutivo dalla bandierina verrà tirato dalla parte opposta.

10′ – Fallo in attacco della Juve sugli sviluppi del 2° calcio d’angolo.

11 ‘ – Occasione da gol per il Napoli. Chiellini allontana male un pallone dalla propria area di rigore e Zielinski, ben appostato sulla zona sinistra dei 16 mt avversari, piazza un diagonale di prima: palla di poco a lato.  

12′ – Il Napoli resta in attacco e conquista un corner da destra, ma non riesce a rendersi pericoloso sugli sviluppi del tiro dalla bandierina.

13′ – Gioco fermo. Si osserva 1 minuto di raccoglimento per il 1° anniversario dalla scomparsa del difensore della Fiorentina Davide Astori.

14′ – Riprende il match.

16′ – Squadre molto attente in questo avvio a non concedere varchi in fase di non possesso palla. Molto corte le distanze tra i reparti. Gara, nel complesso, agonisticamente e tatticamente molto valida.

19′ – Fase di gioco in cui il pallone staziona prevalentemente a centrocampo.

22′ – Fermato Ronaldo per netto fuorigioco.

23′ – Malcuit prova a servire Callejon, ma le maglie della Juve si chiudono bene.

24′ – Il Napoli recupera un buon pallone a centrocampo e. sugli sviluppi dell’azione, Zielinski va al tiro: dal limite: sfera ribattuta in corner dai difensori bianconeri.

25′ – Nulla di fatto sugli sviluppi del calcio d’angolo dal sinistra.

26′ – Malcuit, dalla trequarti destra, effettua un avventato retropassaggio verso il portiere Meret. Sulla sfera si avventa anche Ronaldo, proiettato in pressing alto, e ai 17 mt l’estremo difensore azzurro è costretto a uscire in modo scomposto come ultimo uomo. Cristiano, a sua volta, dopo aver toccato per primo il pallone, nello slancio va a terra in area di rigore azzurra, ma il presunto contatto tra i due potrebbe esserci stato soltanto fuori dal perimetro dei 16 mt partenopei. Come da regolamento, Rocchi punisce l’intenzionalità del n° 1 azzurro.

26′ – Espulso Meret. Napoli in 10 uomini.

27′ – Cambio nel Napoli. Entra il portiere Ospina ed esce la punta Milik.

28′ – GOOOL. Juve in vantaggio. Pjanic batte magistralmente la punizione a giro dalla lunetta e infila il pallone alla destra di Ospina.

29′ – Ruiz verticalizza per Zielinski, il cui tiro di prima dai 15 mt viene respinto dalla base del palo alla sinistra di Szczesny.

31′ – Il Napoli insiste in attacco e conquista un corner da sinistra, ma sugli sviluppi del tiro dalla bandierina i bianconeri si chiudono bene.

33′ – Azione sull’asse Zielinski-Insigne e tiro a giro di capitan Lorenzinho, dalla zona sinistra dell’area di rigore avversaria: parata di Szczesny.

34′ – Ammonito Pjanic (J)

35′ – Zielinski s’inserisce sulla zona destra dell’area di rigore avversaria, ma il suo tiro termina sul fondo.

36′ – Punizione insidiosa battuta da Insigne dai 25 mt e parata di Szczesny.

37′ – Staffilata di Pjanic dai 25 mt: respinta di Meret.

39′ – GOOOL. Raddoppio della Juve. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo da destra a favore dei bianconeri, Can colpisce di testa in area di rigore partenopea e batte Ospina. 

41′ – Napoli ora in inferiorità e sotto di 2 reti. Gara davvero complicata per gli uomini di Mr Ancelotti, che pagano a carissimo prezzo due errori difensivi, pur non avendo demeritato sul piano della costruzione delle azioni d’attacco.

43′ – Allan tenta una verticalizzazione, ma non ci sono varchi.

45′ – Malcuit prova a spingere sulla destra, ma due suoi cross vengono intercettati dalla difesa avversaria.

