Assegnata al nostro Paese la XXV olimpiade invernale /

Italia batte Svezia… allo sprint  

Italia sede di giochi olimpici per la 4^ volta nella storia

Per la 4^ volta nella storia l’Italia viene designata quale nazione ospitante i giochi olimpici. Dopo Cortina 1956 (invernali), Roma 1960 (estivi) e Torino 2006 (inv.), ci sarà Milano-Cortina 2026. (Foto: credits to official page https://www.facebook.com/FISIFederazioneItalianaSportInvernali/)

> Vince l’Italia, vince Milano-Cortina. La 134esima Sessione CIO tenutasi allo Swiss Tech Convention Center di Losanna ha assegnato alla nostra nazione la XXV edizione delle Olimpiadi Invernali. Un successo netto, con 47 voti contro i 34 di Are-Stoccolma, in una giornata in cui ora dopo ora è emersa la differenza di peso delle due candidature, con la spedizione italiana a far leva sul prestigio del progetto e della grande tradizione sportiva invernale, sulle tre edizioni dei Giochi già organizzate (Cortina 1956, Roma 1960 e Torino 2006), sull’appoggio di gran parte della popolazione e sulle garanzie fornite dal Governo, presente nella città svizzera con il premier, Giuseppe Conte (e il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, tramite un video messaggio).

Tanti i campioni olimpici e paralimpici presenti a Losanna: Armin Zoeggeler, Federico Pellegrino, Michela Moioli, Sofia Goggia, Elisa Confortola, Arianna Fontana, Giacomo Bertagnolli, Manuela Di Centa e Francesca Porcellato in rappresentanza delle discipline invernali e Carlo Mornati, Antonio Rossi, Giuseppe Abbagnale, Aldo Montano, Alessandra Sensini e Diana Bianchedi in qualità di testimonial degli sport olimpici cosiddetti ‘estivi’. In totale, ben 66 medaglie olimpiche e paralimpiche, fra cui 24 d’oro, 17 d’argento e 25 di bronzo. In loro compagnia il Presidente del CONI Giovanni Malagò, il Presidente FISI Flavio Roda, il Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia, il sindaco di Milano Giuseppe Sala e il sindaco di Cortina Gianpietro Ghedina.

(Fonte: ufficio stampa FISI)

*

Le dichiarazioni di alcuni componenti

della delegazione italiana degli Sport Invernali

> Nelle parole del presidente federale FISI Flavio Roda la soddisfazione per un grande obiettivo raggiunto dall’Italia intera. “La giornata odierna dimostra che ha veramente funzionato il lavoro di squadra messo insieme da Governo, Coni, Regioni, Comuni, Federazioni. Abbiamo colto una grande opportunità per tutta la nazione e per i nostri sport. La presentazione è stata eccezionale, curata in ogni particolare. Complimenti a chi ha seguito tutta questa parte. Anche l’ultimo filmato è stato emozionale e ha colpito tantissimo i membri del CIO e tutti noi. Queste cose danno la conferma del prodotto che è valido. Dobbiamo essere orgogliosi. Adesso insieme dovremo continuare a lavorare nella stessa direzione come è stato fatto in questi mesi”.

Sofia Goggia (sci alpino): “Abbiamo avuto paura fino all’ultimo, ma 47 contro 34 significa una vittoria schiacciante. C’è aria di festa, siamo tutti felici, quando si tratta di tirare fuori il meglio il nostro Paese ce la fa sempre. Siamo assolutamente felici, io adesso sogno Pechino 2022, ma per me, quella del ’26, potrebbe essere l’ultima Olimpiade, farla nel mio Paese sarebbe il massimo”.

Michela Moioli (snowboard): “La nostra parte è stata importante. Abbiamo regalato un po’ di divertimento. Ci siamo date appuntamento per il 2026, ognuno magari avrà un ruolo diverso, ma sarà una grande opportunità per tutti noi. E’ stato un momento di grande adrenalina, all’annuncio siamo esplosi ed è saltata fuori l’italianità”.

Lisa Vittozzi (biathlon): “E’ una notizia importante, ho cominciato subito a pensare che dovrò tenermi in forma fino al 2026. Quest’anno in Italia ci sarà il Mondiale di biathlon ad Anterselva e sarà già una prova importante”.

Alessandro Pittin (combinata nordica): “Ho avuto la fortuna di fare la prima Olimpiade in Italia e so quali emozioni si vivono. Non so se riuscirò ad esserci come atleta nel ’26, ma un’Olimpiade in casa è un sogno”.

Federico Pellegrino (sci di fondo): “E’ stato un gran piacere vivere questa giornata. Arrivare fino al 2026 si può fare e quindi adesso voglio provare ad allungare le mie prospettive un po’ più in là”.

Armin Zoeggeler (slittino): “E’ stata una lunga giornata ma con un risultato eccezionale. Abbiamo riportato in Italia un’Olimpiade dopo vent’anni. Ora chiedo a tutti di lavorare a partire da domani per far sì che questa sia un’Olimpiade grandiosa”.

(Fonte: ufficio stampa FISI).

*

Tutte le sedi olimpiche di Milano-Cortina 2026

Cerimonia d’apertura: Milano San Siro.

Cerimonia di chiusura: Verona.

Villaggi olimpici: Milano Porta Romana, Livigno-Sondrio, Cortina-Belluno.

Premiazioni ufficiali: Milano piazza Duomo.

Localizzazione impianti per singole discipline:

Sci alpino (Cortina e Bormio-Sondrio)

Sci di fondo (Tesero-Trento)

Salto con gli sci e Combinata nordica (Predazzo-Trento)

Biathlon (Rasun Anterselva-Bolzano)

Curling (Cortina)

Bob (Cortina)

Slittino (Cortina)

Skeleton (Cortina)

Pattinaggio di velocità (Baselga di Piné-Trento)

Pattinaggio short track (Forum Assago-Milano)

Pattinaggio artistico (Forum Assago-Milano)

Hockey su ghiaccio (Milano: PalaSharp e PalaItalia Santa Giulia)

Snowboard (Livigno)

Free style (Livigno).

(Fonte: Gazzetta dello Sport)

*

Questo l’ultimo medagliere generale alle olimpiadi invernali di Pyeongchang 2018 > http://www.sportflash24.it/medagliere-definitivo-olimpiadi-2018-pyongchang-2018-204233

Per leggere il medagliere dettagliato dell’Italia a Pyeongchang, clicca sul seguente link  http://www.sportflash24.it/medagliere-italia-tempo-reale-pyongchang-2018-203374

*

Italia sede di giochi olimpici per la 4^ volta nella storia

*

(Foto: credits to official page https://www.facebook.com/FISIFederazioneItalianaSportInvernali/)

facebooktwittergoogle_pluspinterest

Commenti Social