JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

Diretta online testuale JUVE-CROTONE, partita valevole per la 37^ giornata di Serie A 2016-17. (Fonte foto J Stadium: http://www.twitter.com/TuttaLaJuve)

CRONACA DIRETTA JUVE-CROTONE MINUTO PER MINUTO, MATCH VALEVOLE PER LA 37^ GIORNATA CAMPIONATO DI SERIE A (J Stadium Torino, 21 maggio 2017) // TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SULLA PARTITA A CENTRO PAGINA //

LA SCHEDA // Oggi pomeriggio (h 15) allo Stadium di fronte Juve e Crotone. Alla squadra allenata da Mr Allegri, capolista a quota 85, bastano 3 punti per vincere il sesto scudetto consecutivo (record assoluto nell’ambito dei maggiori campionati nazionali che si svolgono in Europa). Ma non è tutto, in quanto, in attesa della finale di Champions del 3 giugno contro il Real Madrid, Buffon e compagni vanno a caccia anche di un altro primato: piazzare, per la terza stagione di fila, la doppietta Campionato-Tim Cup, impresa mai riuscita in Italia. Per contro, i calabresi di Mr Nicola, diciottesimi in graduatoria con 31 punti e alla loro prima stagione in “A”, arrivano al J Stadium per giocarsi chance importanti in ottica-salvezza, una prospettiva che nel gennaio scorso sembrava quasi impensabile ai più, in quanto la formazione rossoblù al termine della 21^ giornata era a -11 dall’Empoli, anche all’epoca quart’ultima in classifica, mentre ora è a un solo punto dai toscani. Insomma, sia Juve che Crotone hanno importanti motivi per giocare una sfida ad altissima intensità agonistica, come si suol dire, sia pure per motivi opposti.

*

LA PARTITA IN TEMPO REALE

****     *****

NOTA LIVE SCORES: per visualizzare i nostri aggiornamenti testuali in tempo reale, premere il tasto unico F5 del PC o attivare qualsiasi altra funzione di aggiornamento pagina.

*****     *****

IL TABELLINO

Risultato finale Juventus – Crotone 3-0

Marcatori: 12′ pt Mandzukic (J), 39′ pt Dybala (J), 38′ st Alex Sandro (J)

*

Formazioni ufficiali

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves, Bonucci, Benatia, Alex Sandro; Marchisio (dal 29′ st Lemina), Pjanic (dal 39′ st Rincon); Cuadrado (dal 25′ st Barzagli), Dybala, Mandzukic; Higuain.

Crotone (4-4-2): Cordaz; Rosi (dal 33′ pt Sampirisi), Ceccherini, Ferrari, Martella; Rohden (dal 33′ st Acosty), Crisetig, Barberis, Nalini; Falcinelli, Tonev (dal 12′ st Simy).

*

Designazioni arbitrali

Arbitro Mazzoleni, coadiuvato dai guardalinee Barbirati e Tegoni. Quarto uomo Di Vuolo. Addizionali Irrati e Maresca.

Ammoniti: 31′ st Martella (C)

Recuperi: 2′ pt, 3′ st

*

LA CRONACA DEL MATCH

Primo tempo

Ore 15.02, fischia Mazzoleni. Al J Stadium inizia Juve-Crotone.

Nel 1° tempo la Juve attacca da destra verso sinistra rispetto alla visuale della tribuna stampa.

2′ – Supremazia territoriale della Juve in avvio di match.

3′ – Puntuale intervento di Ceccherini in area di rigore del Crotone.

3′ – Rosi resta a terra a seguito di uno scontro di gioco non cattivo con Higuain.

5′  - Rosi riprende il suo posto in campo.

5′ – Tonev va via bene in contropiede, ma viene stoppato da Benatia al momento del tiro dalla zona sinistra dell’area di rigore bianconera.

7′ – Punizione di Pjanic dai 25 mt: palla di poco alta.

9′ – Sugli  sviluppi di un corner da sinistra a favore della Juve, Alves va alla conclusione da fuori area: sfera alta.

10′ – Azione di alleggerimento del Crotone, ma i calabresi non trovano spazi nella metà campo avversaria.

12′ – GOOOL. Juve in vantaggio. Cuadrado, dalla destra, crossa basso in area piccola. Higuain non tocca il pallone, ma Mandzukic, posizionato alla sua sinistra, anticipo Rosi e piazza il tocco vincente da distanza ravvicinata.