45′ – Assegnati 2 minuti di recupero.

47′ – Duplice fischio di Rocchi. Al San Paolo la Juve è temporaneamente in vantaggio sul Napoli per 2-0. Al termine della prima frazione di gioco decidono i gol di Pjanic e Can. Bianconeri molto cinici. Azzurri ingenui in due momenti chiave in fase difensiva e lacunosi in termini di concretezza nei 16 mt avversari.

Secondo tempo

Ore 21.34, riprende Napoli-Juve.

Nel 2° tempo la Juve attacca da sinistra verso destra rispetto alla visuale della tribuna stampa.

2′ – Espulso Pjanic. Già ammonito nel 1° tempo, il calciatore della Juve è autore di un fallo di mano a centrocampo. Anche la squadra bianconera ora è in 10 uomini. Parità numerica ristabilita. 

4′ – Dagli spalti il pubblico incita i propri beniamini nella speranza di una clamorosa rimonta.

6′ – Insidioso cross dalla destra di Mertens e parata di Szczesny in area piccola.

8′ – Fase di gioco in cui la Juve fa girare palla a centrocampo.

9′ – Ammonito Cancelo (J)

10′ – Callejon s’inserisce ottimamente sulla zona sinistra dell’area di rigore avversaria, ma il suo cross non trova compagni pronti a raccogliere il pallone: parata di Szczesny.

12′ – Il Napoli prova a spingere, ma la Juve non concede varchi.

14′ – Allan verticalizza verso Callejon sulla destra, ma il passaggio è troppo lungo e lo spagnolo non può arrivarci.

16′ – GOOOOL. Il Napoli accorcia le distanze. Insigne, dalla sinistra, crossa in area di rigore avversaria e Callejon è lestissimo ad inserirsi alle spalle dei difensori centrali bianconeri e a battere Szczesny con un tocco di prima da pochi metri.

16′ – Cambio nella Juve. Esce Cancelo ed entra De Sciglio.

17′ – Affondo centrale di Ronaldo, il quale va al tiro: palla ribattuta dalla difesa partenopea. Sulla destra è libero Bernardeschi, ma in questa circostanza CR 7 non gli serve il pallone.

19′ – Staffilata di Allan dai 25 mt: palla di poco alta.

20′ – Insiste ancora il Napoli, sospinto dal pubblico.

21′ – Zielinski, dalla sinistra, mette un insidioso pallone rasoterra in area piccola, ma la Juve se la cava in qualche modo, seppur con affanno.

23′ – Zielinski va al tiro dalla zona sinistra dell’area di rigore avversaria: respinta di Szczesny.

24′ – Juve in difficoltà.

25′ – Zielinski, dalla zona sinistra dell’area di rigore avversaria, scaglia un pallone insidiosissimo verso la porta di Szczesny: tocco del portiere e palla respinta dalla traversa. 

26′ – Fabian Ruiz ci prova dai 25 mt: palla respinta in angolo dalla difesa avversaria.

27′ – Sugli sviluppi del corner da sinistra a favore del Napoli, Szczesny esce con tempismo sul pallone e sventa la minaccia, ma si scontra anche con Mandzukic. Nel contatto tra i due juventini ha la peggio il croato, che è costretto ad uscire dal campo.

28′ – Cambio nella Juve. Esce Mandzukic ed entra Bentancur.

30′ – Novità dalla panchina azzurra. Ounas sembra pronto a rilevare Callejon.

31′ – Ruiz va in affondo centralmente e viene chiuso all’ultimo momento da Chiellini in area di rigore bianconera. Il successivo corner da destra a favore degli azzurri non sortisce effetti.

32′ – Ammonito Maksimovic (N)

33′ – Cambio nel Napoli. Esce Callejon ed entra Ounas.

35′ – Il Napoli insiste in attacco e conquista un nuovo corner.

