Fallimento Mondiale Russia 2018: presidente Figc Tavecchio

Mercoledì 15 novembre 2017: il giorno dell’esonero di Gian Piero Ventura, commissario tecnico della nazionale italiana in questi ultimi 15 mesi. (Fonte immagine Federazione gioco calcio: https://www.facebook.com/FIGC/)

Il fatto: termina il ciclo-Ventura

Gian Piero Ventura è stato esonerato dal ruolo di allenatore della nostra nazionale di calcio. Stasera alle ore 18.30 il consiglio della Federazione Italiana Gioco Calcio, riunitosi questo pomeriggio per discutere sulla mancata qualificazione degli Azzurri ai Mondiali di Russia 2018, ha diramato una nota stampa in cui si legge testualmente: “Carlo Tavecchio (presidente FIGC, ndr) ha comunicato la scelta sulla guida tecnica azzurra e, a far data da oggi, Gian Piero Ventura non è più il Commissario Tecnico della Nazionale”. Durante la riunione, a cui hanno partecipato anche Marcello Nicchi (responsabile del settore arbitrale), Gabriele Gravina (n° 1  della Lega Pro), Cosimo Sibilia (primo esponente della Lega Nazionale Dilettanti), Damiano Tommasi (presidente dell’associazione italiana calciatori) e Renzo Ulivieri (vice presidente FIGC e presidente associazione italiana allenatori), Tavecchio ha inoltre comunicato ai rappresentanti delle componenti federali, che ne hanno preso atto, della sua “indisponibilità a rimettere il mandato, per assumersi la responsabilità di sottoporre al Consiglio Federale di prossima convocazione (20 novembre 2017, ndr) una serie di proposte sulle quali i consiglieri saranno chiamati ad esprimersi”.

Le dichiarazioni di Tavecchio e le riflessioni di Compagnoni (Sky Sport 24)

Oggi ho parlato con Ventura. Gli ho comunicato che non abbiamo più necessità della sua collaborazione. Quindi da oggi non è più l’allenatore della Nazionale”. Così Carlo Tavecchio ai cronisti pochi minuti fa, al termine della riunione tenuta oggi pomeriggio nella sede romana della FICG. Chi sarà il suo sostituto? In queste ore il nome più gettonato sembra essere quello di Carlo Ancelotti, che attualmente è in vacanza in Canada, in quanto poche settimane fa ha terminato il suo ciclo al Bayern Monaco. Sul dopo-Ventura, però, Tavecchio non si sbilancia: “Abbiamo pensato anche ad orizzonti di allenatori importanti. Ho convocato un consiglio federale per lunedì (20 novembre 2017, ndr), in cui esporrò un programma e delle proposte che, soprattutto dal punto di vista tecnico-organizzativo, hanno collegamenti anche con alcune leghe”.

Intanto, in relazione a tali dichiarazioni ufficiali, Maurizio Compagnoni (telecronista Sky Sport 24), ha fatto una rilevante considerazione e ha lanciato anche qualche proposta: “Non devono essere riforme di facciata, ma che aiutino il calcio italiano a ripartire. E il mio consiglio se posso permettermi – è quello di circondarsi di almeno di un paio di figure di uomini di calcio di grande personalità. Paolo Maldini sarebbe perfetto. E poi sarebbe un po’ quello che ha fatto Infantino (presidente FIFA subentrato nel 2016 al dimissionario Blatter, ndr) con Boban e Van Basten”.

(Fonte immagine FIGC: https://www.facebook.com/FIGC/)

Fallimento Mondiale Russia 2018: presidente Figc Tavecchio esonera

ct Ventura. Entro lunedì 20 novembre potrebbe venir fuori il nuovo allenatore della Nazionale di calcio

facebooktwittergoogle_pluspinterest

Commenti Social