14′ – Il Crotone prova a portarsi in avanti, ma la difesa della Juve fa buona guardia.

16′ – Dybala cade a terra in area di rigore del Crotone dopo un contatto con Ferrari, ma Mazzoleni lascia proseguire l’azione.

17′ – La Juve insiste in attacco con Pjanic e conquista un corner da destra, ma non riesce a rendersi pericolosa sugli sviluppi del tiro dalla bandierina.

19′ – Fase di gioco in cui il pallone staziona prevalentemente a centrocampo.

21′ – Azione d’attacco della Juve e tiro dalla lunetta di Dybala: sfera ribattuta dalla difesa del Crotone.

23′ – Alex Sandro va in affondo sulla trequarti avversaria e serve in verticale Higuain, il cui tiro dalla lunetta viene parato da Cordaz.

25′ – La Juve non forza particolarmente i ritmi di gara, puntando a gestire il risultato.

27′ – Il Crotone si porta in avanti e conquista un calcio di punizione dalla trequarti sinistra, ma non riesce  a rendersi pericoloso sugli sviluppi del ‘piazzato’.

29′ – Dani Alves ferma in corner  un affondo di Tonev sulla fascia sinistra.

30′ – Sugli sviluppi del calcio d’angolo da sinistra, Rohden commette fallo in attacco.

32′ – Fallo di Alex Sandro su Rohden a centrocampo.

34′ – Dani Alves crossa dalla destra per Higuain, ma Ceccherini è attentissimo e impedisce al Pipita di toccare di testa.

34′ – Cambio nel Crotone. Esce Rosi ed entra Sampirisi.

35′ – Sugli sviluppi di un calcio d’angolo da destra a favore della Juve, Benatia colpisce di testa in area di rigore avversaria: palla alta.

38′ – La Juve resta in attacco e conquista un calcio di punizione dai 25 mt.

39′ – GOOOL. Raddoppio della Juve. Punizione battuta ad effetto da Dybala e palla che s’infila nell’angolo alla sinistra dell’immobile Cordaz.

41′ – Ceccherini batte una punizione dalla trequarti sinistra, scagliando una palla insidiosa verso l’area piccola bianconera, ma nessuno dei suoi compagni la tocca.

42′ – Higuain tira dalla lunga distanza, ma non inquadra la porta.

43′ – Puntualissimo intervento di Martella su Cuadrado, il quale viene fermato al limite dell’area di rigore del Crotone dopo un insidioso affondo sulla trequarti destra d’attacco.

44′ – Martella si propone in avanti e mette un cross dalla sinistra, ma in area di rigore avversaria nessun suo compagno è pronto a toccare la sfera.

45′ – Su cross dalla sinistra di Mandzukic, Higuain colpisce di testa in area di rigore avversaria: palla di poco a lato.

45′ – Mazzoleni assegna 2 minuti di recupero.

45′ – Insidioso tiro di Falcinelli dalla lunetta e deviazione fortuita (ma rischiosa) di Bonucci: palla in corner dopo che la traiettoria aveva sfiorato il palo alla destra di un immobile Buffon.

46′ – Nulla di fatto sugli sviluppi del corner da sinistra a favore del Crotone.

47′ – Finisce il 1° tempo al J Stadium. Juve in vantaggio sul Crotone per 2-0. Tra i bianconeri e la conquista del 6° scudetto consecutivo mancano 45 minuti, ma ci sono due gol da amministrare contro un Crotone che, in ogni caso, sta disputando una gara dignitosa.

Secondo tempo

Ore 16.05, fischia Mazzoleni. Al J Stadium riprende Juve-Crotone.

Nel 2° tempo il Crotone attacca da destra verso sinistra rispetto alla visuale della tribuna stampa.

1′ – Affondo di uno scatenato Cuadrado sulla zona destra dell’area di rigore avversaria e conclusione sul primo palo: respinta in angolo da parte di Cordaz.

2′ – Sugli sviluppi del calcio d’angolo da destra, Benatia colpisce di testa in area di rigore avversaria: palla alta.

4′ – Verticalizzazione di Dani Alves per Mandzukic e tiro di prima del croato dall’interno dell’area di rigore avversaria: sfera lata.

6′ – Inserimento di Dybala nei pressi dell’area di rigore avversaria, ma la difesa del Crotone non concede all’argentino lo spazio per la battuta a rete.