36′ – Sugli sviluppi del calcio d’angolo da destra a favore del Napoli, Ruiz, dalla zona sinistra dell’area di rigore, rimette al centro di prima intenzione, ma Alex Sandro salta e respinge con petto e braccio destro lontano dal corpo. Gli azzurri protestano invocando un fallo di mano da parte del brasiliano.

36′ – Gioco fermo e intervento del VAR.

38′ – Ammonizione per Alex Sandro (J) e concessione del calcio di rigore a favore del Napoli.

38′ – Sulla battuta del calcio di rigore, Insigne colpisce il palo alla destra di Szczesny. Terzo legno da parte degli azzurri in questo match...

40′ – Cambio nella Juve. Esce Bernardeschi ed entra Dybala.

41′ – Ammonito Koulibaly (N)

44′ – Ammoniti Allan (N) e Bentancur (J).

45′ – Assegnati 5 minuti di recupero.

46′ – Ammonito Dybala (J)

49′  - Matuidi interviene con grande puntualità, allontanando un insidioso pallone dalla propria area di rigore.

50′ – Triplice fischio di Rocchi. Al San Paolo la Juve batte il Napoli per 2-1 e sale a 72 punti. I partenopei restano secondi, ma scivolano a -16 dai bianconeri e molto probabilmente depongono le armi in chiave – scudetto.

Commenti post gara

Redazione Sportflash24

Il Napoli ci mette l’anima, ma perde la contesa. Contro i campioni d’Italia l’onore delle armi è salvo, ma il risultato che vien fuori è una sorta di ‘ipoteca’ per l’8° scudetto consecutivo della Juve. Prima fase molto equilibrata, nella quale l’unica occasione da gol la crea all’11° la formazione di casa, ma il diagonale di Zielinski termina di poco a lato. Si viaggia sul filo dell’equilibrio fino al 26°, quando un avventato retropassaggio di Malcuit costringe Meret ad uscire in modo rischioso su CR 7. Da lì scaturiscono l’espulsione dell’estremo difensore ex Udinese, il cambio forzato di Milik con Ospina e la magistrale punizione battuta da Pjanic, che al 28′ sblocca il punteggio. La reazione dei partenopei però è immediata e veemente. Nonostante l’inferiorità numerica, gli uomini di Ancelotti colpiscono un palo con Zielinski (ottimo al 29° nell’inserirsi in area di rigore avversaria e nel battere a rete in diagonale) oltre a concludere verso la porta di Szczesny con Insigne in modo abbastanza pericoloso in altri 2 frangenti. Alla prima ripartenza buona, però, la Juve si procura un corner e, sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, raddoppia con Can, abile al 38° nel prendere il tempo ai difensori centrali azzurri in area di rigore. Sul 2-0 per la Juve, che può contare anche sulla superiorità numerica, la gara sembra segnata, ma al 2° minuto della ripresa Pjanic, già ammonito, si fa espellere a seguito di un banale fallo di mano commesso a centrocampo che gli costa il secondo cartellino giallo e il conseguente ‘rosso’. In 10 contro 10 e senza nulla da perdere, il Napoli, sospinto dal pubblico, mette sotto la Juve per tutto il 2° tempo, anche se spesso lo fa senza troppa lucidità, mentre in qualche altra circostanza ci pensa Szczesny a togliere le cosiddette castagne dal fuoco. La carica dei partenopei si materializza in tutta la sua bellezza al 16° minuto del 2° tempo, attraverso un gol su azione classica Insigne-Callejon, con lo spagnolo in veste di implacabile stoccatore. Si è sull’1-2 e tutto può succedere, almeno teoricamente. Passa il tempo e i bianconeri sembrano in balia dell’avversario, che colleziona corner a ripetizione e, proprio su uno di questi, al 36° si procura un calcio di rigore per fallo di mano da parte di Alex Sandro, un’ irregolarità che viene messa a fuoco grazie all’intervento del VAR. Ma, quando il 2-2 sembra nell’aria, come si suol dire, Insigne va al tiro dagli 11 mt e stampa il pallone sul palo alla destra di Szczesny. La gara, in pratica, finisce lì. Nei restanti minuti solo tante ammonizioni per piccole scorrettezze ravvisate da Rocchi su entrambi i fronti. Insomma, al triplice fischio a festeggiare è la Juve. Vincere o pareggiare partite di questo genere a volte è davvero questione di centimetri. Certamente il vantaggio dei bianconeri sugli azzurri alla vigilia di questa gara era tale da lasciare accese pochissime speranze ai partenopei in ottica Scudetto, ma il responso del campo, che spedisce i campioni d’Italia a +16 sul Napoli, è una sorta di ‘timbro virtuale’ per la conquista dell’8° titolo nazionale consecutivo da parte dei bianconeri. E così, alla fine della fiera, ai padroni di casa resta solo una convinzione: provare a giocare con grande tecnica e determinazione anche il prossimo match, quello di giovedì prossimo che vale per l’Andata degli ottavi di finale di Europa League. Al San Paolo l’avversario è l’ostico Salisburgo, ma questo Napoli, come ha dimostrato anche stasera, può mettere in difficoltà chiunque, sia in Italia che in ambito continentale. Insomma, gli uomini di Mr Ancelotti non sono per nulla in crisi. E ora sono tutti avvisati…  Luigi Gallucci 

