IL PUNTO

Calcio italiano 2017-18: cambi al vertice in FIGC, ‘Lega Serie A'

Il CONI nel febbraio scorso ha dato il via al nuovo corso della politica calcistica italiana attraverso la nomina di una struttura commissariale per la FIGC. In foto il presidente del comitato olimpico nazionale Giovanni Malagò. (Archivio Sportflash24)

Il fallimento dell’obiettivo-qualificazione ai Mondiali di Russia 2018 ha avuto, come prima conseguenza, quella di smuovere un po’ le acque, producendo nel calcio italiano, dal novembre 2017 ad oggi, alcuni cambi sia in termini di nomenklatura sportiva (vertici di FIGC, Lega Serie A e Lega Serie B) che di gestione della nostra Nazionale (esonero del precedente commissario tecnico e nomina di un cosiddetto ‘ct traghettatore’). Ecco, di seguito, tutte le date cruciali di questi intensi 4 mesi.

15 novembre 2017: a seguito dell’eliminazione dell’Italia contro la Svezia nello spareggio premondiale, il consiglio della Federazione Italiana Gioco Calcio esonera dall’incarico di commissario tecnico Gian Piero Ventura.

20 novembre 2017: Carlo Tavecchio, presidente della FIGC, al termine della riunione del consiglio federale annuncia le sue dimissioni.

22 novembre 2017: l’assemblea dei 22 club di Serie B viene fuori da una fase commissariale durata circa 9 mesi, eleggendo Mauro Balata quale nuovo presidente. In qualità di vice-presidente viene nominato Antonio Gozzi. Ricordiamo che l’ organo rappresentativo dei club del campionato Cadetto era stato commissariato dalla FIGC a seguito delle dimissioni irrevocabili del presidente in carica Andrea Abodi, il quale nel febbraio dello scorso anno aveva deciso di candidarsi alle elezioni per la presidenza della FIGC, tornata elettorale del marzo 2017 al termine della quale, come forse in molti ricorderanno, fu sconfitto dal presidente (ricandidato) Carlo Tavecchio.

29 gennaio 2018: nel corso dell’assemblea federale della FIGC, regolarmente convocata per eleggere i nuovi vertici del nostro calcio a seguito delle dimissioni di Tavecchio, non bastano 4 turni di votazione per determinare il nome del nuovo leader. Nell’arco dei vari scrutini, infatti, nessuno fra i 3 candidati (Damiano Tommasi, Cosimo Sibilia e Gabriele Gravina) riesce ad ottenere la maggioranza dei voti validamente espressi.

1 febbraio 2018: nel corso della riunione di Giunta Esecutiva del comitato olimpico nazionale italiano, preso atto del fatto che la Federazione Italiana Gioco Calcio non è riuscita a determinare il successore di Tavecchio al termine di regolari elezioni interne, vengono individuate tre figure-guida per progettare il nuovo corso della FIGC. Si tratta di un commissario straordinario (nella persona di Roberto Fabbricini, attuale segretario generale CONI) e due sub-commissari (Alessandro Costacurta e Angelo Clarizia). Nominati anche 2 collaboratori, Massimo Proto e Alberto De Nigro. Questa fase di commissariamento, secondo quanto riferito dagli esponenti del CONI, dovrebbe durare per i prossimi 6 mesi, salvo eventuali proroghe.

2 febbraio 2018: il neo commissario della FIGC, Roberto Fabbricini, nomina ‘nuovo commissario della Lega di Serie A’ Giovanni Malagò (attuale presidente del CONI).

5 febbraio 2018: il neo commissario Fabbrocini affida fino al giugno prossimo la guida della nazionale maggiore a Gigi Di Biagio, attuale commissario tecnico della rappresentativa italiana di calcio Under 21, squadra di cui resta comunque responsabile.

19 marzo 2018: primo traguardo raggiunto dal commissario Giovanni Malagò. Su sua proposta, Gaetano Miccichè viene eletto all’unanimità presidente della Lega Serie A. Con l’acclamazione dei 20 club, Miccichè diventa, quindi, il secondo leader della cosiddetta “Confindustria del calcio nazionale” dalla sua nascita nel 2010, subentrando, nella carica, a Maurizio Beretta. Quest’ultimo, decaduto dall’incarico nel marzo 2017 insieme ad altri componenti della Governance del pallone, nell’arco degli ultimi 12 mesi è stato sostituito prima dal commissario Carlo Tavecchio e poi da Malagò, il quale – è opportuno ricordarlo – resterà in questo ruolo di reggenza provvisoria della Lega Serie A fino a quando non saranno composti i nuovi organi direttivi.

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Ecco, di seguito, alcuni link riguardanti il nuovo corso del calcio italiano dopo la disfatta contro la Svezia nelle qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018 (se ne consiglia la consultazione attraverso la tradizionale versione PC desktop o, qualora ce ne fosse bisogno, attivando – nella parte bassa della nostra Home Page che compare sul vostro dispositivo – l’applicazione Mobile del sito Sportflash24.it).

Esonero CT Nazionale calcio italiana Gian Piero Ventura 15 novembre 2017 http://www.sportflash24.it/fallimento-mondiale-russia-2018-presidente-figc-tavecchio-197033

Dimissioni presidente FIGC Carlo Tavecchio 20 novembre 2017 http://www.sportflash24.it/calcio-italiano-senza-un-capo-si-dimette-il-presidente-figc-197376

Elezione nuovo presidente Lega Serie B http://www.sportflash24.it/mauro-balata-nuovo-presidente-della-lega-serie-b-197659

Ipotesi commissariamento FIGC http://www.sportflash24.it/rinviato-il-commissariamento-della-federcalcio-italiana-197536

Pagine social

Sportflash24.it è presente su due noti social network con apposite pagine dedicate. Ecco, di seguito, i link attraverso i quali si può accedere.

www.facebook.com/sportflash24 e  www.twitter.com/sportflash24

Calcio italiano 2017-18: cambi al vertice in FIGC, ‘Lega Serie A’

e ‘Lega B’. Federazione commissariata quantomeno fino ad ottobre prossimo

facebooktwittergoogle_pluspinterest

Commenti Social