8′ – Altra azione di Dybala e conclusione dalla media distanza: palla alta.

9′ – La Juve insiste in attacco e conquista un corner da sinistra.

10′ – Sugli sviluppi del calcio d’angolo a favore della Juve, il Crotone recupera la sfera e va in contropiede, ma sul capovolgimento di fronte Marchisio è attentissimo e intercetta un insidioso pallone nella propria area di rigore.

12′ – Cambio nel Crotone. Esce Tonev ed entra Simy.

14′ – Indecisione difensiva di Martella, il quale però riesce a recuperare in tempo prima che lo sviluppo dell’azione possa creare problemi al portiere Cordaz.

15′ – Il Crotone si porta in avanti con Falcinelli, ma Benatia fa buona guardia e chiude il varco nei pressi della propria area di rigore.

17′ – Il Crotone da alcuni minuti sta mantenendo un baricentro abbastanza alto, ma la difesa della Juve non sta correndo seri rischi.

18′ – Nalini, dalla sinistra, crossa verso il centro, ma nessun suo compagno è pronto a raccogliere il pallone.

20′-  Affondo di Alex Sandro e assist per Dybala, il cui tiro dalla media distanza viene deviato in corner dalla difesa avversaria.

21′ – Nulla di fatto sugli sviluppi del calcio d’angolo a favore della Juve.

22′ – Ferrari va in affondo in area di rigore avversaria, ma Dani Alves interviene con gran tempismo e ferma l’avanzata dell’incursore dei calabresi.

24′ – Il Crotone tiene bene il campo in questa fase. Nel contempo, la Juve non sembra avere la necessaria determinazione per chiudere definitivamente i conti con una terza rete.

25′ – Cambio nella Juve. Esce Cuadrado ed entra Barzagli.

28′ – Il Crotone si porta in avanti e conquista un calcio di punizione dalla trequarti sinistra.

28′ – Crisetig batte il ‘piazzato’, ma il suo traversone non impensierisce la retroguardia della Juve.

29′ – Cambio nella Juve. Esce Marchisio ed entra Lemina.

31′ – Higuain tenta un difficile controllo col tacco, ma la sfera gli scappa e giunge nei pressi del dischetto del rigore dove c’è il lestissimo Pjanic, il quale va alla battuta: palla clamorosamente fuori.

33′ – Cambio nel Crotone. Esce Rohden ed entra Acosty,

34′- Staffilata di Barberis dai 20 mt e palla a lato di pochissimo. Buffon però era sulla traiettoria.

37′ – Fase di gestione del possesso palla della Juve in zona mediana.

38′ – GOOOL. Terza rete della Juve. Sugli sviluppi di un corner da sinistra battuto da Dybala, Alex Sandro colpisce di testa in area di rigore avversaria e mette la palla sotto la traversa.

39′ – Cambio nella Juve. Esce Pjanic ed entra Rincon.

41′ – Conclusione velleitaria di Sampirisi e agevole parata di Buffon.

42′ – Giro palla della Juve in questa fase. Sugli spalti, intanto, già si festeggia il 6° scudetto.

45′ – Affondo di Dani Alves e cross basso in area piccola, ma Lemina non riesce a toccare il pallone a pochi metri dalla porta.

45′ – Assegnati 3 minuti di recupero.

47′ – Ceccherini, a tu per tu con Buffon sulla zona destra dell’area di rigore bianconera, va al tiro in modo non perfetto. Sulla traiettoria, a qualche metro dalla porta, c’è però Alex Sandro, che respinge.

48′ – Mandzukic tenta un tiro da centrocampo alla Maradona, ma Cordaz indietreggia e smanaccia la sfera oltre la traversa.

48′- Sulla battuta del calcio d’angolo a favore della formazione di Mr Allegri, Mazzoleni fischia la fine del match. Juve batte Crotone 3-0. Bianconeri campioni d’Italia per la 33^ volta nella loro storia e per la sesta consecutiva; un autentico primato nei maggiori campionati che si disputano in Europa.  Buffon e compagni, grazie a questo successo, piazzano anche un altro primato. Diventano l’unica squadra ad aver conquistato in Italia, per tre anni consecutivi (2015, 2016, 2017), sia scudetto che coppa nazionale.