Altri

Mr Carlo Ancelotti ai microfoni di Sky Sport: “L’espulsione di Meret? E’ un episodio molto controverso. Posso anche accettare che sul tentativo (del portiere, ndr) venga fischiato il fallo. Dopo, però, ci sono altre considerazioni da fare: dove va la palla (in avanti e verso sinistra, subito dopo il tocco di Ronaldo, ndr), a che distanza è Allan (in affannoso recupero difensivo su CR 7, ndr)…Visto che c’è il VAR, lo si vada a vedere. Insomma, non è così chiaro questo ‘rosso diretto’, anche perché non è chiaro che Cristiano possa poi arrivare per primo sul pallone (rispetto ad Allan, ndr). Questo episodio ha condizionato molto la partita, perché poi ci siamo trovati sotto 2-0. E’ vero anche che abbiamo sbagliato a posizionare la barriera (sulla punizione di Pjanic, ndr) e sul calcio d’angolo (errato piazzamento dei difensori, che ha consentito il raddoppio di Can, ndr). Sulla punizione non è saltato Zielinski (e la palla è passata sopra la sua testa, ndr). Al di là del risultato, queste, però, sono prestazioni che ti rincuorano molto e di danno molta fiducia per l’immediato futuro. La supremazia che abbiamo avuto quando siamo rimasti in parità numerica è stata sorprendente anche da parte mia. Vuol dire che questa squadra ha tanta qualità, ha tanta forza e, quindi, dobbiamo insistere, cercando di migliorare e, soprattutto, di essere sempre più convinti delle nostre qualità”.    

Mr Max Allegri ai microfoni di Sky Sport: “Sull’espulsione di Pjanic (2-0 per la Juve, ndr) loro hanno avuto forza di spingere. Noi dovevamo fare meglio quando loro erano rientrati in partita. Poi c’è stato il rigore di Insigne sul palo e la gara è finita lì. Il mio futuro? Io sono molto contento di restare alla Juve, ma dobbiamo parlare”.  

Fabio Capello dallo studio di Sky Sport: “Ho visto una brutta Juve nel 10 contro 10. Complimenti al Napoli per come ha giocato, soprattutto nel 2° tempo”. 

26^ giornata Serie A 2018-19: programma, arbitri, risultati, marcatori e classifica http://www.sportflash24.it/26-giornata-serie-a-2018-19-risultati-marcatori-e-classifica-218972

Classifica provvisoria Serie A 

Juventus 72, Napoli 56, Milan 48, Inter 47, Roma 44, Lazio^ 41, Torino 41, Atalanta 41, Sampdoria 39, Fiorentina 36, Sassuolo 31,  Genoa 30, Parma 30, Cagliari 27, Udinese^ 25, Spal 23, Empoli 22, Bologna 18, Frosinone 17, Chievo Verona* 10.

(*) -3 punti di penalizzazione

(^) una partita da recuperare

Vademecum calcio italiano ultime 2 stagioni agonistiche

Ecco, di seguito, una carrellata di link riguardanti i maggiori eventi calcistici nazionali (se ne consiglia la consultazione attraverso la tradizionale versione PC desktop o, qualora ce ne fosse bisogno, attivando – nella parte bassa della nostra Home Page che compare sul vostro dispositivo – l’applicazione Mobile del sito Sportflash24.it).

Serie A 2018-19

Calendario 38 giornate http://www.sportflash24.it/partite-serie-a-2018-19-ecco-calendario-e-date-delle-38-giornate-212798

Per leggere tutti i report, giornata per giornata, clicca sul seguente link http://www.sportflash24.it/tag/serie-a-2018-19

Risultati e marcatori Coppa Italia 2018-19 

Semifinali http://www.sportflash24.it/risultati-e-marcatori-coppa-italia-26-27-febbraio-24-aprile-2019-218947

Quarti di finale http://www.sportflash24.it/risultati-e-marcatori-coppa-italia-29-30-31-gennaio-2019-218153

Ottavi http://www.sportflash24.it/risultati-e-marcatori-coppa-italia-12-13-14-gennaio-2018-217507

4° turno http://www.sportflash24.it/risultati-e-marcatori-coppa-italia-4-5-6-dicembre-2018-tim-cup-216548

3° turno http://www.sportflash24.it/risultati-e-marcatori-coppa-italia-11-12-agosto-2018-tim-cup-216543

2° turno http://www.sportflash24.it/risultati-e-marcatori-coppa-italia-5-6-8-agosto-2018-tim-cup-216540

1° turno http://www.sportflash24.it/risultati-e-marcatori-coppa-italia-28-29-luglio-2018-tim-cup-1-turno-212840

Serie A 2017-18

Per leggere tutti i report, giornata per giornata, clicca sul seguente link http://www.sportflash24.it/tag/serie-a-2017-18

Serie B 2017-18

Per leggere tutti i report, giornata per giornata, e i risultati dei playoff/playout finali, clicca sul seguente link http://www.sportflash24.it/tag/serie-b-2017-18

Coppa Italia 2017-18

Report della finale JUVENTUS-MILAN: http://www.sportflash24.it/juventus-milan-4-0-cronaca-9-maggio-2018-finale-coppa-209084

Risultati e marcatori turni precedenti:

Semifinali http://www.sportflash24.it/risultati-e-marcatori-semifinali-coppa-italia-2017-18-202402

Quarti http://www.sportflash24.it/risultati-e-marcatori-coppa-italia-2017-18-quarti-199589

Ottavi  http://www.sportflash24.it/risultati-coppa-italia-12-13-14-19-20-dicembre-2017-ottavi-198723

4° turno http://www.sportflash24.it/risultati-e-marcatori-coppa-italia-28-29-30-novembre-2017-197982

3° turno http://www.sportflash24.it/risultati-e-marcatori-3-turno-coppa-italia-11-12-13-agosto-187431

2° turno http://www.sportflash24.it/risultati-e-marcatori-2-turno-coppa-italia-6-agosto-2017-186796

1° turno http://www.sportflash24.it/risultati-e-marcatori-1-turno-coppa-italia-30-luglio-2017-186079

Altri articoli che potrebbero interessarti

Ecco, di seguito, una carrellata di link riguardanti sia i campionati di Serie A portati a termine dal 2013 al 2017, sia quelli concernenti la storia del calcio italiano (se ne consiglia la consultazione attraverso la tradizionale versione PC desktop o, qualora ce ne fosse bisogno, attivando – nella parte bassa della nostra Home Page che compare sul vostro dispositivo – l’applicazione Mobile del sito Sportflash24.it).