Il commento sul campionato che volge al termine / Juve campione. Crescono Roma e Napoli. Si allunga il divario tra le prime 3 e le altre

La Juve liquida con un perentorio 3-0 la pratica Crotone e, con un turno di anticipo rispetto al termine della stagione di Serie A 2016-17, raggiunge il 2°, ambìto traguardo annuale. Dopo aver fallito la conquista della Supercoppa italiana contro il Milan nel dicembre 2016, arrivano, nello specifico, la 12^ Coppa Italia e il 33° scudetto. I bianconeri assaporano, dunque, nell’arco di pochi giorni due gioie che, come abbiamo già evidenziato in questa pagina, passano negli annali del calcio italiano con un peso maggiore rispetto ad altre. Ma, al di là di questi 2 recentissimi fasti juventini (costruiti facendo leva su una formazione particolarmente dotata in ogni reparto e capace di esprimere un calcio fatto di elevata tecnica e concretezza, caratteristiche da sempre nel Dna del club piemontese), questo campionato che sta per chiudersi va agli archivi anche con altre 3 annotazioni significative.

La prima riguarda la sostanziale crescita di Roma e Napoli sia in termini di espressioni calcistiche che di punti conquistati in classifica; due gruppi dalle grandi potenzialità, ma ai quali, per poter provare a detronizzare il club degli Agnelli dal ruolo di campione in carica, manca ancora un pizzico di determinazione nella gestione di una competizione di lungo periodo, qual è, appunto, il campionato di “A”.

L’altro grande dato che emerge da questa stagione 2016-17 è il fatto che il divario tra le prime 3 e le altre si sta allungando. E ciò, naturalmente, rende complicato un recupero del gap nel breve periodo da parte di tutte, comprese Milan e Inter, cosiddette nobili decadute. La differenza tra Juve, Napoli e Roma da un lato e le altre sta sia nel livello qualitativo del gioco espresso che nella continuità con cui ciò è avvenuto durante il torneo.

In ultimo, una nota sulla zona retrocessione. Il fatto che due squadre si siano nettamente staccate e siano finite in cadetteria con molte giornate di anticipo rispetto al 38° e ultimo turno è la spia di un ampliamento del divario tra le formazioni di fascia media e quelle di rango inferiore nell’ambito di una Serie A che attualmente si potrebbe dividere in 3 livelli: in alto, 3 formazioni nettamente superiori alle altre, racchiuse in pochissimi punti e in lotta per i cosiddetti posti Champions; nel mezzo, un vasto ambito che raggruppa quelle che si sforzano di produrre un tipo di calcio moderno ed efficace (con rendimenti più o meno altalenanti) e le cui migliori espressioni arrivano a giocarsi con merito i 3 piazzamenti per l’Europa League; in basso, una coda del ‘gruppo’, per dirla in termini ciclistici, che comprende team destinati a passare necessariamente attraverso fasi caratterizzate da transizioni tecniche più o meno articolate e che, nei casi più complessi, comportano anche inevitabili retrocessioni in Serie B. Tale ‘limbo’ però non va vissuto come un momento di bocciatura, ma come periodo finalizzato alla costruzione di basi maggiormente solide rispetto al recente passato. A testimonianza di ciò vi è il fatto che il Verona, dopo un anno in cadetteria, si è subito ripreso la “A” e che le altre due retrocesse dalla massima serie nel 2016, e cioè Frosinone e Carpi, sono attualmente qualificate per il playoff-promozione e, quindi, coltivano ancora speranze per un immediato ritorno tra i primi 20 club calcistici d’Italia.

Luigi Gallucci

**

CLASSIFICA DI SERIE A: Juve 88 punti, Roma 84, Napoli 83, Lazio 70, Atalanta 69, Milan 63Fiorentina 59, Inter 59, Torino 50, Sampdoria 48, Sassuolo^ 46, Udinese 45, Cagliari 44,  Chievo 43, Bologna 41, Genoa 36, Empoli 32, Crotone 31, Palermo 23, Pescara 14.

(^) tre punti di penalizzazione

Primi verdetti: Juve (campione d’Italia), Napoli, Roma, Lazio, Atalanta e Milan già qualificate alle prossime coppe europee; Pescara e Palermo già retrocesse in Serie B per la stagione 2017-18. Per il secondo posto è battaglia tra Roma e Napoli. In zona retrocessione è lotta tra Empoli e Crotone.