Risultati recenti (report completi giornata per giornata)

Serie A 2016-17 http://www.sportflash24.it/tag/serie-a-2016-17

Serie A 2015-16 http://www.sportflash24.it/tag/serie-a-2015-16

Serie A 2014-15 http://www.sportflash24.it/tag/serie-a-2014-2015

Serie A 2013-14 http://www.sportflash24.it/tag/serie-a-tim-2013-2014

Serie B 2016-17 (report comprensivi di risultati playoff finali) http://www.sportflash24.it/tag/serie-b-2016-17

Serie B 2015-16 (report comprensivi di risultati playoff/playout finali) http://www.sportflash24.it/tag/serie-b-2015-16

Serie B 2014-15 (report comprensivi di risultati playoff/playout finali) http://www.sportflash24.it/tag/serie-b-2014-2015

Serie B 2013-14 (report comprensivi di risultati playoff/playout finali) http://www.sportflash24.it/tag/serie-b-eurobet-2013-2014

Hall of fame (Albo d’oro)

Serie A dal 1898 ad oggi http://www.sportflash24.it/albo-doro-scudetti-serie-a-le-16-squadre-vincitrici-70561

Coppa Italia dal 1922 ad oggi http://www.sportflash24.it/albo-doro-coppa-italia-le-16-squadre-vincitrici-68577

Supercoppa italiana dal 1989 ad oggi http://www.sportflash24.it/finali-supercoppa-italiana-albo-doro-48995

Serie B dal 1930 ad oggi http://www.sportflash24.it/albo-doro-campionato-serie-b-le-squadre-vincitrici-76997

Campionato italiano Primavera dal 1963 ad oggi http://www.sportflash24.it/albo-doro-scudetti-primavera-squadre-vincitrici-155554

Coppa Italia Primavera dal 1973 ad oggi http://www.sportflash24.it/albo-doro-coppa-italia-primavera-squadre-vincitrici-155558

Supercoppa italiana Primavera dal 2004 ad oggi  http://www.sportflash24.it/albo-doro-supercoppa-primavera-squadre-vincitrici-155640

Speciale 116 anni Vicenza Calcio 1902-2018 

Il report http://www.sportflash24.it/116-anniversario-vicenza-calcio-nel-momento-difficile-205820

Nota flash Vicenza 21 luglio 2018: il gruppo ‘OTB spa’ che fa capo all’imprenditore vicentino Renzo Rosso (già patron del club di Serie C Bassano Virtus fino alla stagione 2017-18), al termine di un iter burocratico conclusosi il 29 maggio presso il Tribunale di Vicenza-Sezione Fallimentare, ha rilevato, per la cifra di 1 milione e 100 mila euro, l’azienda sportiva “Vicenza Calcio”, una delle squadre storicamente trainanti per tutto il movimento ‘pallonaro’ riguardante il Triveneto. In conseguenza di tale mossa imprenditoriale, il Bassano Virtus, a seguito di specifica richiesta, ha ottenuto dalla Federazione Italiana gioco Calcio l’autorizzazione sia a cambiare il nome del club in “L. R. Vicenza Virtus S.p.A” che a spostare la sede sociale nel capoluogo berico. La squadra, per la stagione 2018-19, giocherà in Coppa Italia e nel campionato professionistico di Serie C.
Alla nuova dirigenza l’augurio di buon lavoro da parte della redazione di Sportflash24.

Pagine social               

Sportflash24 è presente su due noti social network (Facebook e Twitter) con apposite pagine dedicate.

Ecco, di seguito, i link attraverso i quali si può accedere.

www.facebook.com/sportflash24https://www.facebook.com/groups/1281747915292620/ (gruppo pubblico Amici di Sportflash24) e www.twitter.com/sportflash24

Napoli Juventus 1-2 Cronaca Azioni 3 marzo 2019

Napoli Juventus Cronaca 3 marzo 2019 Minuto per minuto

LIVE Tempo Reale. Diretta online azioni h 20.30. Ecco le formazioni ufficiali

facebooktwittergoogle_pluspinterest

Commenti Social