Nota statistica: l’Atalanta raggiunge aritmeticamente l’accesso alle competizioni europee per la 5^ volta nella sua storia. L’ultima sfida dei bergamaschi in ambito internazionale fu nei quarti di finale della Coppa Uefa 1990-91 contro l’Inter, club che battè la Dea per 2-0 sul doppio confronto andata-ritorno e che qualche mese dopo conquistò il trofeo sconfiggendo per 2-1, sui 180 minuti, un’altra formazione italiana, la Roma.

**

PER LEGGERE RESOCONTI E REPORT DELLE PRIME 37 GIORNATE DEL CAMPIONATO DI SERIE A 2016-17, CLICCA SUL SEGUENTE LINK >> http://www.sportflash24.it/tag/serie-a-2016-17

**

PER LEGGERE IL CALENDARIO DELLE 38 GIORNATE DEL CAMPIONATO DI SERIE A 2016-17, CLICCA SUL SEGUENTE LINK >> http://www.sportflash24.it/calendario-38-giornate-serie-a-2016-17-il-programma-133391

**

ARCHIVIO CALCIO ITALIANO SPORTFLASH24 (SEZIONE ALBO D’ORO)

PER LEGGERE L’ALBO D’ORO DELLA SERIE A DAL 1898 AD OGGI, CLICCA SUL SEGUENTE LINK  >> http://www.sportflash24.it/albo-doro-scudetti-serie-a-le-16-squadre-vincitrici-70561

**

PER LEGGERE L’ALBO D’ORO DELLA SERIE B DAL 1930 AD OGGI, CLICCA SUL SEGUENTE LINK >>http://www.sportflash24.it/albo-doro-campionato-serie-b-le-squadre-vincitrici-76997

**

PER LEGGERE L’ALBO D’ORO DELLA COPPA ITALIA DAL 1922 AD OGGI, CLICCA SUL SEGUENTE LINK >> http://www.sportflash24.it/albo-doro-coppa-italia-le-16-squadre-vincitrici-68577

**

PER LEGGERE L’ALBO D’ORO DELLA SUPERCOPPA ITALIANA DAL 1989 AD OGGI, CLICCA SUL SEGUENTE LINK >> http://www.sportflash24.it/juventus-milan-4-5-cronaca-azioni-supercoppa-2016-tim-23-155801

**

PER LEGGERE L’ALBO D’ORO DEL CAMPIONATO ITALIANO PRIMAVERA DAL 1963 AD OGGI, CLICCA SUL SEGUENTE LINK >> http://www.sportflash24.it/albo-doro-scudetti-primavera-squadre-vincitrici-155554

**

PER LEGGERE L’ALBO D’ORO DELLA COPPA ITALIA PRIMAVERA DAL 1973 AD OGGI, CLICCA SUL SEGUENTE LINK >> http://www.sportflash24.it/albo-doro-coppa-italia-primavera-squadre-vincitrici-155558

**

PER LEGGERE L’ALBO D’ORO DELLA SUPERCOPPA ITALIANA PRIMAVERA DAL 2004 AD OGGI, CLICCA SUL SEGUENTE LINK >> http://www.sportflash24.it/albo-doro-supercoppa-primavera-squadre-vincitrici-155640

**

PRE MATCH / 1 – PROBABILI FORMAZIONI

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves, Bonucci, Benatia, Alex Sandro; Marchisio, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain.

Crotone (4-4-2): Cordaz; Rosi, Ferrari, Ceccherini, Martella; Rohden, Barberis, Crisetig, Nalini; Falcinelli, Tonev

*

PRE MATCH / 2 – PER LEGGERE LE DICHIARAZIONI DELLA VIGILIA DI MR ALLEGRI E MR NICOLA E LE LISTE DEI CALCIATORI CONVOCATI, CLICCA SUL SEGUENTE LINK >> http://www.sportflash24.it/juventus-crotone-minuto-per-minuto-21-maggio-2017-178257

**

Vedi anche http://www.facebook.com/sportflash24

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE 3-0 Cronaca Azioni 21 maggio 2017

JUVENTUS CROTONE Cronaca Tempo Reale 21 maggio 2017 LIVE Diretta online azioni Minuto per Minuto partita della 37^ giornata di Serie A 2016-17. Aggiornamenti oggi dalle ore 15 / Probabili formazioni e designazioni arbitrali

*

Diretta online testuale JUVE-CROTONE, partita valevole per la 37^ giornata di Serie A 2016-17. (Fonte foto J Stadium: http://www.twitter.com/TuttaLaJuve)

facebooktwittergoogle_pluspinterest

Commenti Social